Maurizio Dotoli guarda al futuro della Royal Enfield

Si è appena concluso il dealer meeting della Royal Enfield e Maurizio Dotoli, dealer ufficiale a Napoli dello storico marchio, guarda al futuro con fiducia e ottimismo.

Si è appena concluso il dealer meeting della Royal Enfield e Maurizio Dotoli, dealer ufficiale a Napoli dello storico marchio, guarda al futuro con fiducia e ottimismo.

Royal Enfield vuole sempre di più essere uno degli attori protagonisti sulla scena mondiale: “Sono – spiega Dotoli stati presentati i programmi per i prossimi anni. Del management mi ha impressionato la grande passione. Conoscono bene le dinamiche del mercato ma le affrontano con gli occhi di chi ama davvero le moto. Da leader locale, Royal Enfield vuole diventare un player mondiale importante e pertanto ascoltano le esigenze dei dealer. Di recente hanno anche inaugurato in Inghilterra un centro ricerca e sviluppo dove viene progettato il tutto, dalle due ruote agli accessori. Tutti i modelli, poi, sono commercializzati allo stesso prezzo nel mondo. Hanno avviato un sistema di ricerca e soddisfazione del cliente a livello globale; questo denota l’attenzione che hanno verso gli utenti. Posso dire, anzi, che sono stati tra i primi a comprendere cosa davvero vogliono i motociclisti negli ultimi anni. Hanno affidato il controllo di qualità dei loro veicoli ad un’azienda giapponese, a testimonianza dell’intento di voler realizzare prodotti sempre più affidabili. Nelle sue 3 fabbriche oggi si producono circa 900.000 Royal Enfield. Intento della casa è arrivare, nel giro di 2 anni, a 1.5000.000 unità”.

Il meeting ha permesso a Maurizio Dotoli di testare sulle strade venete le ultime novità bicilindriche: “Con – dice il dealer partenopeo – un collega di Milano, ho provato sulle strade veronesi sia la Interceptor sia la Continental. Sono due moto davvero riuscite! Ben rifinite, hanno un motore pastoso, dall’ottimo tiro, con la frizione morbida, una buona frenata, grazie anche all’impianto ABS della Bosch. A breve, presso la nostra sede di Via Pisciarelli n° 69 ad Agnano, sarà possibile chiedere un test ride”.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *