Concorso d’Eleganza di Villa d’Este: l’Alfa Romeo 8C 2900B si aggiudica la Coppa d’Oro

Sotto la carrozzeria dell’Alfa Romeo 8C 2900B trova spazio tutta la tecnologia disponibile nella seconda metà degli anni trenta: otto cilindri in linea con blocco in lega leggera, bi-albero a camme in testa, doppio compressore, cambio montato posteriormente, sospensioni indipendenti. L’Alfa Romeo 8C 2900B ha tutto ciò che si potrebbe desiderare in un’auto: velocità, stile ed eleganza.
Ultima evoluzione del progetto 8C 2300, questa berlinetta a passo lungo è la prima di cinque esemplari con la carrozzeria Superleggera prodotta da Touring. Protagonista sin dai Saloni dell’Auto di Parigi e Milano del 1937, nel 2018 questa stessa vettura è stata insignita del “Best of Show” a Pebble Beach.

Nella giornata di domani saranno consegnati il Trofeo BMW Group dedicato alle motociclette storiche (assegnato dalla Giuria), il Trofeo Group BMW Italia e il Concorso d’Eleganza Design Award for Concept Cars e Prototypes (i due premi assegnati per Referendum Pubblico a Villa Erba), mentre bisognerà attendere la tarda serata per conoscere l’auto che verrà premiata con il Trofeo BMW Group (il Primo Premio assegnato dalla Giuria, Best of Show del Concorso d’Eleganza).

Ti segnaliamo che le immagini (libere da diritti per esclusivo uso stampa) del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2019 sono già disponibili anche collegandosi al seguente indirizzo:

Toyota presenta la nuova Aygo Connect, con la formula Pay Per Drive Connected

Toyota AYGO Connect sarà la prima vettura di casa Toyota ‘connessa a 360°’ in linea con le esigenze attuali di un cliente sempre più al passo con i tempi.

Il modello attuale, che già oggi prevede la Smartphone integration con Apple Car Play e Android Auto, si arricchisce di un’importante novità: il nuovo modulo di trasmissione Data Communication Module (DCM) in grado di registrare alcuni dati di utilizzo della vettura.

Connessa a 360° grazie all’ App MyT

Il cliente potrà ora utilizzare un’applicazione dal proprio smartphone, la App MyT dove sarà in grado di visualizzare la posizione dove ha parcheggiato e pianificare un itinerario sull’app, oppure verificare lo stato della propria vettura attraverso il controllo di diversi indicatori.

La vera novità è rappresentata dal legame che il nuovo dispositivo avrà con la nuova formula d’acquisto PAY PER DRIVE CONNECTED, unica sul mercato.Il nuovo modulo di trasmissione grazie alla connettività presente sulla vettura, permetterà di adattare il piano dei pagamenti all’effettivo utilizzo dell’auto.

Con questa nuova formula di finanziamento, già introdotta sul nuovo RAV4 Hybrid e la nuova Corolla Hybrid, il cliente potrà scegliere tra cinque livelli di chilometraggio annuo predefiniti a cui corrispondono rate differenti.

In seguito, in base al chilometraggio effettivamente percorso, la rata potrà cambiare in ragione dell’effettivo valore residuo.

I vantaggi dell’attuale programma “PAY PER DRIVE”, che consente di restituire la vettura in qualsiasi momento, cambiare la durata del piano, cambiare l’importo o azzerare le rate anche dopo l’acquisto, si arricchiscono quindi di questa nuova modalità, che aumenta la flessibilità del piano finanziario, rendendo il costo del finanziamento sempre più legato all’effettivo utilizzo dell’auto.

Un piano di finanziamento sempre più flessibile quindi, con il quale Toyota vuole conquistare nuovi clienti garantendogli massima accessibilità. La rata sarà infatti di 100 € per la versione x-play già dotata di Smartphone integration, per passare agli allestimenti superiori basterà pagare 10€ in più al mese.

Nuova AYGO Connect arricchisce la gamma con due special edition  x-cite e x-wave

AYGO CONNECT x-cite presenta una nuova livrea bicolore Orange con tetto nero, coordinata con lo spoiler anteriore e con i retrovisori. Il trattamento degli esterni è completato dall’aggiunta di fendinebbia, vetri posteriori oscurati e cerchi in lega Glossy Black da 15” a dieci razze.

Gli interni sono rifiniti con inserti Glossy Black sulla console centrale e sulla plancia, una cornice cromata per la leva del cambio e bocchette laterali arancioni. L’allestimento x-cite monta inoltre tappetini con bordi arancioni e tessuto Manhattan per i sedili.

La nuova AYGO CONNECT x-wave conferma il tetto in tela Black apribile elettricamente ed aggiunge rispetto all’allestimento x-play i cerchi in lega neri da 15”, fendinebbia e vetri posteriori oscurati.

La nuova AYGO CONNECT sarà omologata Euro 6d Temp-EVAP-ISC e prevede la standardizzazione del DAB su tutta la gamma.

Citroën Mehari: dopo decenni l’intramontabile “spiaggina” ritorna in versione elettrica

Chi non è giovanissimo ricorderà probabilmente la “mitica” Citroën Mehari, decappottabile compatta e molto semplice nella sua struttura che rientra nella categoria delle cosiddette “spiaggine”.

Quest’auto giovane e divertente divenne una vera e propria icona negli anni Settanta e Ottanta, e ancora oggi esistono diversi esemplari funzionanti ed impeccabilmente conservati dai relativi proprietari.

Ebbene, questa casa produttrice francese ha scelto di far rivivere questa sua suggestiva proposta in una chiave assolutamente innovativa, presentando la Nuova Citroën E-Mehari.

Nuova Citroën E-Mehari, un’auto 100% elettrica

Citroën Mehari elettrica

La Nuova Citroën E-Mehari è un veicolo elettrico, anch’essa dunque si affaccia nel sempre più vasto panorama delle vetture ecologiche in grado di muoversi senza che si debba far ricorso a benzina o diesel, e dal punto di vista estetico si richiama in modo esplicito all’intramontabile spiaggina pur presentano diversi elementi innovativi.

Nuova Citroën E-Mehari ha delle dimensioni piuttosto contenute, avendo una lunghezza di 3,8 m e una larghezza di 1,7, e il suo design è molto moderno, in linea con quello delle city car di ultimissima generazione.

Una peculiarità molto interessante: la capote

Una delle caratteristiche più peculiari di questa nuova auto elettrica corrisponde senz’altro alla capote: proprio come la sua “antenata”, infatti, anche la Nuova E-Mehari è decappottabile.

La capote presenta peculiarità uniche nel suo genere, a cominciare dal fatto che può essere scelta in due varianti: quella in tela e quella in materiale rigido, denominata “Hard Top”.

A differenza delle capote tradizionali, le quali consentono di scegliere tra due sole opzioni, ovvero appunto apertura e chiusura, quella della Nuova E-Mehari offre anche ulteriori possibilità potendo essere aperta solo sulla parte posteriore, solo su quella anteriore, o anche solo lateralmente.

Velocità massima e autonomia

interni Citroën Mehari

La Nuova E-Mehari è in grado di raggiungere una velocità massima di 110 Km/h e la sua autonomia è di 195 Km: dopo aver eseguito una ricarica completa, dunque, è possibile procedere per molti chilometri senza la necessità di dover eseguire una ricarica ulteriore.

La ricarica può essere eseguita indistintamente sia a livello domestico che presso una qualsiasi colonnina di ricarica, ed è molto positivo il fatto che il numero di tali postazioni stia crescendo in modo importante nelle città italiane: proprio negli scorsi giorni, ad esempio, il portale Motori Notizie ha annunciato l’installazione di 200 nuove colonnine a Palermo.

Altre informazioni interessanti

La silenziosità è sicuramente un grande punto di forza di questa moderna proposta del marchio Citroën, il produttore tuttavia ha pensato anche alla sicurezza: per fare in modo che i pedoni prestino la dovuta attenzione ai veicoli in transito, infatti, ha previsto un apposito avvisatore acustico il quale è sempre attivo al di sotto del 30 Km/h.

La Nuova Citroën E-Mehari può essere personalizzata in molti modi diversi, sia dal punto di vista delle caratteristiche tecniche che a livello cromatico; va peraltro sottolineato che Citroën ha previsto anche una suggestiva edizione limitata di questo veicolo, la quale risponde al nome di Nuova Citroën E-Mehari Styled by Courrèges.

Per quanto riguarda i prezzi, essi partono da 27.300 euro, una cifra davvero molto interessante laddove la si rapporti ai costi medi delle vetture elettriche.