Nell’Angolo del Baffo di questo mese, Antonio Gallo ha parlato della Mv Agusta, azienda che, forse, più delle altre rappresenta meglio il fascino, la tecnologia e lo stile italiano delle due ruote nel mondo.

Ecco cosa ha detto ai nostri microfoni: “L’Mv Agusta è uno di quei marchi considerati premium, che produce un numero limitato di moto. L’obiettivo di quest’anno è raggiungere quota 5000/6000 unità. Se pensiamo ai milioni di veicoli costruiti dai colossi giapponesi, si comprende che si parla più che di un’industria, di un atelier. Proprio questi numeri limitati le consentono di possedere un marcato carattere artigianale, molto apprezzato dagli appassionati. Quando si vede e si tocca una Mv Agusta, si percepisce subito l’elevata cura dei particolari e dei dettagli; cure alle quali nessuna macchina o robot può arrivare. Solo grazie alla manualità di un tecnico o di un operaio specializzato è possibile raggiunge questa eccellenza. Non dimentichiamo che la Mv Agusta ha nel proprio DNA l’accoppiata Claudio Castiglioni/Massimo Tamburrini. Loro avevano un’idea di moto da realizzare senza scendere a compromessi. Idea che è rimasta nella tradizione costruttiva attuale, in quanto i progettisti non scendono a compromessi di tipo industriale o, peggio, di tipo commerciale. Di conseguenza la genialità ed il fascino di un progetto bello su carta, si trasformano in bellezza e carisma su due ruote. Peculiarità che contraddistingue la casa di Varese e che la rende unica. Il nostro store è a Napoli, alla Via Nuova Poggioreale n° 58; nelle nostre vetrine è possibile ammirare questi autentici gioielli a due ruote”.