Napoli: tutto pronto per lo Noiz Day, i saluti estivi 2017

Tutto pronto per l’edizione 2017 dei “Saluti Estivi”. Anche quest’anno Napoli sarà attraversata dalla carovana gioiosa di centauri che da Largo Sermoneta arriverà ad Agnano, presso la sede della You Biker, per augurarsi buone vacanze. L’evento, organizzato dallo Z Club Campania, avrà come nomignolo “Noiz Day”: “Noiz –spiegano Renatino Arienzo, Manuel De Nino, Francesco Capriolo e Giuseppe Arena, dello staff del club partenopeo – può essere letto sia in italiano come <noi, quello dello zeta>, sia in inglese, essendo diminutivo della parola <noise>, che vuol dire rumore. Questo per sottolineare che quando ci riuniamo ci sentono anche su Marte. L’appuntamento è alle 21:15 a Largo Sermoneta ed alle 21:45 si partirà per raggiungere lo store You Biker. Ad accoglierci ci sarà una postazione dj ed uno spettacolo biker stunt, il tutto per rendere ancora più divertente la serata. Invito, quindi, tutti gli appassionati ad unirsi al nostro giro cittadino ed a rispettare le regole del codice della strada. Va bene divertirsi, ma sempre nel rispetto della legalità e della sicurezza”.

Come detto lo store You Biker sarà la meta finale dell’incontro: “Saremo –spiega la manager Antonella Reaaperti fino alle 24:00 proprio per trascorrere con i motociclisti dello Z Club Campania una piacevole serata. Per l’occasione, chi avrà voglia di acquistare i nostri prodotti, avrà uno straordinario sottocosto del30% su tutta la merce esposta. Oltre allo staff dello Z Club Campania, un ringraziamento va all’Associazione Nazionale Polizia di Stato sezione Pozzuoli. Unico imperativo: vietato mancare!”.

Aperibiker: a Napoli si festeggiano i 50 anni della Moto Guzzi V7

Aperibiker è l’evento napoletano organizzato per festeggiare i cinquant’anni della Moto Guzzi V7. Giovedì 6 luglio, dalle 19:30 alle 22:30, presso la sede del dealer ufficiale Dotoli M2 di Via Pisciarelli n° 69, grazie anche alla partecipazione e collaborazione di CRN, You Biker, Magi Mare, la sezione puteolana dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato e con la sezione C.O.N.I. di Pozzuoli, saranno esposte due V7.

La prima del 1967 e l’ultima, quella del cinquantesimo anniversario: “Vogliamo – spiega Maurizio Dotolicelebrare la nascita di una moto che ha segnato la storia del motociclismo italiano e non solo. Sono poche le moto nel mondo che superano il mezzo secolo di vita, tra l’altro con lo stesso schema e la stessa architettura di motore e realizzate nello stesso stabilimento. A Napoli uniamo le nostre forze per creare un evento simpatico che ha come motivo il fascino del marchio Moto Guzzi, una storia italiana che ancora emoziona in tutto il mondo. Tra un aperitivo ed uno stuzzichino, poi, sarà possibile ammirare moto come la 850 T e la Le Mans, nonché l’intera gamma 2017 della casa di Mandello del Lario. Allora, Aperibiker!”.

Successo di passione e pubblico alla seconda edizione dell’Agnano Biker Fest

Bis di passione e successo per la seconda edizione dell’Agnano Biker Fest. Ottima la partecipazione di pubblico, con molti che hanno preferito al mare la possibilità di vivere un evento unico.

Un’affermazione che pone ulteriori basi per il prosieguo della festa: “E’ stata – dice Maurizio Dotoli, uno degli organizzatori – una bella giornata! L’affluenza è stata buona, particolarmente dopo le 13. Gli spettacoli organizzati hanno catturato l’attenzione di tutti. In particolare le ballerine della pole dance e del sexy bike wash hanno registrato il pieno di preferenze. Daniele Decibel Bellini, poi, ha unito la passione per le due ruote con quella per il calcio. Protagonisti assoluti, infine, sono stati i test ride. Noi siamo stati presenti con i marchi Moto Guzzi, Norton, Askoll e Mv Agusta, ma ci sono stati anche la Honda grazie all’Honda Palace Napoli, la CRN, la Suzuki, la Kawasaki, la Mash, la Triumph, la Fantic Motor, la Verve Moto e l’universo biker grazie allo 081 Garage. Il bilancio, quindi, è più che positivo. Un successo frutto anche dell’impegno dell’infaticabile Antonella Rea della You Biker. Lei è stata la prima a credere nella sinergia tra gli addetti ai lavori per creare eventi il cui scopo è la coniugazione del verbo moto in tutte le declinazioni”.

Visita al reparto Ktm della Twins di Napoli

Nel reparto Ktm della Twins abbiamo incontrato Antonio Gallo, alias il Baffo, con il quale abbiamo scambiato opinioni sull’elettronica presente sulle moto di serie, in particolare sui modelli della casa di Mattighofen.

Ecco le sue parole:

L’elettronica è entrata, sulla falsariga di quanto successo nel mondo delle auto, prepotentemente nelle due ruote. Denigrare l’elettronica, oggi, significa essere fuori dal tempo. Guardiamo, ad esempio, alla nuova Super Duke 1290; rispetto al modello precedente i progressi in merito sono stati notevoli.  L’elettronica va salutata con favore in quanto utile in termini di sicurezza, ecologia, prestazioni e facilità di guida. Il traction control, l’ABS, le varie mappe di erogazione del motore e l’anti wheel su questo modello, visti i notevoli cavalli presenti, sono assolutamente indispensabili; d’altronde è la nuda più potente sul mercato. Così come oggi non ricordiamo più, molto probabilmente, come si fanno le divisioni con la carta e con la penna, in quanto siamo abituati ad usare le calcolatrici presenti anche sui cellulari, purtroppo le generazioni di oggi, quelle appena entrate nel motociclismo, con questa presenza massiccia dell’elettronica, possono perdersi il piacere di guidare una moto <semplice>. E’ pur vero, però, che il progresso va avanti…è ovvio che l’elettronica migliora le prestazioni in generale, ma la meccanica continua a rivestire un ruolo fondamentale. Ktm è al top e molto in avanti in questo ambito; l’elettronica nelle sue moto coadiuva una già buona meccanica di fondo, il tutto per ottenere il massimo delle prestazioni e del piacere di guida. Presso il nostro store di Via Nuova Poggioreale n° 58 è possibile scoprire l’intera gamma Ktm”.

Buona la prima del Mare Motor Fest

La prima edizione del Mare Motor Fest è stata una buona base di partenza per rilanciare il connubio tra la passione per le due ruote e la sicurezza a Napoli.

 

Una due giorni che ha visto un buon numero di partecipanti ed un’ affermazione frutto della sinergia tra imprenditori ed associazioni di settore, che hanno scelto la bellissima location di Acquamorta come incantevole meta da raggiungere.

 

Ecco le parole dei protagonisti:

 

Ivan Motta: “Come CRN, abbiamo cercato di organizzare un evento al molo del Monte di Procida per cercare di promuovere tutto ciò che riguarda la cultura, il turismo e la sicurezza. Ringrazio la delegazione provinciale del CONI, la Croce Rossa e l’Associazione Polizia di Stato”.

 

Il Sindaco Giuseppe Pugliese: “Una manifestazione bellissima, perché si condividono degli spazi sul mare abbinati alla passione per le moto. Acquamorta si apre, così, agli appassionati per parlare di sicurezza e far apprezzare le bellezze paesaggistiche dei luoghi”.

 

Davide De Simone della Nautica Magi Mare: “Nostro intento è allargare i confini del nostro mondo attraverso il coinvolgimento anche dei non appassionati”.

 

Giuseppe Arena dello Z Club Campania: “Ringrazio Antonella Rea della You Biker pe l’invito. Abbiamo avuto modo, così, di ampliare le nostre conoscenze. Apprezziamo, in particolare, lo spirito di sensibilizzazione sulla guida corretta in strada; un modo che rispetta i valori del nostro gruppo”.

 

Maurizio Dotoli: “Una location fantastica, che ha fatto da cornice a quello che ho trovato un evento bellissimo, nato dalla collaborazione con la delegazione provinciale del C.O.N.I., la CRN, lo store You Biker, la Nautica Magi Mare e l’Associazione Polizia di Stato. Noi siamo presenti con i marchi Moto Guzzi, Mv Agusta, Askoll, Aixam e Ligier. Sicurezza, sport e location mozzafiato sono un mix molto valido ed interessante che in futuro, sono sicuro, porterà a risultati ancora più brillanti”.

 

Giuseppe Verdoliva, fiduciaro C.O.N.I. di Pozzuoli: “Abbiamo dato, così, voce e spazio allo sport nei Campi Flegrei. Vogliamo aiutare il territorio attraverso il coinvolgimento di energie nuove e fresche. E’ stata messa la prima pietra miliare di un percorso che coinvolge più soggetti, che lavorano insieme proprio come una squadra”.

 

Il 30 aprile e il 1 maggio c’è il Mare Motor Fest!

 

Domenica 30 aprile e lunedì 1 maggio in località Aquamorta si terrà il primo raduno Mare Motor Fest. Nel cuore del Monte di Procida, in una suggestiva cornice ricca di storia e natura, grazie alla Dotoli M2, alla Magi Mare Nautica, alla CRN ed alla You Biker, sarà possibile vivere una full immersion di due giorni nel mondo dei motori. La Associazione Nazionale Polizia di Stato, poi, curerà la sicurezza dell’evento.

 

Un appuntamento, quindi, da non perdere: “E’ – dice Maurizio Dotoliil primo incontro che apre una stagione di eventi motoristici. Il 13 maggio, infatti, come organizzazione saremo a Baia mentre il 3 ed il 4 giugno sarà la volta di Quarto. Come Dotoli M2 esporremo le moto della gamma Moto Guzzi, Mv Agusta, Norton, Askoll e ci saranno anche i quadricicli della Aixam e della Ligier. Abbiamo creato una sinergia che ha come scopo il viver sano motoristico attraverso la valorizzazione delle bellezze paesaggistiche del nostro territorio”.

 

Grazie alla You Biker, l’aspetto della sicurezza in moto sarà al centro dell’attenzione: “E’ – sottolinea Antonella Reala prima volta che si organizza dalle nostre parti un evento di tale portata, attraverso il coinvolgimento di più addetti ai lavori del territorio. Sarà un modo divertente e diverso di vivere la passione per i motori. L’appello che lancio agli appassionati è semplice: non potete mancare!”.

L’andamento del mercato secondo il Baffo

La primavera inizia a solleticare la voglia di moto e le concessionarie tornano ad essere di nuovo il centro dei sogni da realizzare per i motociclisti.

Il Baffo, alias Antonio Gallo della Twins di Napoli, ci spiega la direzione che ha intrapreso il mercato: “In questo settore – sottolinea – chi dice di capire qualcosa, come si suol dire dalle mie parti, dice una fesseria. Non è come 20 anni fa, quando si potevano fare delle previsioni. Oggi non è possibile stabilire con esattezza da cosa dipendono le fluttuazioni di mercato; ci sono ripartenze brutali così come ci sono arresti totali. In questo momento, dopo il fermo dei mesi tra dicembre e febbraio, c’è una fase di ripartenza. Le tuttofare, quelle moto che fanno bene quasi tutto senza, però, eccellere in nulla, continuano ad essere le preferite”.

Napoli continua ad essere una piazza particolare: “Purtroppo – dice – paghiamo ancora il problema del caro assicurazioni perché manca, a mio avviso, la volontà politica di risolverlo. Questa discriminazione la trovo ingiustificata. L’usato è senza dubbio un’opportunità, ma bisogna saperlo trattare. Occorre valutarlo in base alle reali valutazioni del mercato di riferimento ed in base alle condizioni del veicolo ritirato. Operazioni che cerchiamo di offrire e garantire al meglio presso il nostro store di Via Nuova Poggioreale n° 58, nel quale è possibile trovare anche le novità di Mv Agusta e Ktm”.

Prevenire il furto della moto: i consigli della You Biker

Il dato sui furti di moto, purtroppo, è in continua crescita: dalle 38.783 moto rubate del 2010, siamo passati alle 42.529 due ruote del 2013. Inoltre le città più pericolose, sono Roma, Milano e Napoli, che insieme rappresentano quasi la metà dei furti nazionali. Insomma se si ama la moto, occorre difendersi da vuole sottrarcela.

Antonella Rea della You Biker di Napoli, ci offre una serie di consigli in merito: “Ogni giorno – spiega la store manager – circa 150 veicoli vengono sottratti indebitamente ai loro legittimi proprietari. Il fenomeno è in crescita ma per fortuna sul mercato ci sono degli antifurti in grado di rendere molto difficile la vita ai ladri. Una cosa va detta, a scanso di equivoci; non c’è sistema di difesa che non sia apribile. E’ tutta una questione di tempo; un buon antifurto, magari in ausilio con altri dispositivi, si vede proprio dalla capacità di resistere il più a lungo possibile dagli attacchi dei malintenzionati. Questo aspetto è ammesso stesso da chi è stato, poi, acciuffato dalle forze dell’ordine”.

Allora che tipo di antifurto utilizzare?: “Sembrerà strano – sottolinea Rea – ma i classici antifurti meccanici sono ancora i più efficaci. Il bloccadisco va bene se bisogna effettuare una breve sosta; va utilizzato anche quando si lascia la moto nel garage! La catena è l’ausilio che offre la maggiore sicurezza, perché permette di fissare la moto ad un posto. L’arco è un ottimo deterrente ed ha il vantaggio che, insieme al bloccadisco, è facilmente portabile. Come detto, un buon antifurto è quello che richiede più tempo per aprirlo; di fronte ad uno di qualità, il ladro si scoraggia e preferisce guardare altrove”.

Alla You Biker di Via Scarfoglio 4/a è possibile scegliere tra vari modelli di antifurto: “Come store – dice Antonella – offriamo una vasta gamma dei migliori antifurto presenti sul mercato. La qualità ha, certo, il suo costo; nella scelta tra un antifurto che si apre con un semplice martello ed uno che fa sudare le canoniche sette camicie, credo che chi ha a cuore la propria moto, sceglierà la seconda opzione”.