Motodays 2019, perché non devi perdere l'edizione numero 11

Motodays 2019, perché non devi perdere l’edizione numero 11

La mobilità elettrica al centro del workshop nell’area 2Wheels2Work con un occhio particolare al nuovo stile di vita a cui potrebbero condurci le tecnologie emergenti

La mobilità elettrica al centro del workshop nell’area 2Wheels2Work con un occhio particolare al nuovo stile di vita a cui potrebbero condurci le tecnologie emergenti in questo campo, uno sguardo su un futuro che è già presente soprattutto a Roma, città sempre più attenta  alle auto elettriche e al lavoro per l’introduzione dei primi Navya, shuttle elettrici che non necessitano di autista.

Motodays 2019, una finestra sulla mobilità elettrica

Una sempre più significativa necessità nazionale, in questo senso, tocca da vicino anche Anas: il gestore stradale prevede di rispondere non solo incrementando i punti di ricarica, ma anche lavorando al progetto Smart Road,  che prevede la “digitalizzazione” di una parte di rete stradale (prima tratta in progetto sull’Autostrada del Mediterraneo Salerno-Reggio Calabria) attraverso l’implementazione di piattaforme abilitanti basate su elementi come la metodologia Smart Tunnel, Internet of Things, Open Data e Big Data.

Collegamento diretto gratuito tra la Stazione Termini e Fiera Roma

Fino al 10 marzo sarà attivo un collegamento diretto gratuito tra la Stazione Termini e Fiera Roma per tutti i visitatori di Roma MotoDays, il salone della moto e dello scooter, punto di riferimento per il Centro-Sud Italia. Si tratta dell’anteprima di un servizio di linea che, grazie alla partnership tra Fiera Roma, SIT Società Italiana Trasporti e Carrani Bus, sarà definitivamente attivo tutti i giorni dal 23 marzo. Per questa anteprima le corse avranno cadenza oraria con partenza da Termini alle ore 8.30 (Via Einaudi-altezza stalli autobus) e sosta presso l’ingresso Est in Fiera Roma; alle ore 10.30 il servizio ripartirà dall’ingresso Est di Fiera Roma verso il centro della città. L’ultima corsa da Via Einaudi sarà alle ore 15.30, mentre da Fiera Roma alle ore 19.30.

I CONTENUTI DI ROMA MOTODAYS

  • LE CASE

Saranno presenti le giapponesi Honda, Suzuki e Yamaha, la bavarese BMW, le austriache KTM e KSR, le americane Harley-Davidson, Indian, la svedese Husqvarna, le inglesi Royal Enfield e Triumph, la taiwanese Kymco, la svizzera Quadro e le italiane Askoll, Benelli, Ducati, Fantic, Mondial Moto, Moto Morini. Una grande sorpresa attende i visitatori di Roma Motodays 2019 che acquisteranno un biglietto d’ingresso e si registreranno poi al concorso che consentirà, quest’anno, di vincere la splendida Honda CB1000R Tribute, vera regina del salone della capitale. Uno stimolo in più per essere alla Fiera di Roma dal 7 al 10 marzo, dove sarà possibile ammirare il modello, unico, realizzato da Honda Italia per celebrare i 50 anni della Honda 750 Four e, con un po’ di fortuna, avere l’occasione di vincerla. Harley-Davidson ha confermato il palcoscenico di Roma Motodays per svelare il vincitore del suo contest unico al mondo, The Battle of the King, che premia la migliore special fra le centinaia realizzate dalle sue concessionarie in tutto il mondo.

  • I PILOTI

Oltre al testimonial d’eccezione Carl ‘King’ Fogarty, nei prossimi giorni di Roma Motodays ci saranno anche Tony Cairoli, di ritorno dalla prima gara del mondiale Motocross, in Patagonia e il francese Hubert Auriol, il primo vincitore della Dakar sia in moto che in auto.

  • A MOTODAYS SI ENTRA IN MOTO

Replicando il successo della scorsa edizione, Roma Motodays si prepara ad accogliere i suoi visitatori nel migliore dei modi: in Fiera Roma si entrerà direttamente in sella alla propria moto o al proprio scooter, da parcheggiare fra i padiglioni del quartiere fieristico. Niente file alle casse, dunque, ma una via d’accesso decisamente privilegiata.
Per entrare senza parcheggiare all’esterno la propria cavalcatura, è sufficiente acquistare i biglietti in prevendita. Il biglietto di Roma Motodays, che ha rinnovato la partnership con Vivaticket, operatore nazionale primario per il ticketing, potrà essere acquistato in prevendita e consentirà di parcheggiare con la propria moto o scooter all’interno del quartiere fieristico, utilizzando l’ingresso Ovest, a ciò riservato.

  • INGRESSO LADIES L’8 MARZO

In occasione della Festa della Donna l’8 marzo, Roma Motodays riserverà l’ingresso gratuito e il parcheggio interno gratuito a tutte le donne motocicliste che arriveranno in Fiera alla guida di una moto/scooter. L’ingresso sarà dal Cargo Ovest di Fiera Roma.

  • LA RIDING EXPERIENCE

Roma Motodays si svolge tradizionalmente in primavera, ovvero quando la bella stagione comincia ad essere nell’aria, e con essa la voglia di muoversi in sella alle due ruote motorizzate. E’ il momento migliore per fare un giro d’orizzonte sul panorama del mercato. Ed è per questo che le Case produttrici saranno presenti con tutte le novità del 2019 che, come sempre, si potranno provare con la Riding Experience, attività peculiare di Roma Motodays. L’iniziativa consente, infatti, di provare le novità con il personale delle Case partecipanti, su un tracciato fuori la fiera di circa 15/20 km, consentendo di saggiare accelerazione, frenata e tenuta di strada pur rispettando la sicurezza e le norme del codice stradale. Con le sue circa 4000 prove su strada ad edizione, la Riding Experience si è confermata anno dopo anno sempre più richiesta dalle Case e sempre più desiderata dagli amanti delle due ruote. Quest’anno la Riding vede crescere il numero delle Case partecipanti. Si potranno provare, infatti, le novità di gamma di Askoll, BMW, Ducati, Fantic, Harley-Davidson, Honda, Indian, KSR, Moto Guzzi, Moto Morini, Quadro, Royal Enfield, Suzuki e Triumph.

  • INNOVAZIONE E START UP

Appuntamento sabato 9 marzo con l’Innovation Day, una delle novità introdotte nell’edizione 2019 di Roma Motodays. Una giornata dedicata al futuro della mobilità urbana e del commuting, con startup pronte a presentare le loro idee innovative nell’area espositiva, speaker internazionali che porteranno sul palco la propria esperienza nel mondo della mobility e l’Innovation Breakfast, importante momento di incontro tra startup, aziende e investitori. Un modo piacevole e informale per far confrontare i protagonisti del settore e offrire loro un’importante occasione di dialogo.

  • ANAS

A Roma Motodays arriva anche il know how di Anas. La società del Gruppo FS Italiane, da sempre in prima linea sul fronte sicurezza stradale, ha già da qualche anno progettato e validato con crash test una gamma completa di barriere di sicurezza di tipo continuo, ideate per tutelare e proteggere tutti gli utenti, soprattutto quelli più vulnerabili – perché meno protetti – come i motociclisti. Durante Roma Motodays, nello stand Anas, sarà esposto il nuovo modello di barriera spartitraffico centrale di tipo continuo con un dispositivo per la tutela dei motociclisti, interamente progettata da un team di ingegneri interni all’azienda.

  • LE ISTITUZIONI

Le istituzioni confermano la loro amicizia verso Roma Motodays. Anche quest’anno saranno presenti – in ordine rigorosamente alfabetico – l’Aeronautica Militare, i Carabinieri, l’Esercito Italiano, la Polizia Penitenziaria, la Polizia dello Stato, la Polizia di Roma Capitale, la Polizia Locale della Città Metropolitana di Roma e i Vigili del Fuoco. Ogni stand avrà le peculiarità dell’Arma: dal simulatore di volo per l’Aeronautica, all’attività di rilevamento delle impronte digitali per la Polizia Penitenziaria.

  • E ANCORA TANTO ALTRO…

Ci saranno anche i produttori di accessori e di abbigliamento tecnico, le special, con lo spazio “Rione Officine”, e un ampio spazio dedicato al Vintage con una mostra a tema dedicata alle Honda Four, che quest’anno celebrano il cinquantennale e con la presenza di ASI, l’Automotoclub Storico Italiano, costituito nel 1966 e che oggi riunisce circa 202.000 appassionati di veicoli storici. Come ogni anno, appuntamento con le evoluzioni dei funambolici stunter e freestyler nelle aree adiacenti ai padiglioni di Fiera Roma.

Grande novità di questa edizione di Roma Motodays, la presenza per la prima volta in Italia del Circus Trial Tour,uno spettacolo Freestyle che conta 5 discipline differenti, 25 eventi per anno e 15 anni di esperienza.  Il team è presente ai più importanti eventi motociclistici d’Europa, tra cui MotoGP, WorldSBK, Tourist Trophy Isle Of Man, Golden Bowl, 24h di Le Mans. La struttura viene reinventata per ogni evento grazie alla possibilità di fondere discipline tra cui Freestyle Trial, FMX, BMX e Bike Trial offrendo uno spettacolo unico in tutto il Continente.