V85 TT: la Moto Guzzi che piace sempre di più

 V85 TT: la Moto Guzzi che piace sempre di più

Alla DotoliM2 l’aquila della Moto Guzzi ha non solo una dimora accogliente e preferita ma anche un luogo dove mettere in mostra le proprie virtù.

In particolare la Moto Guzzi V85TT è particolarmente apprezzata dagli appassionati campani che non vedono l’ora di averla come compagna non solo di sogni ma anche quotidiana.

Lo store manager Maurizio Dotoli spiega i motivi

“La V85 TT vive una fase di grande fermento e viaggia alla grande grazie ad una promo interessante. A chi la acquista viene dato senza costi aggiuntivi un pacchetto accessori dal valore complessivo di 1.300 euro, consistente in borse laterali, nel cavalletto centrale e nel parabrezza maggiorato. Un prezzo interessante alla luce del valore intrinseco del prodotto e del marchio; appeal che accresce anche grazie alla buona tenuta del valore nel tempo. A gennaio, dopo tanti anni, la V7 non è la moto più venduta. Significa che la V85 TT è un prodotto maturo per il mercato che interessa sempre di più. Chi l’ha provata in estate oggi la acquista; da scettici sono diventati, poi, guzzisti”.

Un riconoscimento prestigioso per la DotoliM2

“La V85 TT può essere allestita con vari accessori della casa madre. La DotoliM2 è stata premiata per la vestizione della moto come miglior dealer tra quelli che vendono le moto con gli accessori. Questo marchio, a mio parere, abbisogna di dedizione e attenzione. Occorre, in particolare, interloquire con il cliente, bisogna dargli fiducia e spiegargli la gloriosa storia mentre si evidenzia la qualità del prodotto. Ci vuole massima professionalità nel rappresentare un marchio del genere non solo nel personale, anche attraverso la passione nella vendita e nell’assistenza. Al cliente va spiegato che acquista una vera Made In Italy che l’anno prossimo festeggerà 100 anni. Moto da sempre prodotte nella sede di Mandello del Lario che sono un qualcosa di unico. Chi acquista una Moto Guzzi porta nel suo box un pezzo di storia. Non sappiamo, purtroppo, ancora apprezzare il Made in Italy. Ci vogliono operatori che mirino alla qualità e non solo alla quantità; occorre qualificare il marchio non svenderlo. Il cliente, così, crescerà assieme al marchio, dalla V7 alla Audace”.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *