Tanto attesa quanto desiderata, la Moto Guzzi V85 TT è tra le moto che più fanno parlare gli appassionati del mototurismo.

La casa di Mandello del Lario, infatti, inaugura un nuovo filone, quello dell’Enduro Classic e subito la voglia di possederne è stata forte, così forte da spingere la casa madre agli straordinari pur di soddisfare le richieste.

Grazie alla DotoliM2 abbiamo avuto modo di testarla e per la prima volta, dopo tanti anni, possiamo affermare che questa Moto Guzzi si potrà acquistare non solo per ragioni di cuore ma anche di testa.

Passione e razionalità, infatti, si fondono alla perfezione in sella alla V85 TT.

Dotazione al top poiché troviamo il cupolino regolabile, una completa strumentazione TFT, il controllo di trazione regolabile, le leve in alluminio, i cerchi a raggi, un bel paramotore in alluminio ed i paramani.

Le sospensioni sono della Kayaba sono completamente regolabili mentre l’impianto frenante è Made in Brembo.

Il telaio è in acciaio mentre il forcellone è in alluminio. La V85 TT è l’unica della sua categoria ad essere dotata del cardano.

Il bicilindrico di 90° trasversale ha 2 valvole per cilindro ed eroga 80 cavalli a 7.700 giri ed una coppia di 80 Nm a 5.000 giri.

Il cambio è a 6 marce con la gestione del gas ad essere affidata al ride by wire.

La sella di serie è alta da terra 83 cm ma è possibile scegliere tra 2 opzioni: 81 cm o 85 cm.

In sella la V85 TT si sta veramente comodi ed il passeggero gode di spazi più che sufficienti. I comandi sono laddove vorresti che siano e sono facili e morbidi da usare.

La strumentazione ricorda uno degli schermi della Enterprise per quanto bella ed avveniristica.

Il motore ha un sound coinvolgente ed è ben adeguato allo spirito della moto.

La V85 TT è una due ruote bella, dal design originale e sobrio al tempo stesso, con punte di qualità notevoli, comoda e facile da gestire e guidare. Sa essere anche divertente poiché ha una ciclistica che molte concorrenti dall’accento tedesco e asiatico sognano.

L’impianto frenante, poi, rasenta la perfezione; modulare e incisivo, consente di arrestare la moto in assoluta sicurezza con l’ABS a non essere per niente invasivo anche sui fondi sconnessi.

In città è piacevolmente comoda e snella, in grado di accompagnare senza essere goffi e oltremodo ingombranti al bar quanto in ufficio.

In autostrada la protezione aerodinamica è notevole anche per chi è seduto dietro; le lunghe sgroppate a velocità codice possono essere affrontate come se si fosse seduti sul divano di casa.

Dove la V85 TT, però, sorprende è tra le curve dei passi di montagna. Ha un equilibrio dinamico invidiabile che permette di affrontare le curve quasi come una sportiva.

Altra piacevole nota sono i consumi: difficilmente si scende sotto i 20 Km al litro.

Come detto passione e razionalità: a che servono le moto dalla cilindrata automobilistica, che erogano una potenza da SBK ma pesano come dei camion, che hanno gli ingombri da carro armato ed i costi di gestione da yacht?

Alla DotoliM2 di Agnano alla Via Pisciarelli n° 69, dopo aver effettuato un test ride, scoprirete la risposta.