Ducati, lo Streetfighter V2 si arricchisce di una nuova colorazione

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
v2

Ducati estende la gamma Streetfighter V2 con l’introduzione della nuova colorazione Storm Green che sarà disponibile nelle concessionarie a partire da luglio 2022.

Il verde metallizzato scelto dal Centro Stile Ducati esalta le linee pulite, taglienti ed essenziali dello Streetfighter V2, rafforzando il carattere unico della moto e la sua capacità innata di attirare l’attenzione. La finitura opaca si combina perfettamente al contesto cromatico della parte meccanica, mentre la grana metallizzata crea un gioco di contrasti molto evidente sulle diverse superfici.

DNA sportivo

Streetfighter V2 si rivolge a quei motociclisti che sono alla ricerca di una moto capace di coniugare il DNA sportivo della Panigale V2 con l’attitudine di guida e lo stile Streetfighter. Un modello intuitivo e facile da gestire, con la potenza giusta per garantire prestazioni adrenaliniche e il massimo del divertimento nella guida, abbinata a un pacchetto elettronico di alto livello che consente di godersi la moto in sicurezza.

Lo Streetfighter V2 è essenziale e caratterizzato da un design tagliente, che riprende gli elementi stilistici principali dello Streetfighter V4, a cominciare dal distintivo proiettore anteriore, che richiama la firma a V del DRL tipica delle sportive Ducati ed è ispirato alla celebre espressione del Joker.

L’ergonomia dello Streetfighter V2 mette al centro il pilota ed è focalizzata sull’utilizzo stradale con il giusto mix tra sportività e comfort. Il manubrio in alluminio alto e largo sostituisce i semimanubri della Panigale V2. La sella è più larga e ha una nuova imbottitura che la rende più confortevole, mentre le pedane sono state riposizionate per aumentare il comfort. La posizione di guida che deriva da queste modifiche consente al pilota un buon controllo nella guida sportiva, ma al tempo stesso di non affaticarsi nell’utilizzo quotidiano.

Euro 5

Il motore dello Streetfighter V2 è il Superquadro da 955 cm³, conforme alla normativa Euro 5, capace di erogare una potenza massima di 153 CV a 10.750 giri/minuto e una coppia massima di 101,4 Nm a 9.000 giri/minuto . Questo motore è molto elastico: sfruttabile e godibile su strada, ma anche efficace in pista, dove risulta sempre facile da gestire. Rispetto alla Panigale V2, lo Streetfighter V2 ha un rapporto finale più corto (15/45 vs 15/43), che garantisce una maggiore coppia alla ruota alle velocità di uso stradale, regalando una migliore prontezza del motore in fase di riapertura del gas.

Nelle fasi di sviluppo di questo nuovo modello gli ingegneri si sono concentrati in maniera particolare sulla ciclistica. Il motore Superquadro è utilizzato come elemento strutturale e ad esso è collegata la compatta struttura anteriore, composta da un telaio monoscocca in alluminio fuso in conchiglia fissato alla testa del motore. Al motore è collegato anche il forcellone monobraccio posteriore, che è più lungo di 16 mm rispetto a quello della Panigale V2 per garantire la stabilità della moto privata delle carene.
A questa base si aggiungono la forcella anteriore Showa BPF da 43 mm e l’ammortizzatore Sachs con taratura dedicata per rendere la moto più confortevole su strada, ma al contempo facilmente settabile per la guida in pista.

Moderna dotazione

Lo Streetfighter V2 monta cerchi a 5 razze e i nuovi pneumatici Pirelli Diablo Rosso IV nelle misure di 120/70 ZR17 all’anteriore e 180/60 ZR17 al posteriore, che forniscono una risposta rapida agli impulsi del pilota e un ottimo feeling in curva. L’impianto frenante è uguale a quello della Panigale V2, dotato di pinze monoblocco Brembo M4.32 con dischi da 320 mm di diametro, fatta eccezione per la scelta di pastiglie meno aggressive e quindi più adatte per l’uso stradale.

La completa e moderna dotazione elettronica che equipaggia lo Streetfighter V2 è ereditata dalla Panigale V2. La piattaforma inerziale IMU a sei assi sovrintende tutti i controlli elettronici della moto e misura in tempo reale la sua posizione nello spazio, inviando le informazioni alle centraline che gestiscono i controlli. Il pacchetto elettronico comprende: ABS Cornering (presente su tutte le moto della gamma Ducati e in questo caso nella versione EVO), Ducati Traction Control (DTC) EVO 2, Ducati Wheelie Control (DWC) EVO, Ducati Quick Shift up/down (DQS) EVO 2, Engine Brake Control (EBC) EVO.

Lo Streetfighter V2 è dotato di tre Riding Mode (Sport, Road, Wet) con tarature dei controlli dedicate. L’equipaggiamento elettronico può essere arricchito dagli accessori contenuti nel catalogo Ducati Performance, come il Ducati Multimedia System che permette la connessione dello smartphone o il Ducati Data Analyser (DDA + GPS) per la raccolta e successiva analisi dei dati di guida.

La moto è dotata di fari full-LED con DRL anteriore e di un dashboard TFT a colori da 4,3” dall’interfaccia intuitiva che richiama il family-feeling dello Streetfighter V4.

Lo Streetfighter V2 nella nuova colorazione Storm Green con cerchi neri e tag rossi si aggiunge alla sportiva versione in Rosso Ducati.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.