Viaggio in auto, ogni quanto è consigliabile fare una pausa

 Viaggio in auto, ogni quanto è consigliabile fare una pausa

Si dice che “metà del divertimento è il viaggio” e in effetti quando si viaggia in auto con i propri amici, la propria famiglia o la propria dolce metà, è sempre un’avventura. Tuttavia, quando si sta per fare un lungo viaggio, è meglio essere preparati e organizzati in modo che si possa svolgerlo in maniera confortevole e sicura. È bene anche programmare una partenza intelligente per evitare ad esempio le ore più calde.

Viaggio in auto, ogni quanto fare una pausa?

A questo proposito, prima di mettersi in viaggio, è consigliabile fare un controllo della vettura per verificare se sia in grado di affrontare il tragitto (verificare la pressione pneumatici, lo stato dei freni e il livello dei liquidi).

Ma è importante pianificare il viaggio, non solo considerando l’orario di partenza e il tragitto da fare ma anche le pause. Le soste, infatti, sono fondamentali perché permettono di stiracchiarsi e dare sollievo a gambe e muscoli dopo aver mantenuto per diverso tempo la stessa posizione.

Secondo una ricerca della Nottingham Trent University, dellImperial College e della Loughborough University, una breve passeggiata (di circa 10 minuti) è la soluzione migliore per fronteggiare i problemi fisici che compaiono dopo aver svolto lunghi tratti in auto seduti in modo scomodo e talvolta ristretto.

È utile dunque fermarsi ad esempio ad una stazione di servizio per fare i propri bisogni ma anche per fare una piccola passeggiata per sgranchirsi per bene. Fare delle pause riesce anche a prevenire la stanchezza e dunque è utile sia per il guidatore che per i passeggeri per evitare dei pericolosi colpi di sonno mentre si guida.

L’ideale, in termini di chilometri, sarebbe fare una bella sosta ogni 150-200 km di viaggio percorso (circa ogni due ore). Le soste sono ancora più importanti quando si viaggia con donne in gravidanza o bambini piccoli: in questi casi, infatti, si dovrebbero programmare diverse soste per evitare alle donne gravide di rimanere nella stessa posizione per tanto tempo e per evitare danni alla schiena ai piccoli.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *