Entra nel vivo la fase del commissariamento di Confindustria ANCMA

 Entra nel vivo la fase del commissariamento di Confindustria ANCMA

Entra nel vivo la fase del commissariamento di Confindustria ANCMA. L’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori ha annunciato stamane l’avvio di una governance provvisoria dopo la crisi interna degli ultimi mesi. L’incarico è stato affidato all’imprenditore Giannetto Marchettini dal Collegio dei Probiviri confederali, dopo la decisione assunta dal Consiglio Generale di Confindustria nella seduta dello scorso 20 giugno.

Il commissario di Confindustria ANCMA, affiancato da una task-force tecnica formata da quattro imprenditori e da un commissario operativo nella persona di Mario Agnoli, avrà un anno per ricostruire l’unità dell’associazione e portarla a nuove elezioni. Per raggiungere questi obiettivi i prossimi passi riguarderanno l’avvio di un processo di ascolto e dialogo con tutte le componenti dell’associazione teso individuare le priorità e le istanze da mettere a fattore comune.

Tra le finalità di Marchettini, che diventa anche legale rappresentante pro tempore di ANCMA, quello di redigere inoltre un nuovo statuto che “tenga conto delle necessità delle imprese” e ricostituire l’assetto e la composizione degli organi direttivi e di controllo decaduti con il commissariamento.

In una nota diffusa dall’associazione, Marchettini ha confermato che “la squadra tecnica si è insediata da due settimane ed è già al lavoro con il massimo impegno per rilanciare in modo condiviso e trasparente l’attività di ANCMA e creare le migliori condizioni possibili per rendere tutti gli associati partecipi e protagonisti della vita associativa”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *