Ottobre: il mercato delle 2 ruote cresce a doppia cifra

 Ottobre: il mercato delle 2 ruote cresce a doppia cifra

Le immatricolazioni di ottobre totalizzano 16.459 unità con un incremento pari al +17,9%
rispetto allo stesso mese del 2017. Partecipano alle crescita sia le moto con 6.202 pezzi e un +19,3%, sia gli scooter, che con 10.257 veicoli spuntano un +17,1%. I veicoli 50cc con 2.167 registrazioni fanno segnare un +9,2%. Ottobrevale circa il 6% del totale vendite dell’anno.
«Nonostante i segnali di stagnazione del quadro macro-economico, il nostro settore prosegue sul percorso virtuoso della ripresa. Speriamo che le politiche governative tengano conto della centralità delle imprese nel contribuire alla crescita e all’occupazione nel nostro Paese. Aumentano leggermente sia la fiducia dei consumatori sia le aspettative degli operatori. In particolare le 2 ruote sostengono il settore automotive che a sua volta traina gli indicatori positivi – afferma Andrea Dell’Orto, presidente di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) – La ripresa del mercato testimonia l’interesse degli utenti che privilegiano le 2 ruote non solo per il ruolo insostituibile nella
mobilità urbana, ma anche per la passione che accompagna la scelta dei modelli dedicati al tempo libero. Compito dei costruttori e di tutta la filiera della moto è quello di indirizzare gli investimenti verso soluzioni innovative e prodotti sempre più sicuri e rispettosi dell’ambiente. L’offerta più ampia e articolata favorisce la conquista di nuovi utenti con veicoli accessibili e adatti alle esigenze anche dei neofiti. Fra pochi giorni debutterà la 76°edizione di EICMA, che porterà alla ribalta tutte le novità che saranno artefici dello sviluppo futuro, e che daranno la giusta visibilità ad un’industria che vuole
continuare a crescere contribuendo ad immaginare nuovi modelli di mobilità.”
Nei primi 10 mesi del 2018 l‘immatricolato in Italia raggiunge 202.784 veicoli con cilindrate superiori ai 50cc, con un incremento del +6%. Sono stati venduti 117.212 scooter, con un incremento del +3,1% rispetto a gennaio-ottobre 2017, cui si aggiungono 85.572 moto pari al +10,4%. I ciclomotori (50cc) arrivano a 18.060 registrazioni, pari al -13,3% rispetto ai volumi dell’anno scorso.
Da gennaio ad ottobre del 2018 sono state vendute complessivamente in Italia 220.844 due ruote a motore (immatricolazioni di moto e scooter targati + veicoli 50cc), pari al +4,1% rispetto allo stesso periodo del 2017.
L’approfondimento per cilindrata nel settore scooter mostra un continuo sviluppo del segmento principale delle 125cc
con 43.114 pezzi e un +11,6%. A seguire ci sono i 300 – 500cc con 41.763 veicoli pari al +4,2%; sono invece in diminuzione gli scooter da 150 fino ai 250cc con 22.302 unità pari al -6,9%. Appaiono in calo anche i maxi-scooter superiori a 500cc che totalizzano 10.033 immatricolazioni e un -9,2%.
Nel comparto moto restano al primo posto i modelli tra 800 e 1000cc con 23.121 unità e un leggero arretramento -2,4%, seguono da vicino i modelli oltre 1000cc in aumento con 22.123 moto immatricolate e un +5,3%. Le medie cilindrate tra 650 e 750cc sono stabili con 13.831 pezzi e un -0,1%, mentre è eclatante la crescita delle cilindrate tra 300-600cc con
14.474 moto e un +54,5%. Significativo l’andamento delle piccole moto di 125cc con 9.759 unità pari al +30,4%. Infine la fascia da 150 fino a 250cc con 2.264 vendite segna un +6,7%.
Nell’ambito dei segmenti moto, le naked consolidano il primato con 33.201 unità e una crescita pari al +13,3%; seguono le enduro stradali con 27.959 pezzi, anch’esse in aumento del +13,3%. Al terzo posto si classificano le moto da turismo con 11.099 vendite e un +1,6%; a seguire le custom con 5.227 unità segnano un +3,9%. Più dinamiche le sportive con 4.403 moto e un +10%. Infine troviamo le supermotard con 2.762 pezzi e un +2,9%.

Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *