Kawasaki KX250 MY25

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
kawasaki

Il passo successivo di questa continua evoluzione è la nuova KX250, che riceve aggiornamenti in una serie di aree chiave che ne migliorano le prestazioni in pista, preparandola così per il suo debutto ufficiale del team KRT nel campionato MX2 della prossima stagione.

Potenza e controllo

In particolare le specifiche sono state radicalmente aggiornate e la sensazione di potenza del motore alle basse velocità insieme al controllo dell’acceleratore in uscita dalle curve sono entrambi migliorati.
Già nota per la sua maneggevolezza, la KX250 è ancora più agile grazie agli aggiornamenti al telaio e alle sospensioni condivise con la KX450 MY24. Queste migliorie, combinate con nuove funzionalità come le manopole ODI Lock-On e una nuova livrea, consentono al pilota di muoversi sulla moto più facilmente e sono destinate a tradursi in tempi sul giro più veloci.

I piloti saranno entusiasti delle nuove tecnologie a bordo, tra cui i power mode e il controllo di trazione di Kawasaki, facilmente selezionabili da una nuova pulsantiera sul manubrio sinistro.
Inoltre, la connettività con lo smartphone consente ai piloti di collegarsi con la propria motocicletta per regolare la mappatura del motore utilizzando l’esclusiva app Rideology di Kawasaki, ottimizzata appositamente per la KX.

Naturalmente, ciò che attira l’attenzione è la nuova configurazione del motore. Il comando della distribuzione con bilancieri a dito rimane invariata, così come l’aspirazione in stile downdraft e il doppio iniettore. A questi si aggiungono un nuovo design del pistone e un layout di aspirazione e scarico rivisti (con il silenziatore spostato più in avanti per una migliore centralizzazione delle masse), oltre ad un contralbero di bilanciamento per un propulsore più potente a tutto tondo, per un controllo migliorato e una maggiore spinta ai regimi medio-bassi.

Coppia fluida

L’aspirazione e lo scarico allineati simmetricamente garantiscono un forte overrun con coppia fluida già ai bassi regimi. Riprogettata quindi l’aspirazione per offrire un percorso molto più diretto per l’ingresso della miscela aria-carburante nel cilindro, anche il condotto di scarico posizionato centralmente si allinea con l’aspirazione, per un’elevata efficienza del flusso d’aria che contribuisce ad aumentare notevolmente le prestazioni. L’aspirazione in stile downdraft ottimizzata aumenta anche le prestazioni a bassi regimi, mentre un contralbero di bilanciamento contribuisce a un’erogazione di potenza più fluida e a vibrazioni notevolmente ridotte.
Un airbox completamente ridisegnato massimizza il potenziale dei doppio iniettore del KX250 e si adatta alla nuova aspirazione. Oltre alla coppia ai bassi regimi aumentata e ad una erogazione di potenza più fluida, la risposta dell’acceleratore è più lineare.
In termini di cambio marcia, la frizione idraulica offre una sensazione più diretta e un’azione della leva più leggera, oltre ad un gioco minore.
Dal punto di vista telaistico, KX250 si ispira a quello di KX450 del MY24 apportando però gli aggiornamenti necessari per adattarsi al nuovo layout dell’aspirazione e dello scarico, aiutando a fornire una migliore versatilità. Le sovrastrutture, più ergonomiche, sono progettate per facilitare il movimento e il controllo del pilota; unita alla ottimizzazione delle sospensioni e alla componentistica dei freni, contribuiscono ulteriormente alla maneggevolezza e alla rigidità perfezionata della nuova KX250.
La forcella a steli rovesciati Showa ad alte prestazioni da ø48 mm e la sospensione posteriore New Uni Trak offrono prestazioni da ready-race. Manubrio regolabile in quattro posizioni (Ergo-fit) e due posizioni delle pedane, consentono ai piloti di personalizzare l’ergonomia in sella in base alle loro dimensioni.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%


Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti