IVECO festeggia le 25mila immatricolazioni del 2023

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
iveco

La Conferenza Stampa IVECO, tenutasi questa mattina all’Industrial Village di Torino, è stata aperta da Massimiliano Perri, Direttore Generale IVECO Mercato Italia, che, nell’illustrare gli eccellenti risultati dell’anno appena passato, insieme alle sfide dei mesi a venire, ha dichiarato: “Il 2023 è stato un anno epocale nella storia di IVECO e siamo lieti di celebrarlo collezionando record che ci confermano, anno dopo anno, leader di mercato. Attraverso un approccio multi-tecnologico e a una strategia che pone al centro del prodotto e dei servizi i nostri clienti, siamo pronti ad accogliere le sfide del nuovo anno. Il 2024 non sarà una strada dritta, presenterà delle curve, ma noi continueremo a guidare la strada del cambiamento sulla scia del successo”.

Anno importante

Si chiude un anno importante in cui il Brand di Iveco Group ha conseguito risultati di rilievo in tutti i segmenti di business, in un momento particolarmente sfidante per il settore. Il mercato ha infatti registrato circa 86mila vendite, di cui IVECO ha generato oltre 25mila ordini: un record che la squadra IVECO Mercato Italia celebra con risultati eccellenti su ogni gamma.

Veicolo commerciale di riferimento

Il Daily si conferma infatti il veicolo commerciale di riferimento nel suo segmento, come ha evidenziato Massimo Revetria, Responsabile Gamma Leggera IVECO Mercato Italia: “Il Daily si è confermato leader di mercato, in particolare nel segmento dei cabinati allestiti, con un numero straordinario di immatricolazioni: circa 16.400 unità, ciò significa una crescita di oltre il 7% rispetto all’anno precedente. Non solo prodotto, ma anche implementazione di servizi al cliente finale: grazie alla costante ottimizzazione dell’attività post-vendita, un Daily su due è stato venduto con un contratto di manutenzione e riparazione ed è stato finanziato con IVECO CAPITAL, il ramo finanziario che supporta tutti i marchi di Iveco Group. Un grande risultato che celebriamo accogliendo le sfide del 2024”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *