MINI Electric Pacesetter è la FIA Formula E Safety Car ufficiale

 MINI Electric Pacesetter è la FIA Formula E Safety Car ufficiale

Nella seconda tappa del campionato di Formula E, prevista a Roma nel weekend del 10 e 11 aprile, MINI diventa a tutti gli effetti protagonista del mondiale automobilistico con la MINI Electric Pacesetter. Il modello, infatti, ispirato da John Cooper Works, da questa gara scenderà ufficialmente in pista con il ruolo di Safety Car per tutta la stagione 2021.

 

Una vettura elettrica, di colore argento opaco, capace di accelerare da 0 a 100km/h in soli 6,7 secondi, che sarà pronta a intervenire ogni qualvolta la competizione dovesse richiederlo. Al volante, ci sarà Bruno Correia, classe 1977, che, dal 2014, ricopre la carica di pilota ufficiale della FIA Formula E Safety Car.

Debutto in pista

 

Un debutto su pista per la MINI Electric Pacesetter che avviene a pochi giorni dal suo primo giro per le vie di Roma. La nuova Safety Car della Formula E, infatti, è già scesa in strada per cimentarsi in una sfida tanto insolita quanto particolare: competere contro un altro dei mezzi elettrici più performanti che si trovino in città, la Metropolitana. Un confronto entusiasmante, raccontato in un’adrenalinica clip, tra due veicoli completamente diversi tra loro ma accomunati da un’unica grande caratteristica: entrambi a energia elettrica. Chi avrà raggiunto per primo il traguardo?

 

La prova ha visto coinvolti Charlie Cooper, membro della famiglia fondatrice del John Cooper Works e nipote di John Cooper, e lo stesso Bruno Correia, per l’occasione a bordo del treno della metropolitana romana. Un attimo di quiete prima della tempesta, in attesa che entrambi i mezzi partano alla volta della destinazione finale ed entrino in un mix di adrenalina e divertimento attraverso l’atmosfera magica della Città Eterna. Da un lato la metropolitana che, con il suo tipico rumore causato dal movimento sulle rotaie, ospita Bruno Correia, lontano dal volante e intento a incoraggiare il conducente della metro. Dall’altro, su strada – che per l’occasione è stata chiusa al traffico diventando un vero e proprio circuito – Charlie Cooper che si muove su un veicolo davvero silenzioso. Una sfida spettacolare nella notte romana, che è possibile rivivere su tutti i canali social di MINI Italia.

 

Nel weekend del 10 e 11 aprile, invece, MINI Electric Pacesetter farà ufficialmente la prima apparizione dell’anno sui circuiti della Formula E, nella veste di Safety Car. MINI infatti si lega a questo campionato automobilistico, sinonimo di grande energia, emozione e divertimento. MINI Electric Pacesetter, inoltre, con il suo design unico e le caratteristiche performanti ispirate al Brand John Cooper Works, fornisce la base ideale per il coinvolgimento del marchio nella Formula E.

Il BMW Group

Con i suoi quattro marchi BMW, MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrad, il BMW Group è il costruttore leader mondiale di auto e moto premium e offre anche servizi finanziari e di mobilità premium. Il BMW Group gestisce 31 stabilimenti di produzione e assemblaggio in 15 Paesi ed ha una rete di vendita globale in oltre 140 Paesi.

Nel 2020, il BMW Group ha venduto oltre 2,3 milioni di automobili e oltre 169.000 motocicli in tutto il mondo. L’utile al lordo delle imposte nell’esercizio finanziario 2020 è stato di 5,222 miliardi di Euro con ricavi per 98,990 miliardi di Euro. Al 31 dicembre 2020, il BMW Group contava un organico di 120.726 dipendenti.

Il successo del BMW Group si fonda da sempre su una visione di lungo periodo e su un’azione responsabile. Per questo l’azienda ha stabilito come parte integrante della propria strategia la sostenibilità ecologica e sociale in tutta la catena di valore, la responsabilità globale del prodotto e un chiaro impegno a preservare le risorse.

 

 


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *