BMW Milano sigla con IULM una partnership per promuovere la collaborazione tra imprese e università

 BMW Milano sigla con IULM una partnership per promuovere la collaborazione tra imprese e università

BMW Milano, filiale del BMW Group che offre i servizi di vendita e assistenza per i brand BMW, MINI e BMW Motorrad, annuncia l’avvio della collaborazione con la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM. La scelta di avviare una partnership con IULM deriva dal comune approccio innovativo e dalla volontà di entrambe le realtà di investire sul futuro.

Il BMW Group guarda costantemente al futuro. A livello internazionale sono numerosi i progetti che coinvolgono le università per puntare sulla capacità di sviluppare innovazioni con giovani di talento. “Investire sui giovani ora è fondamentale per poter contare sulla freschezza e creatività che possono offrire grazie alla loro visione e alle loro idee. Per questi motivi,” – ha spiegato Maurizio AmbrosinoDirettore Generale di BMW Milano – “nel particolare periodo storico che stiamo attraversando, BMW Milano ha deciso di ripartire dai giovani, dalla comunicazione e dal digitale. Per la città di Milano, IULM è l’università della comunicazione per eccellenza e si distingue per l’approccio creativo e in costante evoluzione. Questi tratti sono caratteristici anche del BMW Group – che la filiale BMW Milano rappresenta sul territorio.”

Rapporto virtuoso

“Le aziende per la IULM sono il sale della terra e anche per una Università che si occupa di comunicazione il rapporto virtuoso con il mercato del lavoro di riferimento è imprescindibile” ha dichiarato il Rettore dell’Ateneo milanese, professor Gianni Canova. “C’è un gap da recuperare tra imprese e mercato del lavoro e università. Purtroppo, nel nostro Paese non si dà sempre la giusta importanza alla comunicazione e al marketing, ruoli invece fondamentali in una realtà complessa come quella contemporanea. La IULM cerca di tenere sempre vivo il rapporto con le imprese e il mercato del lavoro per capire le mutazioni in atto, i bisogni emergenti, i profili professionali necessari. Ogni rapporto che viene siglato con una azienda – come quello con BMW Milano – è ossigeno non solo per l’Università ma anche per il Paese e per quella che sarà la futura classe dirigente”.

Tra gli ambiti di collaborazione, oltre alla presenza di BMW Milano agli eventi istituzionali IULM, si segnala la realizzazione di un corso ad hoc dedicato ai venditori di BMW Milano sul tema “La comunicazione nelle vendite Post Covid. Come il neuromarketing influisce sulle scelte del consumatore.”

IULMovie LAB, centro di produzione audiovisiva firmato IULM, si attiverà a breve per la realizzazione di un progetto video dedicato a MINI. Il brand britannico diventa protagonista anche della mobilità a zero emissioni dell’università milanese, grazie alla MINI Full Electric che gli viene messa a disposizione, a testimonianza dell’attenzione alla sostenibilità di entrambi i partner.

 

BMW Milano

BMW Italia Retail, società che include le due filiali nazionali del BMW Group che offrono i servizi di vendita e assistenza per i brand BMW, MINI e BMW Motorrad, ha due sedi a Milano, una in Via dei Missaglia, 89 e il City Sales Outlet in Via De Amicis 22. Ci sono poi le due strutture di San Donato Milanese, in via dell’Unione Europea 1 e in via Zavattini 4. Nelle varie strutture opera un team estremamente qualificato composto da 213 collaboratori, quotidianamente impegnati per la soddisfazione dei propri Clienti.

BMW Milano ha ottenuto la certificazione BMW Classic per le attività di riparazione/assistenza sulle vetture d’epoca del gruppo.

Nel 2020, BMW Milano ha consegnato ai clienti 1.694 vetture BMW, 768 MINI, 856 motociclette e scooter BMW.Andiamo dunque, come trascinati da una calamita. Salina, l’isola, Pollara il set. Di quel postino c’è la vecchia bicicletta, incastonata in una fotografia grande così a Santa Marina, poco dietro il porto. La bici è nera, chissà se è vera. Lo sfondo: emozionante già qui perché il luogo è cosa da cinema naturale, da Oscar, giusto per doppiare quello vinto dalla colonna sonora, appunto, unico, su cinque candidature, anno 1996.

 


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *