Batteria auto, quando va cambiata

 Batteria auto, quando va cambiata

La batteria auto è un elemento fondamentale dell’automobile, grazie al quale la macchina si può accendere.

Bisogna fare però attenzione alla batteria dell’auto ed evitare che si scarichi, ad esempio quando non si mette in moto l’automobile per lunghi periodi. La manutenzione auto è fondamentale per una maggiore durata della stessa ecco perché deve essere programmata con cura.

Cosa succede se si scarica la batteria auto?

Se infatti si scarica, l’auto di conseguenza non partirà.

Si può però ricaricarla con l’uso di cavetti da collegare alla batteria carica di un’altra vettura, presumibilmente.

  • Per prima cosa bisogna accendere l’automobile con la batteria carica;
  • prendere il cavo rosso e collegarlo al polo positivo della batteria carica (+) e al polo positivo della batteria scarica;
  • collegare il cavo nero del polo negativo (-) alla batteria carica e l’altra estremità del cavo ad un pezzo di metallo della scocca o del motore (non al polo negativo della batteria scarica perché questo comporterebbe delle scintille);
  • procedere all’accensione dell’auto con batteria carica con il motore ad un regime di 2000/2500 giri per una decina di minuti;
  • accendere anche l’altra auto, sempre collegata a quella con batteria carica, per altri dieci minuti;
  • scollegare i cavi così come sono stati collegati;
  • per far continuare la carica della batteria, camminare con la vettura per un’altra ventina di minuti.

Se nonostante questa procedura la batteria non dovesse reggere (dopo qualche giorno dovrebbe riproporsi il problema), bisognerà sostituirla.

Una batteria auto nuova ha una durata di circa 4-5 anni

Una batteria auto nuova ha una durata di circa 4-5 anni ma ovviamente molto dipende dalla qualità e portata della batteria. Un consiglio è quello di tenere sotto controllo la carica della batteria utilizzando un tester da elettricista almeno ogni sei mesi.

Inoltre, se si sa con anticipo che non si utilizzerà l’auto, è bene utilizzare un mantenitore di carica.

La batteria va comunque cambiata ogni 5-6 anni proprio perché questa componente perde la sua capacità nel tempo e impiega più tempo per caricarsi con l’alternatore.

Quindi, per delle prestazioni ottimali, meglio procedere alla sostituzione.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *