Avete dato la patente da moto, siete pronti a diventare veri centauri e ora non resta che dedicarsi all’ultima impresa, scegliere il casco più adatto a voi!

Non esiste un tipo di casco perfetto per ogni motociclista ma, prima di acquistarlo, bisogna pensare a quale utilizzo se ne fa e seguire alcune semplici regole per comprare il casco più adatto alle proprie necessità, sempre con un occhio di riguardo per la sicurezza ma senza dimenticare la comodità.

Casco integrale o casco jet

Il casco integrale è senza ombra di dubbio il più sicuro tra tutti i modelli poiché la mentoniera è fissa e garantisce così la totale protezione del volto, della mandibola e del naso. Questo casco è un must-have per chi guida moto stradali sportive e prevede di viaggiare a velocità elevate.

Per chi invece usa la moto o lo scooter solo in estate, magari per escursioni brevi, vale la pena pensare ad un casco jet, aperto ma con visiera più lunga. Il casco jet è sicuramente meno protettivo ma ha il vantaggio di  lasciar passare più aria consentendo di rimanere freschi anche nelle giornate più afose.

L’ultima opzione è quella del casco modulare apribile, dove la mentoniera si può slacciare, pensato ad esempio per chi volesse fermarsi a fotografare il panorama durante il viaggio senza dover sempre rimuovere il casco.

Materiali del casco.

Esistono due principali tipi di materiali: quello termoplastico e la fibra. 

Il primo è il più economico mentre il secondo è più costoso ma anche più resistente ed utilizzato in tutti i caschi dei piloti da corsa. Se il vostro portafoglio lo consente, il consiglio è sicuramente quello di puntare sulla fibra per avere la massima protezione e sicurezza possibile, ma anche i caschi termoplastici vanno bene.

Come scegliere la taglia giusta.

Uno dei problemi principali per l’acquisto del casco è quello del trovare la taglia migliore. L’unico modo per risolvere il problema è quello di recarsi in negozio e provare quanti più caschi possibile. Le nostre teste sono tutte diverse e misurare la circonferenza cranica non è sufficiente per trovare la taglia perfetta. Assicuratevi che il casco non sia troppo stretto. Ricordate sempre che un casco scomodo può rovinare velocemente i vostri viaggi.

Colore e imbottitura.

Cercate sempre di comprare un casco con imbottitura rimovibile per poterla lavare facilmente perché sappiamo tutti quanto si sudi in estate! Se potete, puntate su quelle ipoallergeniche per evitare ogni tipo di problema.

Anche se i colori sgargianti possono non piacere, sono quelli più sicuri perché vi rendono visibili sulla strada soprattutto nel traffico.

Sistema di chiusura.

Il sistema di chiusura migliore è quello a doppio anello poiché consente di regolare il cordino in modo molto più preciso e quindi risulta più confortevole e sicuro. Questo tipo di chiusura può essere preferibile per i caschi jet che proteggono meno la testa rispetto ai caschi integrali. Vale la pena anche di scegliere un cinturino imbottito e ipoallergenico per aumentare al massimo la comodità della chiusura e la sensazione sulla pelle.

Assicuratevi che sia tutto in regola.

L’ultimo ma non meno importante accorgimento è quello di controllare sempre che il casco che desiderate acquistare sia omologato: il marchio di certificazione viene posto sul cinturino. A volte troverete caschi a prezzi stracciati e, soprattutto in questi casi, dovrete prestare particolare attenzione alle diciture di omologazione per essere certi di acquistare un prodotto sicuro che non metta a rischio la vostra vita.