Acquisto auto nuova: come risparmiare nel 2019

 Acquisto auto nuova: come risparmiare nel 2019

L’acquisto di un’auto nuova non è sicuramente un qualcosa di poco conto. Bisogna tenere in considerazione ciò di cui si ha bisogno e riuscire a far coincidere tutto questo con il budget predisposto. Risparmiare sulla compravendita di un’auto può sembrare piuttosto complesso, soprattutto se non si fanno le dovute considerazioni.

Non sottovalutare l’usato

Se si vuole spendere una cifra non troppo alta si pvuò pensare per esempio all’acquisto di un’auto usata. Molti non prendono neanche in considerazione l’idea di acquistarne una, soprattutto per paura di essere truffati tra prezzo, chilometraggio e dettagli del veicolo. È senza alcun dubbio vero che bisogna stare attenti a chi vende, ma è altrettanto vero che sul mercato (soprattutto nei concessionari) sono presenti offerte davvero importanti sull’usato garantito.

Pensare all’acquisto di auto semi-nuove

Acquisto auto nuova 2019In alternativa all’auto usata si può optare per due alternative piuttosto invitanti: l’auto aziendale e l’auto a km 0. Le vetture aziendali hanno fatto parte del parco auto di un’azienda e sono state usate solo per scopi lavorativi. Solitamente sono in ottime condizioni e a basso chilometraggio. Si ha inoltre la certezza assoluta che si sta acquistando un’auto sicura e controllata, visto l’elevato numero di accertamenti che l’azienda sottopone ai suoi veicoli. Il fenomeno delle auto a km 0 è puramente italiano. Queste auto sono immatricolate dai concessionari stessi come vetture a scopo dimostrativo e sono vendute ai clienti a prezzi stracciati (anche fino al 20-25% del prezzo di listino), spesso anche per far quadrare i conti dell’autosalone alla fine del mese. L’auto ha praticamente un motore nuovo (è definita a km 0 ma può avere fino a 100 km di marcia), ma è da considerare il fatto che possa aver passato un determinato periodo di tempo ferma e all’esterno, esposta a tutti gli agenti ambientali (pertanto alcuni componenti, gomme e carrozzeria potrebbero non essere in condizioni ottimali).

Acquisto auto nuova: Risparmiare quanto più possibile sulle auto nuove

Se queste opzioni non sono ben accette dal compratore, bisogna pensare all’unica rimasta: l’auto nuova. Come risparmiare dunque sull’acquisto di un’auto nuova?

Il primo passo da fare è sicuramente quello di non focalizzarsi su un unico marchio e un unico modello di vettura. Spesso è infatti possibile trovare auto molto simili dal punto di vista delle caratteristiche tecniche e della performance, ma con prezzi che variano anche per migliaia di euro. È per questo motivo indispensabile visitare quanti più concessionari possibili per avere un adeguato numero di preventivi e poter scegliere l’opzione migliore per un buon rapporto qualità prezzo. Naturalmente si troveranno prezzi più bassi nelle concessionarie di auto di marchi non particolarmente famosi, a discapito spesso dei materiali di fabbricazione del veicolo e della sua qualità in generale. Sembrerà strano, ma ci sono anche dei periodi ben definiti in cui si può acquistare una nuova automobile. A dicembre, per esempio, molti rivenditori applicano sconti extra per aumentare il numero di vendite entro la fine dell’anno corrente. Altri mesi in cui è possibile essere sicuri di ottenere un prezzo più basso sono Aprile, Maggio e Giugno.

Leggi anche: Il mercato dell’auto continua a perdere volume in Europa

Vetture in pronta consegna e incentivi alla rottamazione

Gli affari migliori per l’acquisto di un’auto nuova si fanno soprattutto per quanto riguarda i veicoli già presenti nelle concessionarie, le quali sono interessate nel vendere vetture di edizioni precedenti o modelli rimasti invenduti. Questi esemplari sono spesso molto accessoriati e sono acquistati allo stesso prezzo del modello standard ancora da ordinare alla casa produttrice. In genere, la svendita si verifica dopo una giacenza dell’auto di circa 2 mesi nel concessionario di appartenenza.

Oltre alla pronta consegna, è possibile ottenere un prezzo ridotto anche rottamando la propria vecchia vettura grazie agli incentivi statali e a quelli che alcune concessionarie mettono a disposizione dei clienti. Il mercato degli incentivi è ancora abbastanza ridotto per favorire l’acquisto di auto elettriche e ibride, ma concede buoni sconti per quanto riguarda le auto a benzina e a gasolio. Gli incentivi alla rottamazione permettono sicuramente un movimento positivo per il mondo dell’economia delle automobili e consentono anche una mobilità più sostenibile, visto che le nuove vetture inquinano molto di meno rispetto a quelle di una ventina di anni fa.

Preventivi online e configuratore

info Acquisto di un'auto nuova

Molte case automobilistiche di successo hanno introdotto sui loro siti ufficiali un sistema di configurazione online che permette di ottenere una “bozza” del preventivo finale. L’utilizzo di tale configuratore è piuttosto semplice e consente di scegliere l’allestimento del modello di auto preferito e di avere nel dettaglio il costo per l’aggiunta degli accessori, in modo tale da poter confrontare questo primo preventivo con quello redatto dal concessionario ed evitare eventuali rigonfiamenti di prezzo. Un buon preventivo di un rivenditore deve riportare determinate voci:

  • Prezzo base (o prezzo di listino)
  • Prezzo di ogni optional aggiunto
  • Tasse e contributi da versare
  • Sconto applicato sull’acquisto.

Ulteriori accorgimenti per il risparmio

Naturalmente, aldilà di tutti questi accorgimenti per un risparmio ottimale ne abbiamo altri che non di rado vengono trascurati da chi acquista. Spesso nei negozi rivenditori di auto si rimane affascinati da tutti i comfort e gli accessori predisposti per un modello. Questo trae in inganno molte persone che arrivano a spendere quasi il doppio del prezzo di listino di un’automobile soltanto per il gusto di avere a disposizione tutti gli accessori. È vero che molti di questi sono piuttosto importanti (sistema di frenata di emergenza, rilevamento attenzione del conducente ecc.), ma alcuni non sono particolarmente utili se non dal punto di vista dell’estetica. Eliminare dal preventivo alcuni di essi permette di arrivare ad un risparmio di diverse centinaia di euro. Un altro accorgimento da tenere in considerazione è quello di non acquistare di fretta. Comprare un’auto in un lasso di tempo eccessivamente breve non consente infatti di valutare tutte le varie opzioni suggerite in precedenza e non porta dunque ad un risparmio sostanziale. Infine si deve dedicare un occhio di riguardo anche per quanto concerne il metodo di pagamento. Ultimamente infatti vengono proposte delle mini rate molto allettanti che però terminano con una maxi rata finale. Le case automobilistiche mettono a disposizione diversi tipi di finanziamenti che devono essere valutati nel modo più attento possibile.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *