Comprare un’auto usata: consigli per non prendere fregature

 Comprare un’auto usata: consigli per non prendere fregature

Col passare degli anni le esigenze, lavorative o familiari, possono cambiare e quindi diventa indispensabile cambiare vettura e comprare un’altra usata. Oggi più che mai, grazie allo sviluppo di nuove tecnologie e di portali di vendita online che permettono all’automobilista di informarsi su caratteristiche estetiche e meccaniche spendendo meno rispetto a un veicolo nuovo. Grazie a questi nuovi strumenti rintracciare l’auto usata dei sogni non è più impossibile. Le numerose piattaforme online non solo permettono di sbirciare tra migliaia di offerte mettendo a confronto anche lo stesso modello di auto, ma mettono in contatto diretto con il venditore.

Comprare un’ auto usata, anche online ha i suoi vantaggi

Il bello è che si può acquistare un’auto usata, così come venderla utilizzando i compro auto, stando comodamente seduti sul divano di casa. Questo perchè le potenzialità offerte dal mondo online sono tantissime. Alcune dipendono dalla piattaforma scelta, altre dall’utente che inserisce l’annuncio. Si va dall’osservare l’automobile nei minimi dettagli all’effettuare ricerche mirate (modello, zona, anno di immatricolazione, etc.).
I portali sono delle vetrine aggiornante 24h/24h, che offrono il primo punto di contatto con il venditore da contattare successivamente per concludere l’acquisto nel modo classico. Attenzione perché i tentativi di truffa sono all’ordine del giorno, come accade anche per il mercato reale: il consiglio è quello di valutare bene l’offerta presentata e stare lontano dagli “specchietti per le allodole”. Se una proposta ti sembra troppo vantaggiosa, lascia perdere perché potrebbe trattarsi dell’ennesima truffa.

Così come è fondamentale stare alla larga da chi offre forme di pagamento poco usuali o poco sicure, il rischio truffa è sempre dietro l’angolo.
Ci sono, in ogni caso, diversi fattori da tenere in considerazione per quanto riguarda l’acquisto di un’auto usata. A partire dalle reali esigenze dell’utente e dall’uso che se ne andrà a fare. Oltre a ciò è importante considerare come base di partenza il budget e lo spazio che ci serve per le auto. Un ulteriore filtro per indirizzare la scelta dell’auto usata è quello dell’alimentazione. In base alle esigenze bisogna impostare le ricerche sui vari siti. Se si preferiscono le auto diesel inutile continuare a cercare tra quelle a metano. Magari si può dare uno sguardo alle auto elettriche, ma tutto dipende dal budget e dalle esigenze.

Tra le cose da controllare i chilometri

Oltre a questo c’è da considerare il numero reale di chilometri percorsi dall’auto attenzionata. Questo perché il contachilometri può dare informazioni giuste, ma può essere anche modificato e adattato alle intenzioni poco limpide del vecchio proprietario. Un contachilometri manomesso è difficile da smascherare, per questo devi chiedere sempre i tagliandi e la documentazione della manutenzione svolta in passato. La prova definitiva, però, arriva con un attento controllo della meccanica.
Prima di concludere l’affare è bene affidarsi alle sapienti mani e valutazioni di un meccanico di fiducia che dovrà rovistare nel motore, tra le sospensioni e dietro a ogni tubo della carrozzeria. Si parte dalla buona salute dell’impianto elettrico alle perdite d’olio, fino a raggiungere i punti critici: pistoni, testate, cambio, ammortizzatori. Se il meccanico scuote la testa c’è qualcosa che non va.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar

Redazione

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *