Parabrezza ghiacciato, come pulirlo senza fare danni al vetro

 Parabrezza ghiacciato, come pulirlo senza fare danni al vetro

Durante l’inverno, può capitare, con le rigide temperature, che sul parabrezza o sul lunotto posteriore dell’auto, si venga a creare del ghiaccio, soprattutto se l’auto viene lasciata fuori durante la notte. Questa problematica è, insieme al parabrezza appannato, una delle cose che più infastidisce l’automobilista.

Questo ghiaccio non permette affatto una perfetta visibilità, nonché la sicurezza di mettersi in viaggio. Non si può assolutamente partire in tali condizioni ma nemmeno fare le “mosse sbagliate” che possono andare a compromettere ancora di più la situazione.

Cosa fare in caso di parabrezza ghiacciato

Nel caso di parabrezza ghiacciato, ci sono cose da fare e cose da non fare. La cosa più immediata (ma sbagliatissima) che in molti fanno, è versare dell’acqua bollente sul vetro: questo provvedimento potrebbe rivelarsi molto rischioso e portare addirittura alla rottura totale del parabrezza.

Ci sono degli strumenti adatti per eliminare tutto il ghiaccio dal parabrezza ed è strettamente consigliato utilizzare solo quelli: si tratta del raschietto che è provvisto di un bordo di gomma, appunto per non rovinare il vetro.

Infatti, a differenza di altri strumenti casalinghi, spesso adoperati per eliminare il ghiaccio (come CD o carte di credito), la gomma presente sul raschietto è più delicata e non graffia il parabrezza, eliminando perfettamente il ghiaccio.

E se il ghiaccio è spesso?

A meno che, però, non si tratti di ghiaccio molto spesso: il raschietto da solo potrebbe non essere sufficiente e diventa necessario azionare il riscaldamento dell’auto, per agevolare il lavoro del raschietto.

Comunque, anche nei supermercati, si possono acquistare prodotti specifici deghiaccianti: servono per favorire l’eliminazione del ghiaccio dai vetri ma hanno anche una funzione preventiva perché possono essere spruzzati anche prima di lasciare l’auto fuori al gelo, soprattutto in quelle notti in cui sono previste temperature molto rigide e c’è un’alta probabilità di nevicate o gelate.

Oppure, si possono creare miscele fatte in casa, mischiando 1/3 di alcool e 2/3 di acqua tiepida: questa miscela può agevolare l’utilizzo del raschietto.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar

Redazione

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *