Tergicristalli, come controllare se sono ancora buoni

 Tergicristalli, come controllare se sono ancora buoni

I tergicristalli richiedono una certa manutenzione per fare in modo che garantiscano sempre una perfetta pulizia del parabrezza. Infatti, quando piove, grandina o nevica, è essenziale avere una buona visibilità che, può mancare se i tergicristalli non funzionano nella maniera corretta. Quindi, controllare abitualmente lo stato dei tergicristalli e delle spazzole serve proprio per mettersi in marcia più sicuri, sapendo che svolgeranno perfettamente il loro compito quando ce ne sarà bisogno.

In genere, i tergicristalli vanno sostituiti almeno una volta all’anno: infatti, il calore del sole in estate potrebbe aver deformato e danneggiato la conformazione della gomma delle spazzole.

Ma anche un uso intensivo potrebbe aver usurato i tergicristalli

Controllando i tergicristalli, ci sono degli elementi che ci fanno capire che non sono più in grado di pulire bene il parabrezza:

  • quando la gomma è staccata dalla spazzola;
  • quando le spazzole sono deformate o consumate;
  • quando durante la pulitura, rilasciano delle striature o degli aloni sul vetro;
  • quando durante la pulitura, si sentono dei rumori fastidiosi;
  • quando la pulizia del parabrezza non è perfetta perché non uniforme (alcune zone non vengono pulite affatto).

Ci sono degli errori che compromettono la durata e l’efficacia di azione dei tergicristalli, evitati i quali la vita dei tergicristalli sarà più lunga:

  • utilizzare prodotti domestici diversi da quelli specifici per lavare i vetri (i prodotti domestici, troppo aggressivi, potrebbero danneggiare la gomma);
  • raschiare la neve sul parabrezza direttamente con i tergicristalli (bisogna, invece, rimuovere manualmente il ghiaccio prima di azionare i tergicristalli).

Inoltre, è buona norma pulire con una certa frequenza la gomma dei tergicristalli con uno straccio ed un detergente o uno spray bloccante per renderli di nuovo morbidi.

Non sottovalutare nemmeno la pulizia degli ugelli, cioè i fori da cui fuoriesce l’acqua sul parabrezza: basterà un po’ di ovatta con dell’alcool per risolvere le ostruzioni che potrebbero esserci.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *