Tergicristalli, acquistarli a buon prezzo

Tergicristalli, acquistarli a buon prezzo

Quando i tergicristalli non puliscono più bene il parabrezza è il momento di sostituirli. Anche se li hai da poco tempo o pensi di non averli utilizzati

Quando i tergicristalli non puliscono più bene il parabrezza è il momento di sostituirli. Anche se li hai da poco tempo o pensi di non averli utilizzati tanto oppure sei stato attento nella loro manutenzione, ci sono dei segnali che fanno capire che è arrivato il momento di cambiarli e acquistarne di nuovi.

Tergicristalli rotti, come ce ne accorgiamo?

Questi segnali sono quelli che evidenziano la non perfetta ed uniforme pulizia del parabrezza che può compromettere la giusta visibilità quando si guida quando piove, nevica o grandina (oltre che danneggiare il parabrezza):

  • i tergicristalli lasciano striature o aloni sul vetro;
  • i tergicristalli fanno rumore;
  • i tergicristalli non puliscono alcune zone del vetro;
  • la lama non aderisce perfettamente al parabrezza;
  • la gomma si è staccata dalla lama;
  • la gomma è deformata o consumata, totalmente o solo in alcuni punti.

Infatti, anche il calore d’estate potrebbe aver compromesso la gomma dei tergicristalli oppure il freddo potrebbe creare delle screpolature su di essa.

La scelta dei tergicristalli

La scelta dei tergicristalli non deve essere lasciata al caso: bisogna considerare i materiali di cui sono fatti e la conformazione del parabrezza per scegliere quelli più adatti.

Si possono acquistare nei supermercati o dai rivenditori di pezzi per auto ma anche online.

Il prezzo medio dei tergicristalli si aggira intorno a pochi euro ma ovviamente questo salirà qualora si decidesse di farli montare da un professionista.

Infatti, per avere una maggiore sicurezza, se non si è in grado di scegliere adeguatamente e/o di montarli, l’ideale è rivolgersi ad un professionista che monterà sicuramente quelli più idonei alla propria vettura.

Se, invece, si vuole montare da soli i tergicristalli, occorrerà prestare attenzione:

  • alla lunghezza delle spazzole, perché di solito una è più lunga dell’altra;
  • controllare se le spazzole aderiscono bene al parabrezza, una volta installate;
  • alla presenza del giusto livello di liquido lavavetri e, nel caso, aggiungere anche l’antigelo.





5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *