Abarth 695 Tributo Maserati, eleganza, stile e sportività

Il famoso preparatore Abarth, presenta un esemplare unico, disponibile in edizione limitata a 499 pezzi, l’Abarth 695 Tributo Maserati.

Quest’auto speciale sottolinea il legame tra lo “scorpione” e il “tridente”, che ha dato riusltati di stile, eleganza e sportività nell’arco degli anni. La 695 sarà equipaggiata con un motore 4 cilindri turbo t-jet 16 V con una potenza di 180 cavalli a 5500 giri, abbinato al cambio competizione elettroattuato con comandi al volante di derivazione Abarth. I tempi di cambiata grazie a questa soluzione sono velocissimi, garantendo una precisione di guida unica, la velocità massima è di 225 km/h con un’accellerazione da 0 a 100 in 7 secondi.

I cerchi sono da 17 pollici con un design realizzato da Maserati, i freni brembo da 305 mm con 4 pistoncini, garantiscono la totale sicurezza di guida. Lo scarico è il dual mode a contropressione variabile “record Monza” che esalta le prestazioni ma anche il sound del motore.

Il colore sarà unico, Bordeaux Pontevecchio, derivato direttamente da Maserati, la capote elettrica è  in tessuto grigio. Di serie anche i fari allo xenon per un eccellente resa in tutte le condizioni meteo, i sedili totalmente in pelle chiara Poltrona Frau, disegnati per avere un giusto mix tra sportività ed eleganza. Svariate le “chicche” come la scritta 695 sui poggiatesta, stampata con termocompressione e l’elettrosaldatura a contrasto di colore grigio, intarsi in carbonio sulla plancia e sul cambio, la pedaliera e il battitacco in alluminio, il batticalcagno in carbonio e per finire l’ immancabile targhetta in metallo con la numerazione della vettura.

Non può mancare un impianto hi-fi potenziato per garantire una vivibilità a bordo di alto livello.

Gianluca Pennino

[nggallery id=101]

Reanult Clio Red Bull, tributo alla Formula 1

Due anni in formula 1 come fornitore di motori per il team che ha stravinto il titolo mondiale con Sebastian Vettel. La Renault, presenta una serie speciale della Clio, la RS Red Bull Racing RB7, proprio per omaggiare la vittoria nel mondiale 2011.

La Clio sarà equipaggiata con il motore montato sulle Clio Cup del monomarca, con 203 cavalli forniti dal motore 4 cilindri 2.0, con una coppia di 215 Nm massimi, sedili in tessuto Recaro, un bel monitor RS per la raccolta dei dati della telemetria fornendo tutte le info tecniche sulla guida.

Non manca la targa in metallo con la numerazione di questa Clio ad edizione limitata, i cerchi da 18 pollici con pneumatici Bridgestone RE050A.

Le prestazioni sono da vera sportiva, 6,9 secondi per raggiungere i 100 km/h con una velocità massima di 225 km/h. Questo modello sarà in vendita in Francia, Spagna, Svizzera, Belgio e Olanda, ad un prezzo di 27.900 €.

Alessio Cavalli

[nggallery id=100]

La regina del Salone di Ginevra: Lamborghini Aventador J

Sant’Agata Bolognese – Lamborghini stupisce i visitatori del Salone di Ginevra con Aventador J, la supercar sportiva aperta più estrema della sua storia. La è un’automobile rigorosamente “aperta”, con l’esterno e l’interno che si fondono in un tutto unico. I designer e gli ingegneri di Sant’Agata, infatti, hanno rinunciato sia al tetto che al classico parabrezza.

Golf Gti Cabrio, muscoli a vista

SALONE DI GINEVRA 2012

La casa tedesca scopre per la prima volta la muscolosa Golf GTI.  

ROMA – Una prima assoluta per la Volkswagen Golf cabrio: arriva la versione cattiva Gti, che mai era stata fatta prima. Ma i tempi cambiano e le esigenze pure: il nuovo modello, che sarà commercializzato in giugno, monta il 2 litri turbo a benzina da 210 cavalli che sviluppa una coppia di 280 Nm a 1.800 giri. Diponibile l’ormai collaudato cambio automatico DSG oltre alla versione manuale a sei rapporti. Velocità massima: 237 orari, mentre sullo 0-100 impiega 7,3 secondi. Grande attenzione è stata prestata dai tecnici per rendere più rigido l’assetto compensando l’assenza strutturale del tetto. Nel consumo combinato vengono dichiarati 7,6 l/100 km a fronte di 177 g/km di emissioni di CO2 (DSG: 7,7 l/100 km e 180 g/km di CO2).

Grinta da vendere – Come la sorella «chiusa», anche la cabriolet mostra gli stessi elementi stilistici, dalle prese d’aria agli scarichi rombanti. L’auto sarà disponibile i primi di giurgno, giusto in tempo per un’abbronzatura d’eccelenza.

[nggallery id=3]

La ricetta anti-crisi della Seat: la nuova Toledo.

Torna una tre volumi apprezzata anche in Italia: lunga 4 metri e mezzo con un buon bagagliaio, in arrivo a fine anno

ROMA – Torna la Seat Toledo, berlina a tre volumi che negli anni 90 ottenne un discreto successo anche in Italia. Per poi uscire di scena senza eredi all’inizio del nuovo millennio. Ora la Volkswagen, che controlla la casa spagnola, ha deciso di riproporla. Mantenendo le forme originali: la nuova Toledo, infatti, è una berlina a tre volumi con la coda, di quelle macchine che non si vedono quasi più. Ma che in tempi di crisi, se posizionate con il prezzo giusto, possono conquistare parecchie clienti che badano al sodo più delle forme. Come ha dimostrato la Chevrolet con la Cruze. Nelle concessionarie arriverà alla fine dell’anno.

BERLINA CLASSICA- Lunga 4 metri e mezzo, la nuova Seat Toledo ha un baule da 500 litri e un passo di 2 metri e 60. Insomma, è un’auto da famiglia che sfrutta tecnologie e motori di origine Volkswagen. Sarà spinta da motori a quattro cilindri a benzina e turbodiesel dotati di Stop & Start. Un’automobile su cui pesano forti aspettative, sia perché ci si aspetta un interessante riscontro del mercato sia perché anticipa le nuove linee stilistiche.