Com’è fatto il COC Peugeot? Le sezioni del certificato

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Peugeot

A cosa serve il Certificato di Conformità Europeo?

Stai cercando il modo di immatricolare il tuo mezzo Peugeot in Italia o dall’estero in un altro paese europeo? Non sai da dove partire per conseguire i documenti necessari? La soluzione è ottenere il COCCertificato di Conformità Europeo.

Trattasi di un documento fondamentale per l’immatricolazione di un’automobile straniera, sia in Italia che negli altri paesi europei, in quanto comprova il fatto che il veicolo rispetta il regolamento di omologazione dell’Unione Europea.

Chi ha dunque comprato un’auto Peugeot all’estero e vuole immatricolarla in Italia deve fare richiesta del Certificato di Conformità Europeo. Questo, come vedremo, vale indipendentemente dalla casa automobilistica, dal modello e da altre caratteristiche.

Andiamo allora a scoprire come è fatto un certificato di conformità europeo, di quali sezioni si compone e quali sono le voci.

Un esempio di certificato di conformità Peugeot

Nel caso volessimo ottenere il certificato Coc Peugeot, dobbiamo reperire i documenti necessari presso la casa costruttrice Peugeot. Un’altra opzione è quella di riferirci alla Motorizzazione, ma l’alternativa forse più valida è quella di appoggiarsi ad un’agenzia intermediaria che offre il servizio online.

È bene sottolineare che il certificato di conformità serve non solo all’immatricolazione del mezzo in un paese diverso da quello di origine, ma anche per fare in modo che il veicolo possa essere commercializzato nei paesi europei.

Per garantire che l’automobile sia conforme agli standard UE, la casa costruttrice francese mette quindi a disposizione questo documento.

Ma come si presenta il Peugeot COC?

Dopo aver inoltrato la richiesta, questa verrà elaborata (in un tempo variabile, a seconda dell’opzione scelta per il suo ottenimento) e alla conclusione del processo di acquisizione si otterrà il Coc Peugeot.  È di solito stampato su una carta blu speciale con logo Peugeot con diversi segni di sicurezza come il timbro.

A livello estetico si presenterà leggermente differente a seconda dell’opzione scelta: se conseguito tramite agenzia intermediaria, il documento avrà ad esempio la dicitura “duplicato”, in quanto si tratta di una copia esatta e valida dell’originale realizzata dal fabbricante.

Le sezioni presenti nel documento sono generalmente relative a dati del veicolo, proprietà e specifiche sottoposte ad approvazione, informazioni sulla casa automobilistica. Inoltre, verranno riportati vari dati tecnici associati al numero di telaio e altre caratteristiche del veicolo in questione.

Infine, il certificato può essere rilasciato in diverse lingue ed oltre al COC, in alcuni paesi (come la Francia) viene richiesto per la registrazione anche il C.N.I.T., ottenibile solo dall’agenzia di omologazione nel rispettivo paese di destinazione.

Scendiamo ora nel dettaglio e analizziamo nello specifico quali sono le voci considerate per la stesura e l’approvazione di conformità dei veicoli Peugeot.

Quali informazioni deve contenere il Certificato di Conformità?

Come abbiamo anticipato, affinché sia completo e valido, il documento deve contenere assolutamente alcuni elementi. Vediamo nel dettaglio quali sono:

  • Le informazioni relative al veicolo: marca, pneumatici, consumi del mezzo, la classe di emissione e la potenza del mezzo
  • I dati di identificazione del costruttore: numero di omologazione del veicolo, nome del costruttore Peugeot, numero di identificazione del veicolo, masse a pieno carico ammissibili
  • Le caratteristiche tecniche e i dati relativi al regolamento (Emendamento IX, Regolamento 92/53)

Per concludere, il Certificato di Conformità è indispensabile nel caso in cui si abbia l’urgenza di immatricolare il proprio mezzo appartenente all’Unione Europea. Nel caso di Peugeot, il documento viene pubblicato dalla casa madre per le automobili fabbricate dal 1996, a seguito, come abbiamo visto, del regolamento che ha istituito la certificazione. Il COC Peugeot viene dunque rilasciato sia per veicoli particolari prodotti dopo il 1996 che per veicoli utilitari e Pickup Peugeot prodotti dopo il 2010 e per i motocicli prodotti dopo il 2005.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.