Benelli Leoncino 800, come ruggisce!

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Dopo il successo della sorella minore Leoncino 500, il mercato dava segnali che avrebbe gradito qualcosa di più, e Benelli non se l’è fatta dire due volte.

Arriva nei concessionari la nuova motorizzazione 800

Arriva quindi nei concessionari, la nuova motorizzazione 800cc, che promette di soddisfare proprio quel segmento di clientela, che da una moto classic-moderna vuole anche qualche cavallo in più per potersi divertire.

Da quando i cinesi hanno acquisito il marchio italiano, di passi avanti ne sono stati fatti molti, ed oggi in questo nuovo modello, sebbene alcuni particolari siano ancora migliorabili, la qualità percepita è decisamente più elevata.

Cosa mi è piaciuto

🟢 – Moto ben equilibrata che restituisce subito feeling;

🟢 – Motore generoso ma non estremo;

🟢 – Si sta comodi grazie ad una ottima triangolazione manubrio, sella pedane;

🟢 – Molto buoni pneumatici di 1 equipaggiamento;

Cosa non mi è piaciuto

🔴 – Impianto frenante poco modulabile;

🔴 – Peso complessivo un po’ elevato per la categoria 222 kg in ordine di marcia;

🔴 – Un po’ di On/Off alle marce più basse(1,2);

Saliamo in Sella ma prima la gallery

Per quanto riguarda il design, la Leoncino 800 si presenta con linee decisamente da Classic-Moderna che piacciono molto e sono apprezzate, da quegli utenti che usano la motocicletta prettamente in ambito urbano, ma che qualche volta non disdegnano qualche gitarella fuoriporta.

A mettere l’accento sullo stile della nuova Benelli, arrivano le due colorazioni dedicate, precisamente grigia o verde, cha abbinate alle luci a LED ed ad una ergonomia ricercata e sinuosa, le donano un bel colpo d’occhio.

Girata la chiave, il cruscotto TFT a colori da 5 pollici, si anima con il coreografico leone di Pesaro, e che propone con facile  lettura le informazioni principali.

Saliti a bordo ci si trova subito comodi, grazie ad una buonissima triangolazione tra manubrio (leggermente curvato verso il pilota), pedane e sella, quest’ultima posta con un altezza di 805 cm permette di toccare bene a terra anche a chi non è alto.

Per quanto riguarda la ciclistica la scelta è caduta su, un telaio a traliccio tubolare con piastre di rinforzo, ed anche il forcellone è dello stesso materiale.

Al reparto sospensioni troviamo all’anteriore una forcella Upside-down da 50 mm non regolabile, ed al posteriore un monoammortizzatore da 48 mm , centrale regolabile sia in estensione che nel precarico da remoto.

La novità principale della nuova Leoncino 800 sta nel motore, il bicilindrico frontemarcia da 754 cc, già conosciuto nella naked 752S, ma riadattato e messo appunto per le esigenze specifiche di questo nuovo modello. Sono stati riprogettati completamente i sistemi di aspirazione e scarico, ed è stata dotata di una nuova testata creando di fatto il propulsore più evoluto nella storia recente di Benelli. La scheda tecnica quindi, ora dichiara quindi una potenza di 76,2 Cv ed una coppia di 68 Nm a 6500 giri.

L’impianto frenante con Abs marchiato Benelli anch’essoprevede all’anteriore 2 dischi da 320mm con pinze radiali a 4 pistoncini ed al posteriore un disco da 260 mm.

Concludono la dotazione, i molto buoni pneumatici di primo equipaggiamento Pirelli MT 60RS da 120/70-R17 montati sulla ruota davanti, e da 180/55-R17 sulla ruota dietro.

Quindi da guidare come è?

Una volta mossi i primi metri, ci si rende conto subito dell’ottimo lavoro fatto in Benelli su questo modello.

La Leoncino 800 risulta molto equilibrata e facile da gestire sia nelle manovre a basse velocità, che nel misto e trafficato dei centri urbani.

Con il suo design da Moderrn-Classic noto che ai semafori desta e crea interesse.

L’assetto delle sospensioni di base è abbastanza morbido così l’imbottitura della sella, e permette di viaggiare in assoluto confort.

Ma essendo una moto nata anche per fare delle belle gite fuori porta, ci spostiamo in breve tempo nelle colline e montagne vicine al lago di Garda.

Qui il territorio cambia e le curve si susseguono in un misto stretto e veloce, che ci permettono da subito di apprezzare il nuovo motore, che sebbene non dotato di una grande allungo, regala però una guida molto dinamica e fluida se fatto scorrere con le marce più alte.

Anche il comparto sospensioni fa un egregio lavoro copiando molto bene le asperità e dando una grande sensazione di stabilità, sensazione che viene esaltata proprio in quelle curve belle aperte dove la percorrenza diventa puro divertimento.

Poche sono le vibrazioni percepite, ed una ennesima menzione di efficienza ed efficacia lo dobbiamo fare ai pneumatici Pirelli di primo equipaggiamento, che regalano sempre una sensazione di assoluta sicurezza.

Unico lato veramente che ho trovato sotto le aspettative, rispetto il progetto nel suo complesso, riguarda l’impianto frenante che non mi è piaciuto completamente, sia per la modulabilità dello stesso sia per l’eccesivo intervento dell’abs al posteriore.

Conclusioni

In generale la moto mi è piaciuta, e ritengo il lavoro e gli step fatti in questo modello di notevole importanza, ma soprattutto una ottima base per tutto il progetto 800 di Benelli che coinvolge quindi anche la nuova TRK di prossima uscita.

Personalmente mi è piaciuto anche il fatto, che non ci sia elettronica evoluta sulla moto. Per modelli come questo ritengo non siano indispensabili, anzi la loro assenza ci può far tornare ad apprezzare il gusto della guida pura.

Con un peso in ordine di marcia di 222 kg ed una Omologazione Euro 5, è attualmente offerta in solo 2 colorazioni Verde e Argento

Con un Intervallo di manutenzione ogni 6000 km,  la Leoncino 800  parte da € 7490,00 già disponibile nei concessionari.

Ringrazio per la collaborazione:

https://italy.benelli.com/product/leoncino-800-e5

La concessionaria di Verona  : https://www.motolandiasrl.com/it/home


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.