Kawasaki Versys 650, la media crossover si fa grande

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Kawasaki

Con quel frontale maggiorato e decisamente più sportivo, ora il family feeling con la sorella maggiore Versys 1000 è praticamente raggiunto.

A 15 anni dal debutto, con la versione 2022 la casa di Akashi, vuole per la sua Versys 650, perfezionare e migliorare ulteriormente la sua Media Tourer, e senza mezze misure, fargli fare quel sostanziale passo in avanti, per diventare il riferimento del segmento.

Se guardiamo qualche dato, l’operazione sembra riuscita in quanto risulta una delle moto più richieste e vendute da inizio anno.

Difetti, difficili da trovare, si parla per lo più di sfumature personali.

Cosa mi è piaciuto:

🟢 – L’estetica rinnovata la fa sembrare più una Maxi che una Media Crossover;

🟢 – Motore molto regolare e fluido;

🟢 – Debutta il TC KTRC su 2 livelli;

🟢 – Ciclista e freni una assoluta garanzia;

🟢 – TFT Connesso con lo smartphone tramite App Kawasaki Rideology;

🟢 – Ottimi consumi riscontrati.

Cosa non mi è piaciuto :

🔴 – Qualche vibrazione intorno ai 6000 giri;

🔴 – Pneumatici di primo equipaggiamento;

🔴 – Assenza del Cruise Control (sarebbe stata la ciliegina sulla torta);

Saliamo in Sella ma prima la gallery

La Versys 650 MY2022 nasce con l’intento di favorire il piacere alla guida, e lo si nota da molti particolari.

Non ci si faccia quindi ingannare, da quel bel richiamo sportivo e moderno presente nella parte anteriore,  che attinge dai modelli ‘Z’ di casa Kawasaki, , dove fanno bella vista il faro e frecce full Led,

Appena si sale a bordo ci si trova immediatamente comodi, grazie alla perfetta triangolazione tra manubrio alto e largo, sella e pedane. Quest’ultima è posta a 850 mm, ma grazie alla sua svasatura in prossimità del serbatoio,  rende facile l’appoggio con i piedi a terra, anche a chi non può vantare una elevata statura.

Girata la chiave, troviamo subito una delle belle novità del MY 2022, il cruscotto TFT a colori  da 4,3 pollici, che grazie alla comunicazione Bluetooth, attraverso al App dedicata Kawasaki Rideology, diventa una strumento con tante informazioni per migliorare l’esperienza di guida.

La novità più importante però , la troviamo sul fronte elettronica, con l’approdo su questo modello del KTRC , ossia in Controllo Elettronico della trazione , impostabile su 2 livelli, e facilmente selezionabile dal blocchetto laterale sinistro.

Ottimizzato per regalare gusto invece, è il cuore della Versys 650, il bicilindrico parallelo da 649 cc raffreddato a liquido, da 67 Cv ed una coppia di 61 nm a 7000 giri, già con omologazione Euro 5 e depotenziabile elettronicamente a 48 Cv per le patenti A2 – Il fatto che il depotenziamento è elettronico e senza interventi meccanici, permette di ritornare alla configurazione originale, una volta conseguita la patente A.

Per quanto riguarda la ciclistica, Kawasaki  si conferma con il  conosciuto telaio a diamante in acciaio, e con forcellone con bracci simmetrici in alluminio, mentre al reparto sospensioni troviamo all’anteriore una forcella Showa a steli rovesciati da 41 mm regolabili (una assoluta esclusiva per la categoria), ed al posteriore un monoammortizzatore posto lateralmente e regolabile nel precarico da remoto

L’impianto frenante Abs Bosch a due canali  è marchiato Nissin, e  prevede all’anteriore 2 dischi margherita da 300mm con pinze assiali a 4 pistoncini ,ed al posteriore un disco da 250 mm. con pinza a singolo pistoncino

Concludono la dotazione, pneumatici di primo equipaggiamento Dunlop Roadsport 2 da 120/70-R17 montati anteriormente, e da 160/60-R17 sulla ruota posteriore.

Quindi da guidare come è?

Versys come versatility, ossia versatilità, questo è l’imperativo e contemporaneamente il sostantivo, con cui posso riassumere la mia prova.

Quando hai per le mani un modello che va già bene, puoi dedicarti alla cura dei particolari, ed è proprio questo che in Kawasaki hanno fatto.

La nuova Versys 650 coglie migliorando, tutto il buono già presente nella versione precedente, inserendo dei componenti, il già citato controllo di trazione, regolazione delle sospensioni, e la regolazione del cupolino, azionabile solo a moto ferma, che vanno ad alzare l’asticella della qualità complessiva.

Guidata in città, grazie all’ottimo bilanciamento, la media crossover si comporta benissimo, muovendosi agilmente nel traffico, e facendo quasi per nulla percepire il suo peso, che si assesta intorno ai 219 kg in ordine di marcia.

E’ una volta però che si esce dal trafficati centri urbani e che comincia la parte più guidata, che la nuova media di casa Akashi si fa apprezzare al meglio.

In sella sul ponte di comando si ha una assoluta sensazione di confort e stabilità, e sia che si percorrano tangenziali e/o autostrade in modalità crociera, e sia che si pennellino curve e controcurve, si arriva a destinazione senza fatica.

Gustoso è il motore che risulta pronto ai bassi, e diventa brioso senza impensierire però, se si ruota allegramente di più sull’acceleratore.

Veloce e agile a scendere in piega, grazie al raggio 17 all’anteriore, che se risulta divertente da far scorrere tra le strade di montagna, ma paga un po’ dazio se invece si vuol farne anche un uso un po’ più adventuring , come va di moda ultimamente.

Conclusioni

Versys 650, è l’ennesima conferma che in Kawasaki le moto le sanno fare bene.

L’edizione 2022, è  più che mai ancora più intuitiva , e grazie agli efficaci interventi attuati,  va incontro e può accontentare, sia la platea dei motociclisti esperti che quella dei neofiti, siano essi dei viaggiatori o degli utenti da casa-lavoro

Ottimo per efficacia e modulabilità l’impianto frenante, che in ogni situazione ha saputo trasmettere un grande senso di sicurezza.

L’unico neo, ma parliamo di sfumature e/o gusti personali, sono l’assenza del Cruise Control che lo avrei trovato come la ciliegina su una torta buonissima.

La Versys 650 la si può ordinare  con una ricca dotazione di accessori in 4 versioni, Urban, Tourer, Tourer Plus e Gran Tourer

Varie sono anche le colorazioni ed abbinamenti disponibili, ed è già disponibile nei concessionari al prezzo di partenza di € 8.390,00

Ringrazio per la collaborazione : https://www.kawasaki.it/it/products

La concessionaria di Verona  : https://www.motolandiasrl.com/it/home


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.