Come prendersi cura della propria auto: gli accessori obbligatori e quelli utili per guidare in serenità

 Come prendersi cura della propria auto: gli accessori obbligatori e quelli utili per guidare in serenità

L’auto per gli uomini è un vanto, una sorta di status symbol da sfoggiare con orgoglio. Alcuni le trattano come delle compagne di vita o addirittura come figli, prendendosene cura a 360° sia per quanto riguarda la parte meccanica ed elettronica che quella estetica e funzionale.
Per migliorare le prestazioni dell’auto e renderla ancora più accogliente il mercato dell’automotive offre una serie di optional, sia esterni che interni, che si dividono in accessori e gadget. Questi optional, come lascia intuire il nome, sono oggetti aggiuntivi non obbligatori che contribuiscono a migliorare il comfort nell’abitacolo. Alcuni accessori, però, sono invece obbligatori e devono essere necessariamente a bordo del veicolo, altrimenti si va incontro a sanzioni anche molto pesanti.
Gli accessori non obbligatori e i gadget, invece, possono essere acquistati anche in un secondo momento per migliorare ulteriormente il comfort e l’estetica dell’abitacolo.

I migliori accessori auto da tenere obbligatoriamente a bordo

Analizziamo innanzitutto gli accessori da tenere obbligatoriamente in auto. Il trasgressore, che in caso di controlli ne risulta privo, può incappare in sanzioni molto pesanti.
Secondo il codice della strada ogni automobilista deve sempre avere a bordo un kit di sicurezza obbligatorio che comprende:
● triangolo mobile di pericolo;
● giubbotto catarifrangente;
● disco orario;
● catene da neve;
● documenti.

Triangolo di sicurezza

Il triangolo di sicurezza, in materiale retroriflettente, va posto a circa 50 metri sia di giorno che di notte dal mezzo in panne o incidentato, permettendo agli altri automobilisti di vederlo da lontano. In caso di assenza del triangolo di sicurezza la multa può arrivare a 170 euro con la decurtazione di 2 punti dalla patente.

Giubbotto catarifrangente

Altro accessorio obbligatorio è il giubbotto catarifrangente, da indossare nel caso in cui bisogna necessariamente scendere dall’abitacolo in caso di mezzo in panne o incidentato. Gli stessi passeggeri che scendono dal veicolo sono obbligati a indossarlo. Anche in questo caso la multa può arrivare fino a 170 euro con la decurtazione di 2 punti.

Disco orario

Il disco orario in realtà non è obbligatorio sempre, ma solo in quelle aree dove è richiesto poiché sono presenti parcheggi con sosta a tempo. Deve essere collocato sul cruscotto ben visibile, regolando l’ora con precisione per permettere agli ausiliari del traffico di controllare senza problemi.

Catene da neve

Le catene da neve non sono obbligatorie sempre, ma solo in determinate aree e periodi dell’anno. Non sono ad esempio necessarie se il veicolo è già dotato di pneumatici invernali, mentre il periodo dell’obbligo va da novembre ad aprile, anche se molto dipende dalle regioni e dalla tipologia di strada.

Documenti

In caso di controllo da parte delle forze dell’ordine è obbligatorio esibire questi documenti: certificato di assicurazione, carta di circolazione e patente di guida.
Dal 2015 non è più obbligatorio esporre il tagliando dell’assicurazione sul parabrezza, ma a bordo va comunque tenuto il certificato dell’assicurazione che attesta la validità della copertura assicurativa.
Chi sta imparando a guidare ha l’obbligo di avere con sé il foglio rosa e la carta di identità.
Infine, non è obbligatorio, ma è comunque consigliabile avere a bordo un modulo CAI (Constatazione amichevole di incidente) per risolvere pacificamente un sinistro.

Accessori utili per auto per guidare nel massimo comfort

Passiamo adesso in rassegna i migliori accessori per auto utili ma non obbligatori. In base alle proprie necessità e abitudini al volante ogni automobilista può scegliere l’articolo migliore per sé stesso.
Chi vive in zone molto fredde, dove le temperature di notte si abbassano notevolmente, deve fare i conti la mattina con il ghiaccio che si accumula sul parabrezza e sul lunotto posteriore, rendendo la visibilità difficile. In questi casi bisogna eliminare il ghiaccio manualmente, operazione che rischia di far perdere tempo prezioso. La soluzione migliore è un raschietto per ghiaccio che, con pochi gesti, può eliminare rapidamente il ghiaccio accumulato sui vetri.
Altro accessorio che sicuramente non guasta avere in auto è una torcia a LED. Nel caso in cui l’auto dovesse restare in panne in una zona buia, sarebbe complicato svolgere tutte le operazioni nell’oscurità. Una torcia invece aiuta a fare luce e può essere utilizzata in diverse occasioni, come le escursioni nel bosco o in caso di blackout in casa.

Accessori per l’entertainment

Il settore dell’entertainment, cioè dell’intrattenimento, ha fatto passi da giganti negli ultimi anni. Si passa sempre più tempo in auto, quindi il mercato offre una serie di gadget per migliorare la guidabilità ed il comfort del mezzo.
Tra questi ci sono i porta telefono, magnetici ed in alluminio, che si attaccano alle bocchette dell’aria e possono ruotare a 360°. Consentono di utilizzare il telefono anche mentre si guida senza mai staccare le mani dal volante. Ci sono poi i cavi USB per lo smartphone e le casse Bluetooth che consentono di utilizzare il telefonino come una sorta di stereo.

Ci sono infine vari deodoranti, dal design pratico ed elegante, che diffondono nell’abitacolo il profumo desiderato e persistente a lungo.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *