Voge ER10, Urban Electric Naked

 Voge ER10, Urban Electric Naked

Una piccola e raffinata naked da città a zero emissioni ? VOGE, il marchio premium del colosso LONCIN Motorcycle, vuole con questo primo modello dalla sigla ER10, entrare a pieni voti nel segmento delle moto elettriche.

Dal primo contatto, si può notare dai molti particolari marchiati SUR-RON, la stretta collaborazione con il consolidato Brand Asiatico, che dal 2016 produce prodotti ibridi tra una E-bike ed una moto elettrica.

Volontà di unire le diverse consolidate competenze

Questa sinergia probabilmente nasce dalla volontà di unire le diverse consolidate competenze e creare un affidabile motocicletta elettrica, che possa incontrare il gusto estetico europeo, conservando molte caratteristiche e qualità da E-Bike (come semplicità, maneggevolezza e pesi contenuti),

La volontà del premium Brand cinese, pensiamo sia di andare incontro proprio a chi, decide di utilizzare una piccola moto,  a zero impatto ambientale, per muoversi nel traffico cittadino, come alternativa a scooter endotermici o elettrici.

Cosa mi è piaciuto:

🟢  Design grintoso e stiloso ;

🟢  Leggerissima e molto maneggevole;

🟢  Impianto frenante efficace;

🟢  Molto buoni la cura dei dettagli ;

🟢  Vano al posto del serbatoio capace di ospitare un caso Jet ed 2 prese USB;

🟢  Bassi costi gestione – con 0,60 € si fanno 100km

Cosa non mi è piaciuto:

🔴  Qualche vibrazione se lanciata alla massima velocità;

🔴  Trasmissione a catena , avrei preferito a cinghia per renderla ancora più silenziosa;

🔴  Porta targa basso, personalmente su questi modelli lo preferisco alto sotto sella.

Saliamo in Sella ma prima la gallery

Con un design particolare, accentuato da quella sella che pare sospesa nel vuoto, risaltano subito le linee sportive,  di questa piccola nuda da città. A mettere l’accento, ci sono poi i gruppi ottici tutti full led , ed in particolare quelli posteriori incastrati nello spigoloso codino.

Saliti a bordo con la chiave keyless in tasca, per accenderla,  basta una semplice pressione sul bottone centrale alla base del cruscotto LCD. Quest’ultimo illuminandosi mostra  immediatamente tutta una serie di utili informazioni , tra le quali, contachilometri, mappe (ECO o SPORT), km complessivi, stima autonomia residua, percentuale di carica batteria.

La VOGE ER10 è dotata di un propulsore elettrico da 6000W , che sviluppa una coppia da 12,3 Nm (12,1 Cv), con 2 diversi tipi di potenze a disposizione – Nella modalità ECO (preferibile per chi vuole consumare poca batteria) si ha una progressione lineare fino a  raggiungere la velocità autolimitata di 50KM/h , mentre nella modalità SPORT (preferibile  per chi vuole sfruttare le caratteristiche sportive) le caratteristiche dell’erogazione cambia, diventando più vigorosa e capace di spingere la piccola naked fino a sfiorare i 100 Km/h

La posizione in sella, grazie ad una altezza di  80cm, permette di poggiare saldamente entrambi i piedi a terra,  anche per persone non molto alte .

Molto buona anche la triangolazione manubrio, sella e pedane, anche se avrei preferito queste ultime leggermente arretrate, essendo la moto con caratteristiche da sportiva.

Anche su questo modello Full Electric , il colosso asiatico,  mantiene sempre le medesime qualità costruttive,  già incontrate con le prove degli altri modelli con usuali motori termici.

Quindi da guidare come è?

Ritiro la moto dal concessionario di riferimento, e mi dirigo verso la città ma con intenzione di poi proseguire verso la zona lago, percorrenza stimata complessivamente 100km, proprio il limite dichiarato dalla casa.

Complice il suo peso di soli 122 kg da subito la prima sensazione è di estrema leggerezza, ma anche tanta  maneggevolezza.

Quest’ultima penso sia dovuto ad una serie di fattori che vedono da una parte il comparto ciclistico composto da un telaio doppia trave in alluminio, forcella anteriore telescopica da 37mm e mono ammortizzatore posteriore regolabile e dall’altro da una dotazione di pneumatici rispettivamente da 110/70-r17 all’anteriore e 140/60-r17 al posteriore

Ad aumentare la sensazione di stabilità ed facilità di guida, a mio avviso l’azzeccata scelta di mettere il gruppo batterie basso, nella zona dove alloggerebbe usualmente il motore di una moto endotermica.

Nella mobilità urbana, la ER10 trova il suo Habitat naturale, muovendosi con disinvoltura ed in sicurezza, grazia anche ad un impianto freni con ABS a doppio canale e dischi da 280 mm all’anteriore e 220 al posteriore.

Alla guida emergono immediatamente tutte quelle sensazioni, tipiche delle motorizzazioni eletrriche.

Si può scegliere di veleggiare in assenza di vibrazioni e di rumore, se non il caratteristico sibilo ed il rotolamento delle ruote, oppure ci si può divertire ai semafori con delle repentine partenze, degne di moto a benzina di categoria superiore.

Una particolare nota positiva va fatta alla totale assenza di un motore che scalda, essendo la prova fatta in una giornata tipicamente estiva, con termometro sbarrato sui 35 gradi, direi che ha avuto i suoi vantaggi.

Passati alla modalità SPORT, decidiamo di abbandonare l’afa urbana e dirigersi verso il lago a circa 30km, e senza badare troppo all’autonomia cominciamo a guidare in maniera più Rock.

Anche in questa modalità la piccola VOGE si fa apprezzare per stabilità e facilità da vera Naked , con una ciclistica che risponde bene anche alle sollecitazioni più decise. Da notare che sebbene la casa dichiari 90km/h di velocità massima, il tachimetro lo abbiamo visto spingersi fino ai 98Km/h

Nel complessivo rientriamo dopo una giornata in sella, con degli ottimi riscontri.

In particolare, notiamo che l’autonomia dichiarata c’è tutta, anzi, sebbene abbiamo percorso parte del percorso in modalità SPORT, alla fine abbiamo restituito la moto che dalla percentuale di batteria rimanente, poteva fare oltre i 100km dichiarati.

Per chi approccia al mondo elettrico , l’autonomia è ancora una variabile molto importane per la serenità e fiducia negli spostamenti.

Conclusioni

La ER10 nasce chiaramente con l’intento di strizzare l’occhio ad un pubblico giovane e già proiettato nel futuro.

Ritengo comunque che questo modello, possa essere preso in considerazione anche da colore che vogliano una alternativa semplice ed immediata, agli scooter tradizionali per muoversi nel traffico urbano.

La Voge ER10 è una monoposto che si può guidare già con patente A1 o B.

In colorazioni Black o White con accenti verdi che richiamano il GREEN, la moto è già disponibile ad un prezzo di € 6590,00,  alla quale bisogna detrarre l’eventuale bonus statale del 30 o 40% in caso di rottamazione.

Costi di gestione ridotti e basso impatto ambientale, sono altri vantaggi tipici della mobilità elettrica urbana , segmento sempre più in rapida evoluzione.

Si ringrazia :

 Il concessionario Dear Moto Srl – E-Move – Voge Italy

https://www.dearmoto.it/

https://www.e-move.it/

https://vogeitaly.it/

https://vogeitaly.it/ebike-er10/

 



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *