Come funziona l’assicurazione per auto a noleggio

 Come funziona l’assicurazione per auto a noleggio

Una volta si era soliti usufruire del noleggio quando ci si trovava in un luogo diverso da quello della propria residenza, in città dove ci si recava per lavoro o per vacanza e nelle quali non si poteva portare con sé la propria autovettura. Oggi, accanto a questa abitudine, si sta diffondendo sempre di più quella del noleggio a lungo termine, una pratica che è una vera e propria alternativa alla procedura di acquisto, grazie ai suoi tempi contrattuali lunghi (che possono anche arrivare a tre anni). È amato perché consente di avere diversi servizi compresi, tra cui quello assicurativo e quello di manutenzione dell’auto, a fronte del pagamento di un canone mensile concordato. Una soluzione comoda perché permette di non avere un esborso di denaro in un’unica tranche, ma di poterlo diluire in maniera più consona alle proprie esigenze in un arco maggiore di tempo.

Per quanto riguarda la polizza auto è bene, tuttavia, non lasciare niente al caso (sia che la formula di noleggio sia a breve che a lungo termine) e informarsi accuratamente su che cosa l’azienda alla quale si è scelto di affidarsi per il noleggio ha predisposto. Perché, si sa, viaggiare sicuri è importante, non solo per quanto riguarda la salute della vettura, la cui prestazione deve essere garantita con periodici controlli in officina nonché pneumatici adattirispetto alla stagione, ma anche rispetto all’assicurazione, un investimento da fare al pari della scelta della macchina da guidare. Una polizza che copre dagli imprevisti può davvero rivelarsi decisiva in caso di situazioni che non si erano messe in conto. E la vita è così: indefinibile e incontrollabile. Nel mondo motoristico vale la stessa abitudine che vige in medicina: prevenire è meglio che curare. Perché quando poi c’è bisogno di intervenire è bene farsi trovare preparati.

Auto a noleggio: cosa c’è da sapere sull’assicurazione

Come abbiamo accennato, solitamente nelle auto a noleggio è prevista un’assicurazione di base che può funzionare nel seguente modo: in caso di sinistro il guidatore dovrà versare un importo concordato e l’assicuratore colmare il resto. Tutto nero su bianco nel contratto, quindi, ma è bene leggere attentamente ed essere consapevoli a cosa si dice sì. Non sempre si sa che versando una piccola cifra supplementare è possibile ridurre la cifra che si deve pagare.

Ma quando è più importante essere ben tutelati da un’assicurazione? Semplice, nel momento in cui è più probabile che si possano verificare sinistri. Contrariamente a quanto si può immaginare non si tratta della vita quotidiana, ma di quei momenti in cui si fanno lunghi viaggi, come ad esempio le vacanze, in cui si è portati involontariamente ad abbassare la guardia, complice anche un ambiente di guida sconosciuto e le diverse regole sul traffico.

Non è detto che l’assicurazione fornita dal noleggio auto necessiti di una copertura assicurativa. Prima di acquistare una polizza è bene controllare le clausole presenti sul contratto. È indispensabile sapere che cosa guardare nel preventivo per poter scegliere come monitorare nel modo più vantaggioso il proprio contratto assicurativo.

Quali fattori è bene conoscere in un preventivo assicurativo?

Prima che si passi direttamente a mettere le mani sul volante di un’auto a noleggio, sia che sia di breve che di lungo termine, è bene contattare la società di noleggio e farsi dare le informazioni riguardo all’assicurazione: i requisiti possono essere diversi sul territorio nazionale, ma per quanto riguarda territori internazionali possono essere ancora più articolati e, quindi, l’attenzione da prestare sarà doppia. Se vi sentite più sicuri potete contattare una compagnia assicurativa che vi illustri meglio le condizioni a cui andate incontro.

In un’assicurazione auto a noleggio sarà bene guardare sostanzialmente tutte le opzioni che si monitorano normalmente quando si sceglie la propria RC auto, nello specifico:

  • Controllare la formula di guida che può essere libera, con l’auto guidabile da qualsiasi soggetto in possesso di patente; esperta e quindi valida solo per quei guidatori che hanno un minimo di anni di esperienza; esclusiva: il veicolo potrà essere portato solo da una determinata persona.
  • Fare molta attenzione qualora fosse presente la clausola di franchigia, ovvero quella condizione per cui a fronte di un costo assicurativo decisamente inferiore si è tenuti a pagare, in caso di sinistro, di tasca propria.
  • Valutare attentamente esclusioni e rivalse.
  • Analizzare le clausole assicurative: non dare per scontato niente, come la presenza della tutela in caso di furto o di eventi atmosferici (con gli attuali cambiamenti climatici, all’insegna dell’imprevedibilità, questo elemento contrattuale può rivelarsi sorprendentemente utile).
  • Verificare che sia presente la possibilità di ricevere soccorso stradale e l’auto sostitutiva in caso di necessità.
  • Informarsi se sulla vettura è presente un dispositivo satellitare: questo faciliterà molte delle clausole di cui abbiamo parlato: ad esempio permetterà di ritrovare facilmente l’autovettura in caso di furto (o smarrimento), ma anche di ricevere più facilmente (semplicemente premendo un bottone) soccorso stradale e consulenza assicurativa.

Come si può vedere, i fattori da tenere presenti quando si verifica l’assicurazione della società presso cui si noleggia l’autovettura sono quelli che una persona che si trova ad avere un’auto di proprietà è solita monitorare. Solo così sarà possibile capire quanto l’assicurazione di partenza sia a nostra tutela e quanto invece necessiti di integrazione presso una compagnia assicurativa.

I documenti da portare con sé

Non sempre ci si fa caso ma è importante verificare se la società di noleggio accetta carte di credito o debito al momento della prenotazione e/o del ritiro e se richiede una carta con in numeri in rilievo: questo vi permetterà di partire più sicuri per il viaggio e vale anche nel caso sia necessario, in caso di imprevisti, interfacciarsi a livello assicurativo. Non tutti hanno una carta di credito e non tutte le compagnie accettano pagamenti diversi: può capitare di trovarsi in spiacevoli incidenti, con aziende che, approfittando di essere le sole ad accettare metodi di pagamento alternativi, propongono prezzi più alti che in caso di necessità ci si trova ad accettare. Per questo informarsi prima è sempre proficuo.

Gli altri documenti da avere con sé sono:

  • Documenti di identità. Passaporto o carta d’identità e patente di guida, tutti in corso di validità.
  • Codice fiscale.

Prima di partire sarà inoltre importante sapere con esattezza non solo se la compagnia ha fornito tutti i documenti di proprietà e circolazione del veicolo, ma anche di assicurazione; bisognerà avere chiaro anche dove sono stati posizionati all’interno del veicolo.

Viaggiare è bello, come è funzionale avere a disposizione un’auto nel noleggio a lungo termine, che permette di poter avere vetture di alto livello a prezzi accessibili. Che la vostra scelta sia quella del noleggio a breve o a lungo termine, non dimenticate di dare uno sguardo all’assicurazione e alle sue condizioni contrattuali. Per viaggiare in totale serenità e sicurezza.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *