Il nuovo Honda Forza 125

 Il nuovo Honda Forza 125

Progettato appositamente per i clienti europei più esigenti, che pretendono il massimo dal proprio scooter sotto ogni aspetto, il Forza 125 ha soddisfatto e superato, fin dalla sua prima introduzione nel 2015, tutte le aspettative, evolvendosi anno dopo anno in risposta alle richieste dei proprietari, e facendo registrare volumi di vendita che, ad oggi, hanno superato le 60.000 unità.

Il Forza 125 ha quindi lasciato il segno sin dall’inizio, dimostrandosi all’istante un campione di vendite grazie a un sapiente mix di elementi sportivi e “GT”, racchiusi in un design distintivo. Vanta un potente motore eSP (enhanced Smart Power) a 4 valvole, ha dimensioni compatte, temperamento sportivo e un’ottima manovrabilità per destreggiarsi con agilità nel traffico cittadino. Il comfort è elevato per pilota e passeggero, la protezione aerodinamica totale e la potenza ai vertici della categoria rende sicuri anche i trasferimenti più lunghi. Se si aggiunge l’enorme vano sottosella, il pratico portaoggetti anteriore con presa USB, la grande qualità costruttiva e il look prezioso da qualunque punto di vista lo si osservi, è facile capire i motivi di una così immediata popolarità.

Inoltre, per mantenere la leadership l’evoluzione è stata costante. Nel 2018 il Forza 125 è stato migliorato con un restyling completo che ha visto l’introduzione di aggiornamenti mirati al comfort, come le luci full-LED, il parabrezza regolabile elettricamente, lo spazio sottosella maggiorato, la strumentazione più completa e un nuovo Smart-Top Box collegato alla Smart-Key.

Per il 2021, fa la sua comparsa sulle strade europee un nuovo Forza 125, ancora più desiderabile dal punto di vista estetico e ricco di pratiche funzionalità. È omologato Euro5 e, come sempre, è costruito ad Atessa (CH), nella fabbrica italiana di Honda.

  1. Panoramica del modello

Gli aggiornamenti sul piano estetico e aerodinamico riguardano i fianchi anteriori della carenatura, gli specchietti retrovisori, i pannelli laterali del codone e il carter della trasmissione, il tutto mirato a un look nel complesso più slanciato con una nota premium ancora più marcata; Il parabrezza regolabile elettricamente, ridefinito nella forma, ha ora un’escursione extra di 40 mm per una protezione dal vento ottimale. In più, una presa di ricarica USB nel vano portaoggetti anteriore sostituisce la precedente presa 12V.

Il telaio non subisce variazioni, mentre il motore monoalbero (SOHC) a 4 valvole raffreddato a liquido è ora dotato del controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control), per scongiurare le perdite di aderenza del pneumatico posteriore. Il nuovo Forza 125 è omologato Euro5.

Per il 2021 è disponibile in Italia nei seguenti colori:

  • Mat cynos gray metallic
  • Pearl cool white
  1. Caratteristiche principali

 3.1 Equipaggiamento e styling

  • Parabrezza regolabile elettricamente su un’escursione di 180 mm, ben 40 mm in più, per una protettività ancora più personalizzabile
  • Ritocchi estetici per un look più accattivante e prestazioni aerodinamiche migliorate
  • Vano sottosella per due caschi integrali
  • Nuova presa di ricarica USB nel portaoggetti anteriore
  • Luci full-LED
  • Smart-Key e Smart-Top Box (opzionale) da 45 litri

Le linee fluenti del Forza 125 prendono le mosse dal parabrezza regolabile elettricamente – controllato tramite un interruttore situato sul blocchetto sinistro – che nella versione 2021 presenta una corsa extra di 40 mm per un’escursione totale di 180 mm. Il parabrezza è concepito sia per offrire protezione aerodinamica, dirigendo il flusso d’aria attorno al conducente e al di sopra della sua testa, sia per minimizzare le turbolenze e quindi massimizzare il comfort di marcia. Alzandolo si ottiene la massima protettività e ottimo comfort a velocità elevate, mentre in posizione bassa lascia immediatamente spazio a un maggior senso di libertà nel contesto urbano.

Scolpito per ottenere efficienza stilistica e aerodinamica, il design affilato del nuovo Forza 125 trasmette un senso di armoniosa modernità, creando l’effetto di una sportività energica e l’appeal tipico dei prodotti premium. La sportività trova espressione nel nuovo spoiler sottostante il faro anteriore, nelle rinnovate carenature laterali dal caratteristico design a “Z” e nella linea di demarcazione netta dei fianchi del codone, creando così un’estetica decisa e protesa in avanti.

La larghezza del manubrio rimane a 750 mm, così come l’altezza degli specchietti retrovisori che resta a 1.125 mm, misure studiate per destreggiarsi agilmente nel traffico congestionato. Anche l’altezza della sella rimane invariata, 780 mm, per consentire a chiunque di toccare facilmente con i piedi a terra, mentre il passeggero gode di un’ampia porzione di sella. L’impianto luci è interamente a LED.

Il vano sottosella può ospitare due caschi integrali, con la possibilità di suddividere l’area di carico per riporre, ad esempio, un casco e/o il completo antipioggia oppure una borsa anche di dimensioni abbondanti. Il vano portaoggetti anteriore è munito di serratura e risulta comodo per riporre lo smartphone o una bottiglietta d’acqua. Esso ospita anche una presa di ricarica USB che sostituisce la precedente da 12V.

Oltre a permettere di attivare il commutatore di contatto e l’apertura/chiusura dei vani (anteriore, sottosella e sportello rifornimento), la Smart-Key del Forza 125 gestisce anche lo Smart-Top Box da 45 litri opzionale. Quando la Smart-Key si trova nella tasca del conducente, è possibile aprire il bauletto agendo solo su un comodo tasto, per poi bloccarsi automaticamente quando il conducente accende il motore o, viceversa, si allontana dal veicolo. Per preservare il volume interno del bauletto, il meccanismo di blocco e chiusura è situato nella parte posteriore dello scooter.

La strumentazione presenta un tachimetro e un contagiri analogici (con quadranti rivisitati) al centro dei quali è posto un display digitale commutabile in tre diverse modalità: 1) contakm totale, autonomia residua, consumo istantaneo; 2) contakm parziale, consumo medio, tempo di percorrenza; 3) temperatura ambiente e tensione batteria.

3.2 Motore

  • Controllo di trazione HSTC per il modello 2021
  • Motore a 4 valvole con tecnologie eSP e Start&Stop da 15CV
  • Potente ed efficiente, vanta prestazioni elevate su tutta l’erogazione
  • Il consumo medio di 42,7 km/l offre un’autonomia anche di 500 km

Il motore monoalbero (SOHC) della serie eSP (enhanced Smart Power) a 4 valvole e raffreddamento a liquido del Forza 125 eroga 15 CV (11 kW) di potenza a 8.750 giri/min e una coppia massima di 12,2 Nm a 6.500 giri/min. Alesaggio e corsa misurano 53,5 x 55,5 mm con un rapporto di compressione di 11,5:1.

Si tratta di valori di prim’ordine, che permettono al Forza 125 di effettuare accelerazioni al semaforo prontissime (0-200 m in appena 13,3 s) e al tempo stesso di primeggiare nelle classiche riprese urbane riaprendo il gas intorno ai 40-60 km/h. Viaggia con sicurezza a 90 km/h e si spinge con prontezza fino alla velocità massima effettiva di 108 km/h.

Una dotazione supplementare, per aumentare la sicurezza attiva in caso di pioggia o fondo sdrucciolevole, è l’introduzione del controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control), che impedisce le pericolose perdite di aderenza della ruota posteriore. Quando l’HSTC interviene per ridurre attivamente lo slittamento, la spia “T” lampeggia sul cruscotto. Se ritenuto opportuno, il conducente lo può disattivare tramite l’apposito tasto sul blocchetto sinistro.

Le tecnologie eSP (enhanced Smart Power) di Honda per la riduzione degli attriti trovano piena applicazione per tutto ciò che riguarda il motore. La camera di combustione compatta e l’iniezione elettronica PGM-FI – alimentata da un airbox da 4,7 litri e da un condotto di aspirazione da 26 mm di diametro – ottimizzano la velocità di combustione e le performance di raffreddamento. La disposizione intelligente di elementi quali la pompa dell’olio (integrata nel basamento del motore) contribuiscono a migliorare ulteriormente l’efficienza.

Il cilindro disassato riduce l’attrito causato nella fase di espansione dal contatto tra pistone e parete. La canna in ghisa, la cui superficie è dotata di piccoli aculei, contribuisce a prevenire eventuali distorsioni del diametro interno della canna stessa, una conformazione che riduce la tensione nelle fasce elastiche del pistone, diminuendo ulteriormente l’attrito.

Un radiatore compatto a elevata efficienza, integrato nella parte esterna destra del basamento, utilizza una ventola piccola e leggera a basso assorbimento di energia. Per quanto riguarda la trasmissione, la resistenza al movimento degli organi in rotazione viene ridotta mediante l’uso di tre cuscinetti principali a basso attrito, progettati per gestire i carichi che ricevono individualmente. La puleggia primaria presenta un design con alette che riduce la resistenza dell’aria, mentre la puleggia comandata riduce la pressione sulla cinghia, minimizzando le perdite di trasmissione.

Tra le peculiarità del motore del Forza 125, troviamo anche il noto motorino di avviamento ACG di Honda a controllo elettronico e senza spazzole, un componente integrato avanzatissimo montato direttamente sull’estremità dell’albero motore e che ha funzioni sia di generatore che di avviamento. Senza il tipico rumore di trascinamento dei comuni sistemi di avviamento, fa girare direttamente il motore che così si avvia in maniera silenziosa, sia quando si preme il tasto di avviamento sia quando interviene automaticamente lo Start&Stop.

Come i “fratelli” Honda SH125/150i, SH 125 Mode, PCX e Vision – il Forza 125 è dotato del sistema Start&Stop, che spegne automaticamente il motore dopo tre secondi di funzionamento al minimo e con i freni azionati, per riavviarlo immediatamente non appena viene ruotata la manopola dell’acceleratore per ripartire.

Il suo funzionamento è sempre ottimale grazie al generatore ACG e ad un ingegnoso sistema di rotazione inversa dell’albero motore, che fa tornare il pistone alla posizione di punto morto inferiore ad ogni spegnimento. Inoltre, un meccanismo di decompressione riduce la resistenza alla messa in moto nel momento dell’avviamento. Infine, per evitare la remota possibilità che la batteria si scarichi, la centralina è in grado di rilevarne lo stato di carica e, se necessario, disattivare momentaneamente lo Start &Stop. Per questo motivo, la batteria è un’evoluta unità YTZ8V a lunga durata.

Uno degli obiettivi originari del Forza 125 era quello di rendere necessario il rifornimento appena una volta a settimana, considerando l’utilizzo medio di uno scooter da 125 cc. Ecco quindi che con i consumi di 42,7 km/l (nel ciclo medio WMTC), ogni utente ha la possibilità di toccare i 500 km di autonomia sfruttando completamente il serbatoio da 11,5 litri di capacità.

Il motore è ora omologato EURO5, regolamentazione che a partire dal 1° gennaio 2020 ha introdotto standard sulle emissioni molto più severi rispetto all’EURO4. Tra i requisiti rientrano riduzioni sostanziali delle emissioni consentite di monossido di carbonio, una riduzione di oltre il 40% delle emissioni totali di idrocarburi, una rilevazione più accurata delle accensioni irregolari e l’introduzione di limiti al particolato.

3.3 Telaio

  • Telaio in acciaio con struttura a trave dorsale inferiore
  • Forcella telescopica con steli di 33 mm e ammortizzatori regolabili nel precarico molle
  • Peso con il pieno contenuto in appena 161 kg (-1 kg)
  • Cerchi in lega leggera e potente impianto frenante a disco con ABS

Invariata per il modello 2021, la struttura tubolare in acciaio che compone il telaio del Forza 125 fornisce la rigidità e la resistenza necessarie per il mix di condizioni di marcia che deve affrontare. La robusta forcella telescopica con steli di 33 mm è associata al forcellone in alluminio con doppi ammortizzatori regolabili nel precarico molla su 7 posizioni.

Con appena 161 kg di peso (-1 kg), il Forza 125 è leggero e facile da guidare anche a bassa velocità e nelle manovre di parcheggio. L’interasse di 1.505 mm (+15 mm) assicura stabilità, mentre l’inclinazione del cannotto di sterzo fissata a 26,5°, che proietta un’avancorsa di 89 mm, garantisce una guizzante agilità di sterzo.

I cerchi in lega leggera a 6 razze sdoppiate sono bellissimi da vedere e garanti di ottima tenuta di strada. Sulla ruota anteriore da 15 pollici è montato uno pneumatico 120/70-15, mentre sulla ruota posteriore da 14 pollici è installato uno pneumatico 140/70-14. Ne risulta grande aderenza in curva e al tempo stesso ottimo comfort di marcia. Gli pneumatici di primo equipaggiamento sono gli eccellenti Michelin City Grip.

Rassicurante anche l’impianto dei freni, composto da un grande disco anteriore da 256 mm con pinza a 2 pistoncini e dal disco posteriore da 240 mm, con pinza a singolo pistoncino. L’ABS a due canali è una garanzia di sicurezza su ogni fondo, in particolare quando piove o su strade sporche.

  1. Accessori

La gamma di accessori originali Honda per il Forza 125 include:

  • Portapacchi posteriore
  • Bauletto da 45 litri in tinta gestito da Smart-Key
  • Kit manopole riscaldabili
  • Borsa interna per il bauletto
  • Kit allarme

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *