FANTIC..IssimO…sono tornati gli anni ‘80: la prova di Cristiano Ochs

 FANTIC..IssimO…sono tornati gli anni ‘80: la prova di Cristiano Ochs

Su  una  cosa  sono  sicuro di  non  essere smentito,  questo  Fantic-IssimO’  mi  ricorda tant-IssimO i cicolomotori degli anni ’80.

Per un nostalgico come me , appena ho visto questo nuovo modello di casa FANTIC MOTOR , mi sono trovato a pensare alla mia adolescenza, a quando con i ciclomotori riempivamo le strade per andare a scuola, per andar al cinema, in discoteca al pomeriggio o semplicemente per trovarci al muretto a fumarci le ‘Siga’ e sognare sul un futuro migliore.

Nello stesso momento, nel mondo d’oggi governato da Tablet , SmartPhone ed App, ho idealizzato in questo Fantic-IssimO  un nuovo concetto di Urban-Mobility, un prodotto che rappresenta l’anello di congiunzione tra un motociclo ed una E-Bike, un nuovo modello di mobilità Green , in città schiave del traffico e della carenza di parcheggi,  dove per arrivare al lavoro o fare semplicemente delle commissioni , a volte bisogna anche partire un’ora prima .

Se si tratterà di  genialità o pazzia di Fantic Motor, sarà il mercato a dirlo, ma a parer mio , se lo si prova ce ne si innamora.

Cosa mi è piaciuto

🟢 – E’ una E-Bike, quindi niente targa , assicurazioni, bolli etc  ;

🟢 – Impianto freni sicuro, efficace e ben modulabile ;

🟢 – Ruote Fat, nell’uso cittadino sono un Plus contro buche, tombini, pavè, etc;

🟢 – Si può andare nei centri storici e percorrere le ciclabili;

🟢 – Motore elettrico e cambio di sostegno in ogni situazione, ti dimentichi di faticare;

🟢 –  Design ricercato ed evocativo  con grandissima cura dei dettagli, ;

🟢 – Autonomia batteria fino a 120km;

🟢 – Manubrio largo , che da quella sensazione di comando ;

🟢 – Portaoggetti incorporato nella versione Urban;

🟢 – Possibile personalizzazione tramite Cover colorate.

🟢 – Bottone per l’assistenza in salita o nelle manovre da fermo in caso di guida a piedi;

🟢 – Viaggiare in modalità Green.

Prima di continuare uno sguardo alla gallery

Cosa non mi è piaciuto

🔴 – Per regolare la sella servono gli attrezzi, preferirei una leva come le bicilette;

🔴 – Avrei voluto nella dotazione di serie almeno uno specchietto retrovisore;

🔴 – Vorrei un chip integrato che mi permettesse di tracciarlo tramite Gps in caso di furto.

Saliamo in sella e cominciamo a guidare

Fin dal primo sguardo , Fantic-IssimO ci regala un sorriso. Nel guardare lo strumento che ci accompagnerà in questa giornata di ordinario routine, ci rendiamo conto subito, che stiamo salendo su una E-Bike, che evoca immediatamente i fasti dei ciclomotori del passato, ma con un azzeccatissimo, moderno e stiloso adattamento, ulteriormente personalizzabile grazie ad alcuni accessori che lo possono far diventare veramente un Urban Vehicle unico.

Una volta appoggiate le mani sul largo manubrio, la prima sensazione  è di essere sul ponte di comando di una barca.

I comandi del cambio e della assistenza alla pedalata , sono comodi da raggiungere  e proprio dove te li aspetti , così come il display LCD retroilluminato che ci indica le informazioni di viaggio.

Una volta dato il primo giro di pedale, si fa presto a trovare il giusto feeling col motore elettrico, un Bafang con potenza di 250W e 80Nm di coppia , che abbinato  anche all’ottimo cambio Shimano Nexus a 5 velocità , regala pedalate spensierate in ogni situazione, con ben 25 modalità di guida diverse ,  sia che ci si muova tra il traffico dei centri urbani , sia che si  raggiungano destinazioni anche con pendenze impegnative.

La sensazione è di essere alla guida di un ciclomotore, proprio come quando guidavo il mio ‘cinquantino’ senza casco negli anni ’80,  ,  ed anche grazie anche al fatto di poter sfruttare tutte i vantaggi di una E-Bike come ad esempio l’uso delle ciclabili e l’accesso alle aree semipedonali,  mi fa sentire quell’aria di libertà che forse mi mancava un po’.

Macino in poco tempo , distanze impensabili con una biciletta normale, e in  pieno confort grazie ad un impianto sospensioni che prevede una forcella ammortizzata in alluminio ed a due spesse ruote FAT da 20 pollici x 4.0 , ideali per le strade cittadine piene di insidie.

Per completare la parte tecnica, non possiamo che fare un complimento particolare al  bellissimo ed arrogantissimo telaio in alluminio personalizzabile con cover colorate , che grazie anche alla posizione della batteria abbastanza centrale ed arretrata regala,   a Fantic-IssimO  leggerezza e manovrabilità in ogni situazione.

Conclusioni

Concludendo posso solo dire che Fantic-IssimO , mi ha convinto su tutta la linea.

L’azienda ha previsto inoltre due modelli, uno Urban quello che abbiamo provato , ed uno Fun con ruote tassellate per un uso un po’ più sportivo.

Inoltre è in uscita anche un modello con un motore più potente , ma a quel punto si parlerà di vero e proprio ciclomotore con tanto di targa.

Ho pensato a quante persone, potrebbero usarlo per andare al lavoro o farci le abituali commissioni, senza intasare i centri urbani di veicoli a motore sia pubblici che privati.

Ho pensato anche ai ragazzi che vanno a scuola, a quanta indipendenza potrebbero avere ,e senza vincolare sempre i genitori.

Insomma cerco di sognare città sempre più Green , dove magari un giorno, si tornerà a circolare con aria più pulita e con meno rumore attorno, ed oggi grazie anche agli Ecoincentivi,  magari questo futuro comincia ad essere più vicino.

Si ringrazia

Il concessionario Motobox.Inc

https://it-it.facebook.com/motobox.inc

Si ringrazia :

http://www.fanticmotor.it/

http://fantic-bikes.com/it/issimo/


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *