Climatizzatore bizona, come funziona?

 Climatizzatore bizona, come funziona?

In estate quando fa caldo o con il freddo invernale, un grande supporto quando si viaggia in auto viene dato dal climatizzatore con cui è possibile impostare la temperatura che si gradisce per un viaggio confortevole. Esistono climatizzatori manuali e quelli bizona automatici: i primi sono presenti in quasi tutte le vetture moderne e si compongono di tre manopole di cui una consente la scelta della temperatura, una la velocità della ventola e l’altra la regolazione del flusso d’aria.

Il climatizzatore bizona

In genere è presente anche il tasto AC per impostare la funzione refrigerante, ma ogni quanto tempo di deve ricaricare un climatizzatore auto?

Il climatizzatore bizona automatico, invece, è più moderno perché ha un’interfaccia automatica e, come dice il nome stesso, permette di impostare due temperature diverse nell’abitacolo della propria auto: si può scegliere una certa temperatura per il conducente e un’altra per il passeggero. Essendo un climatizzatore può sia riscaldare che raffreddare quindi il climatizzatore bizona è la soluzione ideale quando si vogliano impostare due temperature diverse nell’abitacolo sia in estate che in inverno.

Esistono anche climatizzatori trizona o quadrizona per impostare fino a 4 temperature diverse nell’abitacolo. Essendo automatico, il climatizzatore bizona può regolare automaticamente la potenza di raffreddamento e la velocità della ventola e, in caso di retromarcia o pioggia, evitare che l’aria sporca ed inquinata entri in auto.

Comunque si può utilizzare anche in maniera manuale e dunque impostare da soli i valori che si preferiscono. Il suo costo si aggira intorno ad alcune centinaia di euro ed è consigliabile per coloro che viaggiano in auto con persone che hanno esigenze diverse in quanto a temperatura (ad esempio siano più freddolose o soffrano maggiormente il caldo).

Infine, c’è da dire che, oltre al costo del climatizzatore in sé, bisognerà considerare l’aumento dei consumi di carburante e il conseguente inquinamento. Quindi, prima di farlo installare, è opportuno valutare tutti questi fattori.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *