La nuova Honda Jazz offre prestazioni esaltanti e connettività avanzata

 La nuova Honda Jazz offre prestazioni esaltanti e connettività avanzata

La nuovissima Honda Jazz offre un’esperienza di guida di livello superiore grazie a prestazioni efficienti ed esaltanti fornite dalla tecnologia ibrida e:HEV. La compatta della Casa di Tokyo offre ancora più comfort a bordo per i passeggeri, tecnologia intuitiva di ultima generazione, connettività avanzata e servizi fruibili anche da remoto, per una perfetta integrazione tra gli occupanti e la vita di tutti i giorni.

La nuova Jazz e:HEV riveste un ruolo centrale nella strategia di Honda di elettrificare i suoi principali modelli entro il 2022. La nuova Jazz sarà disponibile in Italia a partire dalla prossima estate, con prezzi a partire da € 22.500per Jazz standard e da € 26.900 per la variante Crosstar.

Tecnologia ibrida avanzata e:HEV

Per la prima volta, la nuova Honda Jazz sarà commercializzata in tutta Europa esclusivamente con l’avanzato propulsore ibrido. Caratterizzata dal nuovo logo Honda “e:HEV”, la nuova Jazz è stata progettata per offrire un mix eccezionale di prestazioni elevate ed efficienza, che si uniscono ai ben noti livelli di comfort a bordo e di maneggevolezza ai vertici della categoria.

Il sistema e:HEV è stato sviluppato ad hoc per la nuova Jazz, con l’obiettivo di regalare un’esperienza di guida particolarmente piacevole. Tale sistema prevede due potenti motori elettrici compatti collegati ad un motore a benzina i-VTEC DOHC da 1.5 litri, una batteria agli ioni di litio e un’innovativa trasmissione a rapporto fisso che si attiva tramite un’unità intelligente di controllo della potenza (PCU). Tutti questi elementi lavorano perfettamente in armonia garantendo una risposta diretta e una guida incredibilmente fluida.

I 109 CV/80KW di potenza permettono alla nuova Jazz di raggiungere i 100 km/h in appena 9,4 secondi, con una velocità massima di 175 km/h. Al volante, la nuova Jazz regala sensazioni di guida estremamente confortevoli, sia in città che nei viaggi lungo strade di campagna o a velocità di crociera in autostrada. L’efficiente sistema ibrido produce ridotte emissioni di CO2, a partire da 102 g/km (WLTP), ed ottimi consumi di carburante con valori che partono dai 4,5l/100 km (WLTP) sulla Jazz standard. Per la variante Jazz Crosstar le emissioni sono di 110 g/km (WLTP) e i consumi di 4,8l/100 km (WLTP).

Per offrire un’esperienza di guida sempre efficiente e confortevole, l’avanzato sistema e:HEV aziona in modo semplice ed intuitivo le tre diverse modalità di guida:

Modalità EV Drive: la batteria agli ioni di litio alimenta direttamente il propulsore elettrico
Modalità Hybrid Drive: il motore endotermico alimenta il generatore elettrico, che a sua volta alimenta il motore a propulsione elettrica
Modalità Engine Drive: il motore a benzina è collegato direttamente alle ruote tramite una frizione lock-up (di blocco)
Nella maggior parte delle condizioni di guida in città, la nuova Honda Jazz passerà in modo fluido dalla modalità EV Drive a quella Hybrid Drive, e viceversa. In caso di guida a velocità di crociera in autostrada, invece, verrà utilizzata la modalità Engine Drive, che potrà essere integrata dalla funzione “boost on-demand” offerta dal propulsore elettrico, per una maggiore accelerazione.

Nella modalità Hybrid Drive, l’energia in eccesso prodotta dal motore a benzina può anche essere sfruttata per ricaricare le batterie attraverso il generatore. La modalità EV Drive si attiva anche quando l’auto è in fase di decelerazione, accumulando l’energia attraverso la frenata rigenerativa, andando così a ricaricare la batteria.

Per gli occupanti, il passaggio da una modalità di guida all’altra avviene in modo assolutamente impercettibile; i progettisti di Jazz si sono impegnati al massimo per ridurre i ritardi di feedback derivanti dalla transizione attraverso le diverse modalità di guida. I prestazionali motori elettrici di Jazz sono stati sviluppati da Honda con l’obiettivo di essere il più possibile leggeri, compatti, potenti ed efficienti, con il motore elettrico che gira fino a 13.300 giri/min, generando una straordinaria coppia di 253 Nm ed erogando un’accelerazione immediata anche alle basse velocità.

Anziché usare una trasmissione di tipo tradizionale, le parti in movimento sono connesse direttamente tra loro grazie a un singolo rapporto fisso che distribuisce la coppia in modo più fluido con un’accelerazione lineare e progressiva. Questo meccanismo rende il sistema messo a punto da Honda più compatto rispetto al cambio e-CVT, generalmente usato su altri veicoli ibridi, oltre a offrire una risposta più elevata.

Oltre all’accelerazione fluida offerta dalla tecnologia e:HEV, il comfort di guida nella nuova Jazz è stato ulteriormente migliorato grazie all’uso di sospensioni a basso attrito e ad una migliore rigidità del telaio.

Layout funzionale e spazio ai vertici della categoria

Durante lo sviluppo della nuova Jazz, gli ingegneri Honda hanno lavorato a stretto contatto con il team di design per garantire che l’auto conservasse le caratteristiche che l’hanno resa uno dei modelli più apprezzati nel mondo, come ad esempio lo spazio a bordo da vettura di segmento superiore. La capacità di carico del bagagliaio (con i sedili posteriori in posizione) parte da 298 litri e sale a ben 1.203 litri (fino al tetto, con i sedili posteriori reclinati). Un risultato eccezionale, ottenuto grazie ad un’intelligente progettazione dell’abitacolo e dei componenti della trasmissione ibrida, integrati all’interno del telaio e del vano motore.

Ulteriori miglioramenti progettuali hanno riguardato il sistema di aspirazione del motore, la trasmissione, compresi il propulsore e generatore, nonché l’unità di controllo della potenza (PCU), al fine di ampliare lo spazio disponibile. Questo ha permesso alla batteria ausiliaria da 12 V di essere inserita direttamente all’interno del vano motore. Tutte soluzioni di assemblaggio intelligenti rese possibili grazie all’utilizzo dei più recenti semiconduttori di potenza per l’unità di controllo PCU.

Un altro elemento chiave per massimizzare lo spazio dell’abitacolo è stato il posizionamento del serbatoio di carburante al centro del telaio, al di sotto dei sedili anteriori. Una soluzione unica per un’auto di questo segmento. Questo permette a Jazz di mantenere l’eccezionale versatilità dei suoi “Sedili Magici” con le configurazioni “fold-flat” o “flip-up” (ossia sedili abbattuti o sollevati) a seconda dello spazio di carico necessario.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar

Redazione

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *