Revisione auto, ogni quanto va fatta

 Revisione auto, ogni quanto va fatta

La revisione è un documento rilasciato dai centri autorizzati, ACI e Motorizzazione Civile dopo aver effettuato la revisione del veicolo.

La revisione va effettuata:

  • ogni due anni per i veicoli che abbiamo più di 4 anni;
  • dopo 4 anni dall’immatricolazione (se il veicolo è nuovo) ed in seguito, ogni due anni;
  • per i camion e i rimorchi superiori a 3,5 tonnellate e per i veicoli con più di 9 posti (minibus, autobus, pullman) o ambulanze, la revisione deve essere effettuata ogni anno;
  • per le auto storiche e d’epoca, così come per tutti gli autoveicoli atipici, la revisione deve essere effettuata ogni 2 anni.

La revisione è un controllo di:

  • freni;
  • sterzo;
  • visibilità;
  • impianto elettrico;
  • usura assi e sospensione;
  • telaio;
  • impianto di scarico;
  • equipaggiamento;
  • rumori.

Le auto a metano e a GPL devono effettuare anche dei controlli periodici alle bombole. Le auto a GPL effettuano ulteriori controlli anche sull’intero impianto.

Se dopo i controlli, si riscontrano problemi nel veicolo che possono influire sulla sicurezza dell’abitacolo, l’automobilista ha 30 giorni di tempo per sistemare i problemi sorti (ed effettuare, subito dopo, una nuova revisione). La multa, per chi non effettua la revisione periodica obbligatoria, va dai 169 ai 679 euro (il costo raddoppia se la revisione non è stata fatta per più anni).

Da maggio 2018, c’è stata anche l’introduzione del certificato di revisione al cui interno ci sono dati riguardanti l’auto, come:

  • numero e targa del telaio;
  • luogo e data del controllo;
  • categoria del veicolo;
  • carenze e livello di gravità;
  • risultato del controllo tecnico;
  • nome dell’organismo che lo ha effettuato;
  • data del successivo controllo;
  • numero di chilometri percorsi dal suo veicolo.

Le informazioni sul chilometraggio sono state aggiunte proprio per limitare i fenomeni di frodi nella compravendita dei veicoli sul suolo europeo e, quindi, le truffe sui falsi chilometri (per poter aumentare il prezzo dell’auto).


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *