Salone di Los Angeles 2019, Volkswagen ID. Space Vizzion: l’uomo al centro di tutto

 Salone di Los Angeles 2019, Volkswagen ID. Space Vizzion: l’uomo al centro di tutto

Sulla ID. SPACE VIZZION la Volkswagen mostra la plancia completamente digitalizzata di una nuova era. Qui la coerente digitalizzazione viene utilizzata per rendere i comandi della vettura più intuitivi che mai. Ogni guidatore ha la possibilità di gestire tutte le funzioni della ID. SPACE VIZZION in modo semplice, rapido e soprattutto intuitivo, godendo così di una nuova dimensione di libertà in un mondo che diventa sempre più complesso.

Questa chiara logica di comandi si riflette nella nuova leggerezza che contraddistingue il design degli interni. Sotto il profilo estetico, gli interni possono essere personalizzati con l’illuminazione ambiente disponibile in 30 diverse tonalità; per la prima volta, anche singole funzioni come Media o Telefono possono essere evidenziate a colori sotto forma di pulsanti touch nel sistema di infotainment centrale. Un altro importante tool di gestione è rappresentato dai comandi vocali con linguaggio naturale.

Cambio di paradigma consapevole

Con la ID. SPACE VIZZION, la Casa di Wolfsburg porta avanti una rivoluzione tecnica che coinvolge gli interni, peraltro già avviata nel settore delle vetture di serie con la nuova Golf e la nuova ID.3. Al tal scopo, l’Azienda si pone l’obiettivo di realizzare un concept di comandi intuitivo al 100%. In questo caso, l’uomo si trova al centro di tutto. Cinque gli elementi chiave di questo concept di comandi: la ID. Light interattiva, il volante multifunzione con superfici touch capacitive, un head-up display AR (AR: Augmented Reality) come fonte principale di informazioni per il guidatore, un mini-display digitale come strumento di visualizzazione secondario per il guidatore e un touchscreen da 15,6 pollici.

Volante multifunzione e cambio

Cambio al volante

Il nuovo volante multifunzione è dotato di superfici touch capacitive. Un’assoluta novità è rappresentata dalla levetta destra sul piantone dello sterzo, che per la prima volta rimpiazza il pomello della leva del cambio e il cui funzionamento non è mai stato così semplice e intuitivo. Se la leva viene ruotata di uno scatto in avanti rispetto alla posizione neutra (N), si attiva il livello di guida D; una successiva rotazione in avanti inserisce la modalità di recupero B.

La posizione di parcheggio P (incluso il freno di stazionamento) viene attivata da una pressione laterale sulla leva del piantone dello sterzo. Ma non è tutto: dato che la leva del cambio è ora posizionata a destra, alla levetta sinistra del piantone dello sterzo viene affidato, per la prima volta su una Volkswagen, il compito di comandare i tergicristalli.

Head-up display AR

Plancia rivoluzionaria

La Volkswagen ha deciso di “mandare in pensione” l’ampio cruscotto tradizionale collocato davanti al guidatore, sostituendolo sulla ID. SPACE VIZZION con un sottile mini-display contenente le informazioni standard, come velocità e livello di carica della batteria. Per la prima volta, tutte le principali informazioni relative alla guida sono concentrate in un head-up display AR, perfettamente visibile da parte del guidatore, che a bordo della ID. SPACE VIZZION prende il posto del classico cruscotto.

L’head-up display AR consente al guidatore di concentrarsi molto meglio sulle informazioni più importanti, in quanto i dati rilevanti, come la velocità in tempo reale, vengono visualizzati in formato più grande e quindi messi in evidenza. Determinate informazioni, come le indicazioni di navigazione, compaiono esclusivamente nell’head-up display AR; grazie alla realtà aumentata, le indicazioni di navigazione vengono proiettate nello spazio virtuale davanti alla ID. SPACE VIZZION. I pittogrammi, come le frecce che indicano di svoltare, sono a loro volta visualizzati nel campo visivo nell’esatta posizione in cui il guidatore deve effettivamente girare.

Light

Percezione intuitiva

Ulteriori informazioni importanti vengono trasmesse al guidatore in modo automatico e intuitivo attraverso la ID. Light: un listello luminoso interattivo posizionato tra i montanti anteriori. La ID. Light funge anche come una sorta di elemento di comunicazione della vettura, che dà il benvenuto al guidatore quando sale a bordo (animazione Welcome), lo informa che i silenziosi motori sono pronti a partire, lo saluta quando scende dalla vettura (animazione Goodbye), interagisce visivamente con il comando vocale e mette in evidenza nel campo visivo periferico importanti informazioni relative ai sistemi di assistenza alla guida. A seconda delle funzioni, inoltre, vengono impiegati colori diversi.

La ID. Light evidenzia le indicazioni dei sistemi di assistenza e della navigazione, fornisce informazioni relative allo stato di carica della batteria, oppure segnala eventuali sollecitazioni a frenare o le telefonate in arrivo. Prendiamo come esempio la navigazione: la ID. Light suggerisce di cambiare corsia lampeggiando ed è anche in grado di allertare il guidatore nel caso in cui stia viaggiando nella corsia sbagliata.

Relativamente ai comandi vocali: guidatore e passeggero anteriore ricevono un feedback della propria voce attraverso un segnale luminoso, che indica se l’assistente vocale sta rispondendo al guidatore o al passeggero. Inoltre, i colori sono impiegati in sintonia con la percezione intuitiva: per esempio, verde per la batteria carica al 100% e rosso per le sollecitazioni a frenare.

A vettura ferma, la ID. Light comprende le seguenti funzioni:

  • animazione Welcome e Goodbye
  • indicazione di premere il pedale del freno
  • disponibilità alla marcia
  • bloccaggio e sbloccaggio
  • visualizzazione del processo di carica (tramite sei elementi da 0 al 100%)

Durante la marcia, la ID. Light comprende le seguenti funzioni:

  • sollecitazione a frenare (Front Assist)
  • indicazioni di navigazione (cambio di corsia, indicazione di svolta)
  • supporto del comando vocale
  • telefonata in arrivo
  • programma risparmio energia (quando la capacità della batteria è inferiore a un livello minimo, la vettura non raggiunge più velocità elevate, allo scopo di incrementare al massimo l’autonomia). Il programma è anche chiamato Turtle Mode (modalità tartaruga)

Sistema di infotainment

Semplice come uno smartphone

Tutte le funzioni online, oltre a quelle relative a informazioni, entertainment e comfort, nonché le impostazioni della vettura, sono raggruppate nel touchscreen da 15,6 pollici collocato in posizione centrale, grazie al quale il guidatore e il passeggero anteriore possono regolare anche la temperatura del climatizzatore e il volume del sound system in modo intuitivo, agendo su un cursore touch. Il sistema di infotainment di domani offre non solo comandi completamente intuitivi, ma anche molteplici possibilità di personalizzazione e un supporto online interattivo. Il sistema di infotainment della ID. SPACE VIZZION si collega, tramite una Online connectivity unit con eSIM integrata, alle funzioni e ai servizi online di Volkswagen We: We Connect e We Connect Plus.

Personalizzazione ai massimi livelli

Tramite la chiave o la Mobile Key, la ID. SPACE VIZZION riconosce il proprio guidatore ancor prima dell’avviamento e provvede ad attivare le relative impostazioni personali. Mediante l’homescreen centrale il guidatore può impostare su tre differenti piani dei campi touch personalizzati (caselle) per gestire tutte le funzioni del sistema di infotainment, la cui gamma cromatica varia a seconda del colore selezionato per l’illuminazione ambiente all’interno della vettura.

Quando la ID. SPACE VIZZION rileva, invece, situazioni di stress – per esempio dovute alle code nell’ora di punta – il sistema suggerisce di commutare in modalità relax, che attiva una tonalità rilassante dell’illuminazione ambiente. Un’ulteriore novità introdotta nel display è la casella per il servizio We Experience di We Connect, che – per esempio – ricorda al guidatore gli appuntamenti in modo proattivo, oppure fornisce, qualora richiesto, indicazioni sui diversi POI (Points of Interest) lungo il percorso, come un museo o una mostra particolarmente raccomandati per una visita.

Smart Climate

Anche la regolazione del clima a bordo avviene in modo del tutto intuitivo: come recentemente presentato nella produzione di serie della nuova Golf, anche la nuova ID. SPACE VIZZION è equipaggiata con lo Smart Climate, grazie a cui è sufficiente dire, per esempio, “aria fresca” o toccare il relativo pulsante touch per fare scorrere una gradevole brezza all’interno dell’abitacolo.

Lo Smart Climate comprende ulteriori impostazioni preconfigurate, come Raffreddamento rapido, Raffreddamento piedi, Riscaldamento piedi, Riscaldamento mani, Disappannamento parabrezza e Riscaldamento rapido.
La gestione dei flussi d’aria è altrettanto intuitiva, grazie al touchscreen che mostra un abitacolo virtuale.,


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar

Redazione

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *