Digitali, sobri, sostenibili: gli interni della nuova Porsche Taycan

 Digitali, sobri, sostenibili: gli interni della nuova Porsche Taycan

Porsche entra in una nuova era con la nuova Taycan, la prima vettura sportiva a trazione esclusivamente elettrica della Casa di Stoccarda che sta ridefinendo gli standard relativi al design degli interni. I tratti stilistici classici sono stati reinterpretati e proiettati nell’era digitale. “Anche in questo caso vale il motto less is more,” spiega Ivo van Hulten, Responsabile Interior Design Style Porsche di Porsche AG. “Gli interni della Taycan abbinano gli elementi stilistici tipici del marchio con una nuova tipologia di
esperienza per l’utilizzatore e colpiscono per la loro eleganza sobria.” Porsche presenterà la Taycan in anteprima mondiale a settembre 2019.

Tipicamente Porsche: un cruscotto concepito per chi guida e una seduta sportiva

L’elemento ispiratore è stata la linea ‘pulita’ del cruscotto originale della 911 realizzato nel 1963. L’obiettivo dichiarato era quello di reinterpretarlo in chiave attuale. Il posto di guida segna l’inizio di una nuova era con la sua struttura sobria e un concetto costruttivo completamente nuovo. È stato chiaramente progettato focalizzandosi sulle esigenze del conducente. La plancia si contraddistingue per la linea sobria, minimalista e ultra-moderna, che fa sì che l’azionamento dei comandi avvenga in modo rapido e senza distrazioni.

Il quadro strumenti curvo installato come unità free-standing costituisce il punto più alto della plancia. È chiaramente orientato verso il conducente e assicura la piena visibilità di tutto ciò che è necessario per la guida.
L’innovativo quadro strumenti include uno schermo curvo da 16,8 pollici dal profilo arrotondato tipico di Porsche. Il cupolino del cruscotto è stato eliminato, il che conferisce a quest’ultimo un profilo slanciato e  moderno, al pari di uno smartphone o di un tablet di fascia alta. Le proprietà antiriflettenti si devono all’impiego di vero cristallo e di un filtro polarizzatore applicato con la tecnica di deposizione da vapore.

Chi guida la Taycan potrà scegliere fra quattro modalità di visualizzazione del quadro strumenti

  • La modalità Classic (misuratore di potenza) ricorda gli strumenti arrotondati tipici di Porsche. Questa modalità di visualizzazione fornisce informazioni organizzate in modo molto chiaro che risultano dunque facilmente leggibili. Al posto del contagiri, in posizione centrale fra gli indicatori, c’è un misuratore di potenza.
  • In modalità Map, il misuratore di potenza centrale viene sostituito da una mappa.
  • La modalità Full Map elimina del tutto gli indicatori rotondi in favore di una mappa di navigazione visualizzata a schermo intero.
  • Impostando la modalità Pure si visualizzano soltanto le informazioni di guida essenziali – ad esempio, velocità, segnali stradali e navigazione – utilizzando una freccia minimalista.

Lungo i bordi dello schermo vi sono inoltre piccole aree dove sono collocati i comandi a sfioramento per attivare le funzioni relative a luci e telaio. Il quadro strumenti è dunque più largo del volante e ricorda l’iconica 911 originale.

Il volante dalla linea snella e leggera è disponibile in due modelli. Oltre alla versione base, che può essere personalizzata con inserti colorati inclusi nell’apposito pacchetto cromatico, Porsche propone anche un volante sportivo GT, caratterizzato da un design distintivo con teste di vite a vista, che include un selettore dalla tipica linea tonda Porsche che può essere utilizzato per impostare le diverse modalità di guida.

Le sezioni superiore e inferiore del cruscotto si allungano come una grande ala sull’intera larghezza della vettura. Lo schermo centrale da 10.9 pollici del sistema di infotainment e uno schermo opzionale per il passeggero sono disposti in modo da formare una fascia in vetro integrata: l’effetto visivo è quello di un pannello nero perfettamente armonizzato con gli interni. Tutte le interfacce utente sono state completamente riprogettate per la Taycan.

Il numero dei comandi tradizionali, vale a dire levette e pulsanti, è stato notevolmente ridotto per lasciare più spazio a una
modalità di controllo intelligente e intuitiva basata sull’azionamento a sfioramento o su comandi vocali che si attivano semplicemente dicendo “Hey Porsche”.

Sulla Taycan tutte le configurazioni del veicolo, come ad esempio il sistema PASM di regolazione elettronica degli ammortizzatori, possono essere impostate rapidamente sullo schermo centrale tramite accesso diretto. Il conducente può accedere velocemente a tutte le app mediante una schermata Home strutturata in modo chiaro e personalizzabile. Le app includono la navigazione, il telefono, i media, le funzioni di comfort e Porsche Connect.

Il controllo vocale ottimizzato permette al conducente di accedere alle diverse funzioni in modo ancor più immediato. Per la prima volta, il passeggero seduto sul sedile anteriore della Taycan dispone di uno schermo touch personale che gli consente di modificare facilmente le impostazioni senza distrarre il conducente.

La console centrale rialzata accentua l’effetto di ribassamento della seduta che generalmente si associa a una Porsche. Ospita un grande pannello a sfioramento da 8.4 pollici con feedback tattile che consente di regolare direttamente le impostazioni dell’impianto di condizionamento dell’aria. La funzione integrata di riconoscimento della calligrafia permette inoltre l’inserimento rapido di indirizzi.

Ogni dettaglio è stato ridotto all’essenziale. Come sulla Porsche 918, anche sulla Taycan un selettore della direzione compatto inserito nel quadro strumenti sostituisce la classica leva selettrice. Ciò conferisce alla console centrale un aspetto ordinato e crea al contempo uno spazio per riporre gli oggetti. La riduzione all’essenziale e la predilezione per la sobrietà risultano evidenti anche guardando le bocchette di ventilazione.

Queste sono state completamente rinnovate e possono essere regolate in modo intuitivo. Le prese d’aria tradizionali a regolazione meccanica fanno parte del passato, poiché oggi i flussi d’aria vengono regolati digitalmente e in modalità completamente automatica (“Virtual Airflow Control”).

Cliccando sul menu Climate è possibile passare dalla modalità “Focused”, che consente un raffrescamento rapido e direzionale, alla modalità “Diffused”, se si preferisce un condizionamento dell’aria senza spifferi. Nel caso si opti per l’impianto opzionale di regolazione automatica della climatizzazione quadri-zona (“Advanced Climate Control”), sarà possibile gestire le impostazioni dai sedili posteriori attraverso un pannello di controllo touch da 5.9 pollici supplementare con feedback tattile.

Una vasta gamma di opzioni di personalizzazione e materiali innovativi

Le tonalità e i materiali proposti per la Taycan lasciano spazio a un’ampia personalizzazione degli allestimenti, consentendo una scelta che si estende dalle soluzioni tradizionali a quelle più sostenibili e moderne. È anche disponibile su richiesta sia la pelle classica sia la pelle club “OLEA” conciata con tecniche sostenibili che utilizzano le foglie di ulivo.

La qualità naturale della pelle viene accentuata per mezzo di una speciale stampa a nuvola. Fra le novità vanno citati gli interni completamente privi di pelle, con superfici rivestite con materiali d’avanguardia. Viene utilizzato anche il “Race-Tex”, un materiale in microfibra di alta qualità realizzato in parte con fibre di poliestere riciclate, la cui produzione si distingue per emissioni di CO2 dell’80% inferiori rispetto a quelle dei materiali tradizionali. Per il rivestimento del pavimento è stata utilizzata la fibra riciclata “Econyl®” prodotta, fra l’altro, con reti da pesca riciclate.

La Taycan viene proposta con un’ampia scelta di configurazioni per carrozzeria e interni, d’ispirazione sia tradizionale sia moderna. Internamente, gli accenti cromatici e i rivestimenti sottolineano una grande attenzione per i dettagli, nel pieno rispetto dei massimi standard qualitativi tipici di Porsche per quanto riguarda le caratteristiche dei materiali e la lavorazione. Le tonalità per gli interni Black-Lime Beige, Blackberry, Atacama Beige e Meranti Brown sono disponibili esclusivamente per la Taycan.

Il pacchetto opzionale di dettagli cromatici per gli interni offre inoltre ai clienti la possibilità di scegliere fra speciali abbinamenti di tinte a contrasto con il nero opaco, l’argento scuro o il neodimio, un’elegante tonalità champagne. Le portiere e la console centrale possono essere rivestite in legno, carbonio opaco, alluminio goffrato o tessuto.

Oltre alle numerose innovazioni, la vettura si distingue anche per un altro dettaglio che non dovrebbe mancare su nessuna Porsche. Così come il blocchetto di accensione sui modelli Porsche convenzionali, il tasto di accensione è posizionato sulla sinistra, dietro il volante.

Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *