Volkswagen T-Cross, flessibilità elevata con motori efficienti

 Volkswagen T-Cross, flessibilità elevata con motori efficienti

La Volkswagen T-Cross completa la gamma dei SUV e crossover Volkswagen. È un City SUV che, oltre a essere un ottimo modello di ingresso in questa classe di veicoli, offre anche un ricco equipaggiamento di serie e molta flessibilità. La T-Cross è ancora ancora più compatta della T-Roc, ancora più urbana della Tiguan, è versatile e polivalente come le sorelle maggiori. Il nuovo City SUV si presenta come un modello flessibile con numerose possibilità di personalizzazione, in uno stile tipicamente Volkswagen.

La base della T-Cross, come già per la Polo, è costituita dal pianale modulare trasversale MQB. Come la sorella, anche la nuova T-Cross viene prodotta nello stabilimento Volkswagen spagnolo di Navarra. Qui la Volkswagen sta investendo fino a fine 2019 circa 1 miliardo di Euro per far fronte al mercato in forte crescita dei SUV compatti: per questo segmento gli studi prevedono un raddoppio dei volumi nei prossimi dieci anni. Inoltre, in America meridionale e in Cina verranno lanciate versioni della T-Cross sviluppate per i mercati locali.

Come tutti i modelli Volkswagen, anche la nuova T-Cross stabilisce nuovi standard tecnici nella propria classe a un prezzo interessante. É un modello attraente e indipendente, che grazie alla sua versatilità, alla sua grande sicurezza e alla connettività intelligente soddisfa praticamente tutte le esigenze.

Per il lancio è possibile scegliere tra due motori 

Al momento del lancio sul mercato, per la T-Cross sono disponibili due motori. La trazione è sempre anteriore. La versione di accesso è costituita dal motore 1.0 TSI da tre cilindri con filtro antiparticolato per motori a benzina, offerto in due livelli di potenza. È derivato dal motore EA211,

che è stato impiegato con successo anche su Polo e altri modelli del Gruppo Volkswagen. Nella T-Cross 1.0 TSI il motore è disponibile nei livelli di potenza 95 e 115 CV.

Nella versione di accesso c’è un cambio manuale a 5 marce; in abbinamento al motore 115 CV, invece, c’è un cambio manuale a 6 marce o un cambio automatico doppia frizione DSG a 7 marce. Il DSG prevede due programmi di guida: Normal e Sport.

La T-Cross 1.0 TSI eroga 95 CV a 5.500 giri e ha una coppia massima di 175 Nm da 2.000 a 3.500 giri. Il tre cilindri permette alla T-Cross di accelerare da 0 a 100 km/h in 11,5 secondi e di raggiungere una velocità massima  di  180  km/h.  Consuma  4,9  litri   ogni   100   chilometri (CO2 112 g/km).

La versione più potente, è la T-Cross 1.0 TSI che ha 115 CV a 5.500 giri e sviluppa la coppia massima tra 2.000 e 3.500 giri. Questa versione accelera da 0 a 100 km/h in 10,2 secondi, raggiunge una velocità massima di 193 km/h e il consumo è sempre di 4,9 litri (CO2 112 g/km). I valori sono identici per il cambio manuale e per quello automatico. Entrambi i motori sono conformi alla normativa  sui  gas  di  scarico  Euro 6d-TEMP. I due motori dispongono di un sistema automatico Start/Stop e di un sistema di recupero dell’energia di frenata. Successivamente si aggiungerà il Turbodiesel 1.6 TDI da 95 CV con cambio manuale o DSG.

Panoramica dei motori 

1.0 TSI, 95 CV, tre cilindri, cambio a 5 marce

1.0 TSI, 115 CV, tre cilindri, cambio a 6 marce / DSG a 7 marce

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar

Redazione

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *