Brixton con due concept bike da 500 CC all’Eicma 2018

 Brixton con due concept bike da 500 CC all’Eicma 2018

Tre anni fa, il marchio BRIXTON MOTORCYCLES è stato presentato per la prima volta al salone internazionale della moto EICMA di Milano. Dopodiché, la conquista del successo a livello mondiale non ha avuto precedenti. In quasi tutti i paesi nei quali viene distribuito il marchio, i modelli BX 125, dallo stile classico, sono tra i più venduti nel segmento delle moto da 125 cm³ con cambio manuale. Oltre che nei più importanti mercati europei, il marchio viene distribuito anche in Corea, in Perù e in Vietnam.
Un’evoluzione esponenziale All’Intermot 2018 di Colonia tenutasi all’inizio di ottobre, BRIXTON MOTORCYCLES ha presentato i modelli 250cc Glanville 250 X e Saxby 250 pronti per la produzione.

Brixton, oltre ad Eicma, si lavora per la produzione

Ora, all’EICMA, BRIXTON MOTORCYCLES sta dimostrando quanto riesca a tenere serrato il ritmo nello sviluppo e nell’ampliamento della gamma di modelli.
Presentazione della BX 500 Concept a EICMA 2018

Nonostante i due veicoli presentati siano ancora delle concept bike, il nuovo Visual Product Language è già chiaramente riconoscibile. Particolarmente appariscente è Il
nuovo ed esclusivo serbatoio creato dai designer di BRIXTON MOTORCYCLES sul quale la “X” presente nel nome e nel logo del marchio, è raffigurata in modo plastico.
La linea diritta della seduta è una delle caratteristiche dei nuovi modelli BRIXTON.
Per i fari, BRIXTON MOTORCYCLES utilizza LED completi per l’illuminazione anteriore e non ha certo puntato sul risparmio nello sviluppare il faro frontale, unico,
chiaramente in linea con lo stile del marchio. Anche i lampeggianti usano tecnologia LED. Il display si basa sulla tecnologia LCD-VA (Vertical Alignment), retroilluminato
che garantisce quindi una visibilità ottimale in tutte le condizioni di luce.

BRIXTON MOTORCYCLES segue il suo percorso anche con i motori

Il motore bicilindrico in linea da 486 cm³ di cilindrata, 8 valvole e due alberi a camme in testa è stato sviluppato da un esperto progettista di motori appositamente per BRIXTON MOTORCYCLES. Il risultato dei 24 mesi di lavoro, per i quali sono stati impiegati contemporaneamente fino a 20 ingegneri, è decisamente notevole. Il motore ha dimostrato la sua stabilità in numerosi test al banco prova e in decine di migliaia di chilometri di prova su strada. Anche se occorrerà ancora qualche tempo prima dell’omologazione finale, BRIXTON MOTORCYCLES intende sicuramente sfruttare appieno il limite dei 35 kW della classe di omologazione L3e-A2 e quindi la patente di guida classe A2 (a partire dai 18 anni).

Prospettive entusiasmanti

BRIXTON MOTORCYCLES annuncia che continuerà a tenere questo ritmo. Per l’EICMA 2019, presenterà veicoli pronti per la produzione in serie da 500 metri, che
saranno disponibili dalla data della fiera e presso i concessionari a partire dalla fine del 2019. L’obiettivo per il 2020 di BRIXTON MOTORCYCLES è quello di rendere le
sue tre moto della serie 500 le più amate nella classe L3e-A2 nei mercati chiave. Ma prima di ciò, BRIXTON MOTORCYCLES annuncia che presenterà un’ulteriore concept
bike all’EICMA 2019, della quale però non svela ancora nulla… Nel 2015 il gruppo austriaco KSR presentò il nuovo marchio BRIXTON MOTORCYCLES all’EICMA il Salone Internazionale del ciclo e motociclo di Milano.

Nel 2017 BRIXTON MOTORCYCLES è partita con la produzione in serie di modelli dal carattere antiautoritario e anticonformista ma, allo stesso tempo, di assoluto buon gusto e all’insegna della più moderna tecnologia.
BRIXTON MOTORCYCLES esporta in circa 30 paesi distribuiti in tutto il mondo, nella maggior parte dei quali, dopo soltanto un anno, le moto da 125 cc con cambio
meccanico BRIXTON rientrano tra le più popolari. Per i prossimi anni BRIXTON MOTORCYCLES prevede un rapido ampliamento della propria gamma di modelli con
motori con maggiore cilindrata e maggiore potenza.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *