Si alza il sipario sul Salone di Detroit 2018, ecco le novità più interessanti

 Si alza il sipario sul Salone di Detroit 2018, ecco le novità più interessanti

Come da tradizione, l’anno dei motori comincia negli Stati Uniti e in una delle città simbolo delle “quattro ruote”: e in questo 2018 il North American Auto Show di Detroit non ha certo deluso le aspettative di partecipanti e appassionati, con tanti modelli interessanti e innovativi che presto vedremo nelle concessionarie, concept car che delineano il futuro e tanti spunti sulla mobilità di domani. Proviamo a guardare un po’ più da vicino quello che il Salone americano ci ha prospettato, grazie anche agli aggiornamenti del portale Infomotori in merito alle novità sulle auto che arriveranno già nei prossimi mesi.

Le novità della Jeep

Gli occhi di media e automobilisti sono stati attratti innanzitutto dalle novità proposte dalla Jeep, che in qualche modo ha svolto il ruolo di “padrona di casa“: il brand a “stelle e strisce” del Gruppo FCA (originario di Toledo, cittadina dell’Ohio, Stato confinante con il Michigan), ha puntato molto sul salone di Detroit, presentando le versioni rinnovate di Jeep Cherokee e Jeep Wrangler.

Nuova generazione di Wrangler e Cherokee

Nel primo caso, i cambiamenti riguardano soprattutto lo stile, che riprende quanto introdotto sul modello Compass, mentre dal punto di vista dei motori si prosegue la strada tracciata già con le altre gamme, con motori e soluzioni per la mobilità sempre più moderni. Arriva invece in primavera la nuova generazione di Wrangler, che ha come caratteristiche di rilievo il telaio a longheroni e una grande disponibilità di tecnologie meccaniche, il meglio dell’avanguardia nel settore.

Anche la Ford a Detroit

Molto interessanti anche le proposte degli altri marchi americani, a cominciare dalla Ford, che ha scelto la vetrina di Detroit per lanciare la nuova generazione di Ford Focus, che sfrutta la piattaforma di quella attualmente in produzione aggiungendo però un carico notevole sul fronte tecnologico in entrambe le versioni “classiche”, berlina a 5 porte e familiare, che saranno in vendita a partire dall’estate. Molto più esclusiva la Mustang Bullitt in versione speciale, che dovrebbe essere proposta con un’esclusiva livrea verde scuro, con grandi ruote a cinque razze e soltanto qualche lieve cromatura, mentre sotto al cofano batte un potente motore 5 litri Coyote V8 con trasmissione manuali a 6 o 10 marce.

Non manca la padrona di casa Chevrolet

Anche la Chevrolet ovviamente non ha fatto mancare il suo apporto nella manifestazione “di casa”: la società di Detroit ha infatti partecipato al Salone con il nuovo truck Silverado, che si contraddistingue per l’estetica anteriore più squadrata, dove spiccano i fari a LED e una griglia anteriore più imponente, mentre al posteriore compare un inedito portellone e un paraurti posteriore maggiormente integrato nella struttura complessiva del veicolo.

Presentati i SUV tedeschi

La panoramica delle Case che si sono messe in vetrina nel tradizionale show statunitense comprende anche la Mercedes, che ha esposto la versione aggiornata del SUV Classe G (elementi chiave maggiore confort, tanta tecnologia e spazio più ampio grazie a un passo accresciuto), mentre l’altra tedesca BMW ha portato a Detroit il nuovo Suv compatto X2, che debutterà sul mercato a marzo, e che in Italia nella prima fase sarà ordinabile solo in motorizzazioni diesel.

Le proposte dall’Oriente

Dal Vecchio Continente ci spostiamo in Asia, perché a Detroit sono state presentate anche la nuova Hyundai Veloster, coupé interessante che smorza il design bizzarro della prima generazione e punta su un look reso più aggressivo da fari anteriori più piccoli e da un retrotreno più convenzionale, e la Nissan Infiniti Q Inspiration, una bella show car che potrebbe rappresentare la uova berlina sportiva del marchio giapponese.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *