La Mercedes Concept Classe S Coupè incanta Francoforte

 La Mercedes Concept Classe S Coupè incanta Francoforte
Concept S-Class Coupé
Concept S-Class Coupé

La nuova Classe S berlina, ideale rappresentante della spinta innovatrice di Mercedes-Benz, è stata accolta con grande entusiasmo dal mercato”, ha dichiarato Joachim Schmidt, membro della Direzione di Mercedes-Benz Cars, Vendite e Marketing. “Per la Classe S Coupé, che è per tradizione la punta di diamante della nostra gamma, i designer possono contare su una libertà ancora maggiore per creare un capolavoro di automobile.
Gorden Wagener, Responsabile del design di Daimler AG, ha aggiunto: “Il Concept Classe S Coupé coniuga tradizione ed emozione ed incarna in modo esemplare lo stile del nostro design: la chiarezza sensoriale. Il suo design, perfezionato con grande stile, e gli equipaggiamenti esclusivi fanno del Coupé un’autentica icona di design e l’espressione di un lusso dal sapore moderno.”

Il design: chiarezza sensoriale nella sua forma migliore
Chiarezza sensoriale come espressione di lusso contemporaneo: con questo obiettivo, che è al tempo stesso la filosofia del design della Stella, i designer hanno creato forme chiare e superfici lisce di ispirazione high-tech che evocano forti emozioni. La chiarezza sensoriale si riflette nei tre valori cardine del design della Casa di Stoccarda: tradizione, emozione e innovazione. Questi valori sono le tre punte della Stella ispiratrice e si presentano in misura più o meno accentuata a seconda del modello.
Mercedes Benz tende un arco che dalla modernità si proietta verso l’avanguardia, dalla tradizione verso l’innovazione. Ogni modello ha un suo ruolo preciso e un carattere indipendente, in base agli attributi posti al centro dell’attività di design. Tuttavia, una Mercedes-Benz è sempre riconoscibile come tale perché, per dar vita a nuove forme stilistiche, i designer attingono da un patrimonio genetico costituito da elementi stilistici tipici del Marchio, nel segno di una tradizione sempre viva.
Il design ha bisogno del senso del sublime, perché è il migliore portavoce del Marchio. Al centro del nostro lavoro creativo c’è la chiarezza sensoriale intesa come espressione di lusso contemporaneo, perché è proprio questo il senso della filosofia del nostro Marchio: il bipolarismo di intelligenza ed emozione”, ha precisato Wagener.

Gli esterni: una silhouette filante di proporzioni perfette
Con la sua silhouette filante, il Concept Classe S Coupé interpreta in chiave moderna il principio estetico della chiarezza sensoriale. Si distingue per le classiche proporzioni di vettura a trazione posteriore che la dropping line, tipico stilema Mercedes, provvede ad accentuare. Il lungo cofano motore con le sue linee incisive e le curvature ellittiche, la parte superiore dell’abitacolo accucciata sopra la linea di cintura alta, i passaruota pronunciati con i grossi cerchi da 21” (con pneumatici anteriori 265/35 R 21, posteriori 295/35 R 21) e la larghezza esteticamente accentuata della coda dimostrano che il Concept Classe S Coupé ambisce ad affermare l’eccellenza stilistica nel comparto dell’automotive. Il Coupé ha un passo di 2.945 mm e misura 5.050 mm in lunghezza, 1.958 mm in larghezza e 1.409 mm in altezza.
Il Concept Classe S Coupé deve il suo stile sensuale alle superfici molto tese. L’immagine scultorea le conferisce un’eleganza classica, in perfetta simbiosi con un linguaggio formale moderno e progressista.
In linea con il carattere emozionale di questa vettura, la vista laterale è caratterizzata dalla dropping line che sottolinea, come una vera e propria firma, le proporzioni tipiche del Marchio. Le linee sono volutamente ridotte all’essenziale e il risultato d’insieme è una chiarezza stilistica senza età.
Il gioco formale dei diversi elementi di design dà origine ad un volto autorevole e deciso. Al centro del frontale domina la mascherina tridimensionale del radiatore Matrix, perfezionata con elementi rettangolari cromati scuri e una lamella a sopporto alla Stella centrale Mercedes. I fari LED High Performance, con le luci diurne che disegnano il caratteristico sopracciglio, esprimono originalità e carattere. Il motivo del sopracciglio prosegue nel Concept Classe S Coupé con una linea semicircolare di opposta curvatura. Il look ‘diamante’ dei fari e dei gruppi ottici posteriori sottolinea l’eleganza degli equipaggiamenti di questa showcar.
Il profilo laterale è definito dalla linea tesa e slanciata del tetto e dalle porte senza cornici. Un’elegante cornice cromata tridimensionale racchiude le superfici vetrate, che si sviluppano senza interruzioni. L’assenza del montante centrale sottolinea il look Coupé tipico di Mercedes. Per la configurazione degli specchi retrovisori esterni, i designer hanno sfruttato la libertà d’azione di una concept car. Sostenuti da un supporto, presentano una forma particolarmente snella e slanciata che li rende molto eleganti. Lungo la fiancata, la fascia muscolosa sopra l’asse posteriore crea un’impressione di leggerezza e dinamismo anche a vettura ferma. Le superfici e le linee continue della fiancata disegnano, alla confluenza con la coda, una rientranza carica di tensione.
La sezione posteriore, con le superfici di base, le ampie spalle e le incisive linee distintive, completa l’immagine di questo affascinante Coupé. La scelta di spostare la targa nella parte inferiore del paraurti ha permesso di collocare la Stella in posizione di spicco sulla superficie liscia del cofano bagagliaio. L’inserto si sviluppa orizzontalmente sopra il bagagliaio e prosegue fin sopra i gruppi ottici posteriori, enfatizzando l’estensione in larghezza. La disposizione dei LED su due linee orizzontali all’interno dei gruppi ottici posteriori sdoppiati è un esempio di tecnica sofisticatissima e al tempo stesso richiama la forma in rilievo di modelli passati.

Gli interni: flusso dinamico delle linee
Anche gli interni si distinguono per eleganza e semplicità scultorea. La chiarezza sensoriale caratterizza tutta la plancia portastrumenti bianca che, con la sua forma arcuata, ricorda la coda di una balena che sta per reimmergersi nell’acqua. Come in tutto l’abitacolo, anche qui dominano linee filanti: simili a due onde, la fascia superiore e quella inferiore della plancia creano una chiara suddivisione dello spazio.
La plancia portastrumenti presenta un’architettura spettacolare: il nuovo packaging degli airbag ha permesso di accentuare la linea scultorea della fascia inferiore, mentre la parte alta forma una sorta di piano superiore che sembra staccarsi dal corpo della plancia per protendersi in avanti. Con il suo look avvolgente, la plancia si estende quasi senza soluzione di continuità fino alle porte. Il movimento creato dalle forme ondulate prosegue nei rivestimenti delle porte.
Le bocchette di aerazione, di cui quattro raggruppate al centro del quadro strumenti, presentano un look futuristico molto curato nei dettagli. La scelta dei materiali punta sul contrasto, affiancando il bianco effetto ceramica all’alluminio spazzolato e lucido. I comandi in alluminio presentano una linea pulita e funzionale che si contrappone con un accattivante effetto estetico alle avveniristiche forme che li circondano.
In alto, sulla superficie a forma libera, trovano posto sotto un cupolino di dimensioni ridotte i display ripresi dalla Classe S, nel formato 8:3, con diagonale di 30,7 cm (12,3″). A bordo del Concept Classe S Coupé i display a colori, completamente in vetro, sono ancora più piatti e sembrano ancor più sospesi in aria. Questa presenza high-tech crea un accattivante contrasto con le linee sinuose della plancia portastrumenti. I display presentano una tonalità azzurrina che sottolinea un look sportivo e moderno.
La consolle centrale ospita un display su cui vengono visualizzati quattro orologi universali. Il guidatore può selezionare un fuso orario sul mappamondo visualizzato nel display e scegliere in un menu a tendina le città desiderate. Gli orologi universali sono stati progettati e realizzati dai designer ed ingegneri del Mercedes-Benz Advanced Design Center di Palo Alto, in California/USA.
L’unità di comando centrale spicca nella consolle come un gioiello scintillante. La sua superficie in “black diamond” è estremamente raffinata e crea un senso di profondità. Il trattamento “black diamond” consiste nel depositare un metallo nobile su una superficie cromata lucida ad una temperatura di 1000°C con il processo di deposizione chimica da fase vapore o CVD (Chemical Vapour Deposition). Dalla reazione con la superficie dello stampo si ottiene uno strato che presenta una fortissima adesione e un’altissima resistenza ai graffi.
I pannelli delle porte del Concept Classe S Coupé sono in alluminio. Con l’ausilio di appositi algoritmi, nel metallo sono state ricavate per fresatura fini linee topografiche che seguono il contorno dei comandi nelle porte. Il risultato è un interessante gioco di luci che produce un effetto scintillante. Per realizzarle i designer si sono ispirati alle formazioni rocciose dello Utah/USA. Anche la traforatura progressiva degli altoparlanti è stata realizzata con un algoritmo ed è un esempio della bellezza intelligente della matematica.
In armonia con il resto degli interni, i sedili presentano linee dal flusso estremamente dinamico e naturale e forme scultoree molto accentuate. Le linee sinuose, simili ai figurini di uno stilista di moda, e le sagome scolpite dei sedili anteriori fanno pensare alla sartoria haute couture. Nella parte superiore del sedile i sostegni laterali avvolgono il passeggero come un bavero. Le linee verticali dei sedili sono definite da una serie di sottili cuscinetti il cui motivo è ripreso dalle strisce di pelle della moquette. Il bordino lungo i sostegni laterali crea una nota di contrasto che, insieme con la superficie traforata del piano di seduta, conferisce al sedile un’immagine sportiva ed elegante al tempo stesso.
L’abbinamento di colori e materiali punta sul contrasto dell’antracite con il bianco e l’alluminio, sottolineando allo stesso tempo una modernità senza tempo, un design dal carattere avveniristico e l’ambizione del Concept Classe S Coupé a raggiungere il massimo livello di esclusività, raffinatezza e perfezione. Plancia portastrumenti e sedili, ad esempio, sono rivestiti in pregiata pelle di vitello, mentre il cielo della vettura è in seta tessuta a mano, sottolineando l’esclusività degli interni.

La tecnica: sistemi di assistenza intelligenti e autotelaio previdente
Il Concept Classe S Coupé è spinto da un V8 biturbo di 4.663 cm3 di cilindrata che garantisce 335 kW (455 CV) e una coppia massima di 700 Nm. Anche il Concept Classe S Coupé dispone della tecnologia ‘Intelligent Drive’ e grazie ai suoi due ‘occhi’, la telecamera stereoscopica può riprendere un’immagine tridimensionale dell’area antistante fino ad una profondità di circa 50 metri e captare in “6DVision” gli oggetti presenti rilevandone la posizione e il movimento nello spazio. La sua portata complessiva arriva fino ad una distanza di 500 metri davanti alla vettura. Questi dati vengono integrati con quelli rilevati dai sensori radar e ad ultrasuoni. Numerosi sistemi di assistenza alla guida monitorano la situazione del traffico, alleggerendo il compito del guidatore e proteggendo anche gli altri utenti della strada.
Anche l’autotelaio si serve della nuova telecamera telescopica: come la nuova Classe S, anche il Concept Classe S Coupé è in grado di individuare in anticipo le ondulazioni del terreno. Quando il ROAD SURFACE SCAN rileva, con l’ausilio della telecamera stereoscopica, un manto stradale irregolare, il MAGIC BODY CONTROL adegua immediatamente l’assetto alla situazione. Basandosi sulle immagini della telecamera e sulle informazioni relative alla situazione di marcia, la centralina di comando calcola continuamente la migliore strategia di regolazione per affrontare le asperità e le ondulazioni lunghe del terreno.
Anche l’Infotainment soddisfa le massime esigenze. Il software MoodGrid del servizio di riconoscimento musicale Gracenote permette di ascoltare la musica più adatta ai propri gusti e all’umore del momento. Per ricercare la canzone giusta, il guidatore e il passeggero anteriore del Concept S-Class Coupé non sono più costretti a passare al setaccio le loro play list digitali. Ora è sufficiente scegliere un’atmosfera, in base alla quale MoodGrid propone una selezione di brani. Quest’ultima non comprende soltanto pezzi noti, ma anche brani musicali scelti in un repertorio di 18 milioni di titoli in base al gusto personale e all’umore del momento. Anche orientarsi è più semplice, con il sistema di navigazione basato su Garmin NaviCore che, oltre ad avere un design moderno, dispone di una prospettiva tridimensionale.

[alpine-phototile-for-flickr src=”set” uid=”90162020@N05″ sid=”72157635486763459″ imgl=”fancybox” dltext=”Flickr” style=”bookshelf” row=”4″ size=”240″ num=”30″ align=”center” max=”100″ nocredit=”1″]

Redazione

Avatar

Ruggero Terlizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *