Le migliori tecnologie per potenziare la tua esperienza di guida: dalle proposte di oggi alle evoluzioni future


Le migliori tecnologie per potenziare la tua esperienza di guida: dalle proposte di oggi alle evoluzioni future

Chi di noi non vorrebbe conoscere tutte le novità relative alle auto del futuro?
Se anche tu sei un appassionato di questo tema, allora l’evento “Paradigma Industria 4.0” potrebbe darti tutte le risposte che stai cercando.
Durante questo incontro, avvenuto a Pontedera il 26 ottobre, si è infatti discusso di tutte le news sul settore automotive italiano.
Nel dettaglio, questo paradigma prevede una forte sinergia fra università e aziende: il fine?
Utilizzare gli strumenti della ricerca per raggiungere obiettivi tecnologici sempre più avanzati.
Questo obiettivo chiama in causa discipline ad oggi fondamentali, come la meccatronica, la robotica e la auto-mation.

Auto che si guida da sola: nascerà in Italia?

È soprattutto la tecnologia della guida automatica a tenere banco in questo periodo.
Ovvero quella tecnologia che consentirebbe alle automobili di guidarsi da sole.
Ma dove potrebbe nascere la prima di queste auto?
Non in Germania, né in Francia, né negli Stati Uniti d’America.
Ma in Italia, e nello specifico a Pisa.
È proprio qui che l’azienda Evidence sta lavorando ad un prototipo di auto controllato da un pilota automatico di ultima generazione.
Il tutto sfruttando il connubio fra elettronica, informatica e meccanica: che poi rappresenta il triplice campo d’applicazione della meccatronica.
Questo piano include anche un sistema di frenata intelligente, davvero in grado di fermare l’auto in presenza di un pedone.
Pisa, dunque, potrebbe diventare la città natale della prima auto indipendente.

Le tecnologie di oggi in attesa di quelle future

Nell’attesa che questa e altre tecnologie possano effettivamente nascere, oggi ne esistono alcune già operative, si tratta di tecnologie delle quali non possiamo fare a meno. Parliamo ad esempio del sistema che permette l’accensione delle luci di emergenza in caso di brusca frenata, oppure del sensore che offre un segnale acustico in presenza di ostacoli vicino alla nostra vettura.
Anche le funzioni di segnalazione di perdita della pressione delle gomme sono molto richiesti.
Fondamentale è anche il sistema di navigazione, meglio ancora se agevola la guida segnalando le interruzioni nei percorsi e la situazione del traffico come fa ad esempio il navigatore per auto di Coyote.it.
Anche il city braking, i tergi-cristalli automatici e i sensori per il posteggio assistito sono molto gettonati.

Automobili hi-tech: quali sono le più tecnologiche?

Elettricità e velocità sono due delle componenti che rendono la Renault TreZor una delle vetture più hi-tech al mondo, lo stesso dicasi per la Rolls Royce 103EX, contraddistinta da un design futuristico e da un sistema di assistenza per la guida automatica.
Anche il pick-up Mercedes Stylish vanta una tecnologia unica: il suo fattore distintivo?
Un duplice motore in grado di sostenere un peso di 3.5 tonnellate.
Per gli amanti delle velocità, invece, ecco la Pininfarina H2 Speed: la vettura, super-aerodinamica, è in grado di toccare i 100 chilometri orari in 3 secondi e mezzo.
Infine, ecco la Mercedes Maybach: una vettura con le portiere ad ali di gabbiano in stile DeLorean.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*