Suzuki al #SaloneNautico di Genova

 Suzuki al #SaloneNautico di Genova

Il Salone Nautico di Genova – dall’1 al 6 ottobre 2020 – si annuncia più che mai come l’evento clou per poter ammirare da vicino il mondo della nautica.

Suzuki sarà fra i protagonisti della 60° edizione, alla quale partecipa in forze sia in termini di staff sia, soprattutto, per quel che riguarda i prodotti esposti. Presso l’area espositiva Suzuki – padiglione B, stand D4-E5 – è possibile ammirare l’intera gamma dei fuoribordo prodotti dalla casa di Hamamatsu, e in particolare il recente Suzuki DF40A ARI – il modello le cui prestazioni hanno innalzato gli standard del mercato nell’ambito dei modelli conducibili senza patente – e il nuovissimo Suzuki DF140BG che, assieme al “fratello minore” DF115BG, introduce la tecnologia drive by wire – elimina le connessioni meccaniche fra console di guida e fuoribordo, garantendo nuove funzionalità per prestazioni ed efficienza superiori – nelle rispettive classi di potenza.

Da segnalare anche l’ingresso nel listino Suzuki, della versione Limited Edition del top di gamma, il DF350A Anniversary, introdotto in sole 100 unità, dedicata al 100° anniversario del costruttore giapponese, che assieme ai Suzuki DF325A e DF300B, sono gli unici fuoribordo al mondo dotati di sistema di propulsione a doppia elica controrotante.

Sin dal primo giorno

I clienti che acquisteranno un fuoribordo Suzuki a partire dal primo giorno di apertura del Salone di Genova e fino al 31 ottobre 2020, potranno usufruire della nuova campagna di Finanziamento a Interessi Zero (TAN fisso 0% – TAEG 2,55%)* sull’intera gamma di motori Suzuki. L’importo finanziabile, che non potrà superare il prezzo al pubblico del fuoribordo da acquistare, potrà essere compreso fra i € 2.500 e i € 13.000, mentre la durata del finanziamento potrà essere scelta fra 12, 18, 24, 30 e 36 mesi, con prima rata a 30 giorni.

Presso i concessionari Suzuki sarà disponibile anche la particolare Formula Easy**, che permette di fruire di finanziamenti per importi e per durate superiori a quelle proposte da Suzuki con la campagna a Interessi Zero*. In questo caso l’importo massimo erogabile potrà essere fino a un massimo di 20.000€ e con una durata del finanziamento sino a 60 mesi.

Un’altra buona notizia per i clienti Suzuki è l’estensione fino al 31 marzo 2021 del programma di Supervalutazione dell’Usato Suzuki. Chi ha un motore usato, di qualsiasi marca e potenza, con più di 5 anni, purché funzionante e corredato di dichiarazione di potenza o certificato d’uso, potrà permutarlo per l’acquisto di un modello nuovo, secondo le seguenti regole: il valore del motore usato sarà dato dal valore eurotax nautica (in vigore al momento della permuta) sommato al contributo Supervalutazione Suzuki, calcolato in base alla potenza del nuovo motore acquistato, come da tabella:

da 2.5 a 9.9 cv = € 100

da 15 a 30 cv = € 300

da 40 a 90 cv = € 400

da 100 a 175 cv = € 800

da 200 cv e oltre = € 1.000

Senza patente

Per chi vuol diventare proprietario di un Suzuki “senza patente” da 40HP, che sia il DF40A oppure il DF40A ARI, informiamo che Suzuki sconterà il prezzo di listino di questi modelli di 800 euro, trasformando il loro acquisto in un vero e proprio affare. Questa offerta, cumulabile con le altre iniziative commerciali, resterà attiva dal 1/10/2020 al 31/3/2021.

Ben dieci saranno gli scafi ormeggiati presso la banchina Suzuki antistante il padiglione B, a disposizione degli appassionati che volessero provare la tecnologia dei fuoribordo Suzuki direttamente in mare.

BSC B1 è un RIB – m 8,33×3,10, motorizzato Suzuki DF300B – ricco di personalità, che porta la firma di Federico Fiorentino. A caratterizzare il progetto, oltre alla presenza di due comode aree prendisole, è innanzi tutto il cassero di guida, al cui interno è stata ricavata un generoso vano per wc. Si tratta di una struttura dalle linee tese, capaci di slanciare tutto il battello, servita da una poltrona di guida ergonomica, che offre una comoda seduta biposto oltre alla possibilità guida in piedi più sportiva.

BWA 22 GTO è un gommone lungo m 6,75×2,75, motorizzato Suzuki DF140BG, che interpreta le istanze di chi è alla ricerca di un battello facilmente trasportabile su strada, a rimorchio dell’auto, ma che possa al contempo offrire un allestimento da modello di classe superiore. La coperta è caratterizzata dalla presenza di due living, a poppa e a prua, entrambi trasformabili in prendisole, e dalla bella console di guida centrale, ben protettiva e con strumentazione ben posizionata.

In tema di imbarcazioni in vetroresina fra le proposte pronte alla boa della banchina Suzuki troveremo Idea 58 WA, lunga m 5,80×2,75, anch’essa in configurazione “senza patente” poiché motorizzata dal brillante Suzuki DF40A ARI. La coperta di questo natante ha un layout tipo walkaround che rende tutta la superficie calpestabile ben fruibile e, al contempo, grazie alla tuga rialzata, un sotto coperta con due posti letto e wc.

Due i Marshall disponibili per le prove al Salone di Genova. Partiamo dal più piccolo Marshall m4, quello che per molti neofiti potrebbe essere il primo natante da acquistare. Misura m 6,65×2,75 e verrà fatto provare motorizzato con un Suzuki DF40A ARI. Disponibile anche in versione fisherman, appositamente allestito per gli appassionati della pesca sportiva, è stato pensato per esaltare la grande versatilità propria dei gommoni, dote che lo rende facilmente adattabile a qualsiasi tipo di utilizzo, come sottolinea d’altronde l’acronimo che caratterizza la gamma Marshall: SUR ovvero Sport Utility RIB.

Top di gamma

m8 è invece il modello top di gamma del marchio Marshall, un gommone di m 9,30×3,15 motorizzato Suzuki DF350A, che presenta interni davvero grandi e anche in questo caso richiedibile con allestimenti diversi, anche in versioni “da lavoro” per soddisfare le esigenze dei professionisti della nautica. La robustezza della costruzione, d’altronde, è un elemento caratterizzante dell’intera gamma.

In acqua ci saranno anche due battelli pneumatici di Ranieri International che appartengono alla linea Cayman: il Cayman 38 lungo m 11,70×3,80 di larghezza, un maxi RIB, ammiraglia del cantiere, motorizzato da una coppia di Suzuki DF350A, fuoribordo top di gamma del costruttore giapponese; Cayman 28 che ha una lunghezza di m 8,55×3,40 di larghezza, anch’esso motorizzato da due Suzuki, stavolta i DF200AP.

Il Cayman 38 è un battello di rango, un’alternativa per l’armatore alla ricerca di una barca diversa dal “solito” cruiser in vetroresina, dotato sottocoperta di due cabine, per un totale di quattro posti letto, e un bagno.

Il Cayman 28 è un modello dedicato alla vita en plein air, dove protagoniste sono le grandi aree prendisole presenti a poppa e a prua, ma dove non manca la comodità di un locale bagno, ricavato all’interno del cassero di guida, a centro barca.

Ancora un RIB con una doppia motorizzazione composta da una coppia di Suzuki DF300B. Si tratta del Master 996, modello che misura una lunghezza di m 9,96×3,36 di larghezza, un modello longevo che nel corso degli anni si è arricchito di numerose soluzioni capaci di sottolineare la qualità e l’esperienza del cantiere nel progettare gommoni. Sedute aggiuntive a poppa e a prua, plance da bagno molto funzionali, la dinette di poppa che può assumere diverse configurazioni, la struttura multifunzione, che accoglie la seduta del pilota verso prua e un angolo cucina verso poppa, sono alcune delle sue peculiarità.

Un altro maxi gommone è il Panamera Yacht PY100, modello che è lungo m 12,50×3,80 di larghezza – si tratta tuttavia di un natante, con lunghezza scafo di 9,99 m – motorizzato da due Suzuki DF350A installati su bracket. Come tutta la gamma Panamera, il progetto è firmato dallo studio di architettura Cabes Yacht e si pone all’attenzione per le sue linee assolutamente sportive, molto curate sotto il profilo del design. Il gommone presenta però anche un volume sottocoperta abitabile, dove sono stati ricavati due posti letto più un sempre comodo bagno.

Zar 79 SL è il RIB adatto per chi ricerca un modello fuori dal coro, differente nell’estetica ma anche nelle linee d’acqua, grazie a un design di carena esclusivo, frutto della potenza dei sistemi di progettazione 3D ma anche degli oltre 40 anni di esperienza nelle costruzioni nautiche. Lungo m 7,90×2,86 di larghezza, motorizzato da un Suzuki DF300B, ha un allestimento della coperta ispirato per design e soluzioni ergonomiche all’ammiraglia della gamma ZAR, il modello 85 SL.

A rendere ancor più piacevole la visita allo stand Suzuki presso il Salone Nautico di Genova – dove si festeggeranno i 100 anni dalla fondazione della Suzuki Loom Manufacturing, l’azienda per macchine tessili fondata da Michio Suzuki, capostipite di quella che è divenuta la Suzuki Motor Company di oggi, una delle aziende motoristiche più importanti al mondo – segnaliamo una serie di attività organizzate da Suzuki assieme ad aziende partner per l’evento, dedicate ai Clienti Suzuki.

 

 


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *