La Triumph Bonneville e lo Spirito del ’59: nasce Bonneville T100 Special edition SPIRIT OF’59 by KAOS Design

La rinascita delle due ruote è passata senza dubbio per il 1959, anno leggendario che ha visto un periodo socio-culturale di grande rinascita. Un nuovo modo di vedere le cose che avrebbe portato a vivere e godere della vita, magari in sella a la Triumph Bonneville

Motodays 2018, presente la nuova Triumph Tiger 1200 e la Tiger 800

Non poteva mancare la Triumph alla decima edizione del Motodays 2018. La casa inglese arriverà a Roma con le due grandi novità della gamma Tiger esponendo sia l’ammiraglia 1200 che la più piccola 800. Un’ occasione in più per andare alla fiera delle due ruote più importante del centro sud

Il restauro di due Triumph Bonneville raccontato da Maurizio Dotoli

Bonneville è per i centauri un nome che rimanda alla mitologia motociclistica quando i cavalieri cavalcavano creature metalliche in grado di far sognare al solo guardarle.

Alla Dotoli è possibile ammirare due destrieri d’epoca, fiammanti nelle loro finiture, pronti ad offrire oggi le sensazioni di oltre quarant’anni fa.

Due Triumph Bonneville degne d’essere esposte al British Museum: “Effettivamente – spiega Maurizio Dotolila Bonneville è un’icona della casa inglese, un nome conosciuto in tutto il mondo. Nata negli anni cinquanta, ancora oggi è in produzione e ciò è incredibile! Ha una storia che rappresenta al meglio lo spirito inglese delle due ruote, fatto di eleganza e cura dei dettagli che privilegiano la guidabilità e l’armonia. Un mix perfetto di forme, tecnica e piacere di guida. Di recente abbiamo avuto modo di restaurare due versioni America, con serbatoio piccolo, una del ’68 ed un’altra del ‘70”.

Il restauro è un’arte che alla Dotoli trova il suo habitat naturale: “E’ importante – sottolinea Maurizio – far capire la qualità degli interventi e cosa c’è dietro la realizzazione degli stessi. Lo studio che viene svolto prima di operare è fondamentale. Occorre tenere a mente, ad esempio, il mercato al quale era destinata la moto, per poter meglio ripristinare le caratteristiche d’origine. La qualità è un qualcosa che non dovrebbe mai mancare, specie se si ha la fortuna di possedere modelli di un certo prestigio. E’ come far indossare ad una nobildonna un abito borghese; si può fare, ma così si snatura il tutto. Va detto che oggi, purtroppo, c’è la tendenza al sovra restauro, con, ad esempio, un eccesso di cromature che non rispettano l’originalità. Mentre restauriamo, cerchiamo di migliorare alcune qualità meccaniche, per evitare alcune fastidiose problematiche, come i trafilaggi d’olio. Queste due Triumph sono in vendita presso il nostro showroom di Via Pisciarelli n° 69 ad Agnano e sono solo alcune delle testimonianze storiche che abbiamo in esposizione”.

https://www.facebook.com/pg/iltabloidmotori/photos/?tab=album&album_id=1851556161797134