Motodays 2019, tutto pronto per il week end a due ruote

Motodays 2019, tutto pronto per il week end a due ruote

La seconda giornata del Salone della Moto va in archivio con un bilancio di pubblico in netta crescita. Centinaia le prove su strada

La seconda giornata del Salone della Moto va in archivio con un bilancio di pubblico in netta crescita. Centinaia le prove su strada delle novità di gamma. Bagno di folla per Carl Fogarty, e domani arrivano Tony Cairoli e Hubert Auriol. 

Bilancio positivo per il secondo giorno di Roma Motodays: con i favori di una splendida giornata di sole, gli appassionati si sono riversati numerosi fra i padiglioni fin dal primo mattino, per scoprire le molteplici attrattive offerte dal Salone capitolino della Moto e dello Scooter: dalle novità di prodotto in esposizione a quelle da provare gratuitamente in un percorso intorno a Fiera Roma, dai convegni sulla sicurezza e sulla mobilità agli spettacoli nelle aree esterne.

Carl ‘King’ Fogarty, testimonial dell’undicesima edizione di Roma Motodays

A catalizzare l’attenzione del pubblico, il quattro volte iridato nel mondiale Superbike Carl ‘King’ Fogarty, testimonial dell’undicesima edizione di Roma Motodays. Il leggendario pilota britannico oggi è stato protagonista di un interessante incontro sul palco dove ha raccontato le sue imprese nel mondiale Superbike ma anche nel Tourist Trophy, la famigerata corsa stradale all’Isola di Man che lo ha visto trionfare nel 1989 e nel 1990. Carl Fogarty, da autentico appassionato di moto a tutto tondo, si è avventurato a visitare ogni padiglione della Fiera, e si è soffermato in particolare a visitare l’esposizione tematica delle moto d’epoca dedicata alla Honda 750 Four, che quest’anno celebra il cinquantennale: “Honda 750 Four. E nulla fu più come prima” è il nome della mostra, a sottolineare la rivoluzione apportata dalla moto che ha ispirato anche una Special, la Honda Tribute, messa in palio da Roma Motodays tra tutti coloro che acquisteranno quest’anno il biglietto di acquisto.

Carl Fogarty sarà presente anche oggi

Carl Fogarty sarà presente anche oggi, giornata che vedrà una ricca presenza di campioni, con l’arrivo di Tony Cairoli, di ritorno dalla prima gara del mondiale Motocross, in Patagonia, dove il nove volte campione del mondo di Motocross ha messo a segno la sua prima doppietta. E poi ci sarà presente anche il francese Hubert Auriol, il primo pilota ad aggiudicarsi l’estenuante Dakar sia in moto che in auto – quando si correva ancora in Africa.

Tra i personaggi presenti in fiera, il conduttore radio-tv e pittore Charlie Gnocchi, che è anche nelle vesti di espositore, con i suoi quadri ispirati al mondo della moto. Il suo stand raccoglie i suoi quadri “Moto Moka”, realizzati con i fondi de­­­l caffè. Gnocchi è un “affezionato” del Salone della Moto e dello Scooter di Roma, dove espone da diverse edizioni. “Motodays mi piace molto, la trovo la quintessenza della sostenibilità, del modo di viaggiare romano. C’è un clima popolare e il pubblico è competente. Sono qui con le nuove linee di Moto Moka, tutte a dimensione motociclistica”, ha detto Charlie Gnocchi. “E poi ho dipinto la moto senza ruote, per le buche di Roma”, aggiunge con la sua caratteristica ironia.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *