SEAT Tarraco 4Drive affronta il deserto del Marocco

SEAT Tarraco 4Drive affronta il deserto del Marocco

Affrontare le dune e le montagne del Nord Africa è una sfida che la maggior parte delle vetture non si troverà mai a dover superare

Affrontare le dune e le montagne del Nord Africa è una sfida che la maggior parte delle vetture non si troverà mai a dover superare. Percorsi impervi e insidiosi, che spaziano da sabbie in continuo movimento a ripidi pendii rocciosi, la rendono possibile solo per le auto più performanti. Questo è appunto il motivo che ha portato SEAT nel deserto del Marocco con il suo SUV di grandi dimensioni, per dimostrarne le straordinarie capacità e qualità, inclusa la tecnologia 4Drive.

SEAT Tarraco 4Drive, progettata per la vita

La SEAT Tarraco, che deve il suo nome alla città mediterranea di Tarragona, è stata progettata e sviluppata presso lo stabilimento della SEAT di Martorell, è prodotta a Wolfsburg (Germania) e segna la terza fase dell’offensiva di SUV dell’Azienda. Con il suo look deciso, la Tarraco porta una ventata di aria fresca nel segmento e trasmette eleganza, sportività e determinazione, oltre a dare un indizio del linguaggio stilistico dei modelli SEAT a venire.

Modello top di gamma della famiglia dei SUV SEAT, Tarraco ha dimensioni maggiori di Ateca e Arona, e coniuga tecnologia all’avanguardia, comportamento dinamico e agile, versatilità e funzionalità con un design elegante e orientato al futuro.

La chiave di praticità e dinamismo del Tarraco sta nella tecnologia all’avanguardia sviluppata dal Gruppo Volkswagen e nel pianale a passo lungo MQB-A su cui si basa questo SUV di grandi dimensioni.

Equilibrio perfetto tra la sensazione di sportività e una guida più orientata al comfort

La regolazione adattiva dell’assetto (DCC) garantisce un equilibrio perfetto tra la sensazione di sportività e una guida più orientata al comfort nel caso di lunghi viaggi, anche su diversi tipi di strada. Il conducente ha la possibilità di selezionare la regolazione preferita, tuttavia il sistema è anche in grado di adattarsi automaticamente, modificando la guida a seconda di superficie stradale e stile di guida.

Tarraco deve la sua straordinaria qualità di guida alle prestazioni e all’efficienza della gamma di propulsori disponibili. Tutti i motori sono dotati di iniezione diretta, turbocompressore e tecnologia Start/Stop per offrire una potenza tra i 150 e i 190 CV.

In Italia, è disponibile al momento una motorizzazione a benzina, il 1.5 TSI quattro cilindri 150 CV, abbinata a un cambio manuale a sei rapporti e trazione anteriore, e due opzioni Diesel, entrambe 2.0 TDI, con una potenza di 150 CV e 190 CV rispettivamente. La variante da 150 CV offre la scelta tra cambio manuale a sei rapporti con trazione anteriore e cambio DSG a 7 rapporti con trazione 4Drive. La versione più performante è disponibile solamente con 4Drive e cambio DSG a 7 rapporti.

La tecnologia di trazione integrale presente sulle varianti 4Drive della Tarraco consente non solo di migliorare la dinamica sull’asfalto, ma anche di affrontare con successo i percorsi più insidiosi.

Il mix di opzioni di propulsori in abbinamento al sistema 4Drive rende la Tarraco un vero tutto terreno, permettendole di far fronte a un numero incredibile di scenari di guida, sia su strada che offroad”, ha dichiarato Matthias Rabe, Vicepresidente SEAT per Ricerca e Sviluppo. “Ovunque la si guidi, perciò, la Tarraco è garanzia di eccellenti prestazioni dinamiche”. 

SEAT guida l’espansione in Nord Africa

Tarraco e il sistema 4Drive sono stati messi alla prova nei suggestivi e variegati panorami del Marocco, a dimostrazione del dinamismo e delle capacità di questo SUV di grandi dimensioni.

Il Desert Camp è il primo evento del suo genere organizzato da SEAT, ma assume un’importanza perfino maggiore in funzione del ruolo di primo piano del Marchio nell’espandere la presenza del Gruppo Volkswagen in Nord Africa.

Il mercato nordafricano rappresenta una delle regioni chiave nella strategia di globalizzazione di SEAT, che mira ad accrescere la propria presenza al di fuori dell’Europa e a consolidarne la posizione in tutti i continenti. La SEAT vanta già un solido mercato in nord Africa: nel 2018, la Casa ha iniziato ad assemblare le Leon, Arona e Ateca destinate al mercato locale nello stabilimento di Relizane, in Algeria, dove da metà 2017 viene assemblata anche Ibiza. L’anno scorso, SEAT ha venduto 18.500 auto in Algeria (5.100 nel 2017) e ottenuto il miglior risultato di sempre in Marocco (2.100 vetture, +5,2%).






1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *