Audi e-tron, scocca e sicurezza passiva ai massimi livelli

Audi e-tron, scocca e sicurezza passiva ai massimi livelli

All’eccezionale comfort acustico di Audi e-tron contribuiscono i componenti della carrozzeria, isolati con la massima cura

All’eccezionale comfort acustico di Audi e-tron contribuiscono i componenti della carrozzeria, isolati con la massima cura. Le lamiere in acciaio lavorate a caldo danno vita a una “cellula abitacolo” ad altissima resistenza, mentre le batterie, integrate nella scocca al pari dell’unità di raffreddamento, contribuiscono alla rigidità complessiva della struttura portante.

Alluminio e acciaio: la scocca è multimateriale

La scocca di Audi e-tron si avvale del generoso ricorso all’alluminio e all’acciaio. Includendo il case della batteria ad alto voltaggio, la lega leggera costituisce il 40% dell’intera struttura. Il restante 60% è in acciaio termoformato a caldo o temprato. Il peso a vuoto del SUV elettrico si attesta a 2.490 kg.

Le portiere, il cofano anteriore, il portellone e il rivestimento posteriore della cellula abitacolo sono realizzati in alluminio. Sono in lega leggera anche i duomi degli ammortizzatori. Lo scheletro ad altissima resistenza della cellula abitacolo adotta componenti in acciaio termoformato a caldo che rinforzano la parte inferiore della paratia anteriore, le longarine sottoporta, i montanti centrali e l’arco del tetto.

Sicurezza e resistenza torsionale: la batteria quale elemento strutturale

Audi ha prestato massima attenzione alla sicurezza per quanto riguarda la scatola del sistema batterie. Il robusto telaio perimetrale è costituito da profilati estrusi e nodi pressofusi. Un’intelaiatura, sempre costituita da profilati estrusi, suddivide l’interno della scatola come un divisorio per cassetti, in modo che ogni modulo di celle abbia il proprio scomparto. Una massiccia lastra di alluminio da 3,5 mm protegge la parte inferiore della batteria da eventuali danneggiamenti, ad esempio causati da urti di pietrisco oppure dai cordoli dei marciapiedi.

Completo dell’alloggiamento (costituito per il 47% da profilati estrusi d’alluminio, per il 36% da lamierati d’alluminio e per il 17% da elementi pressofusi in lega leggera) e delle complesse strutture antiurto ad assorbimento programmato, il sistema batteria pesa circa 700 kg. La scatola viene fissata alla carrozzeria con 35 viti. Il risultato è un incremento del 27% della rigidità torsionale della scocca che, a propria volta, integra molteplici elementi in lega leggera. Ad esempio il lamierato del pianale al retrotreno e le portiere. La cellula abitacolo può contare su componenti in acciaio ad altissima resistenza profilato a caldo. Rispetto a un SUV convenzionale, la scocca di Audi e-tron garantisce il 45% in più di resistenza alla torsione.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *