manutenzione auto gpl

Manutenzione auto GPL, cosa controllare

Deve essere svolta periodicamente la manutenzione di tutti i veicoli. Non ci sono una data o una scadenza precise ma bisogna considerare due elementi e cioè:

Deve essere svolta periodicamente la manutenzione di tutti i veicoli. Non ci sono una data o una scadenza precise ma bisogna considerare due elementi e cioè:

  1. i chilometri percorsi;
  2. il tempo.

Infatti, è buona norma fare un tagliando (cioè un check up completo di tutta l’auto) ogni qualvolta si debba affrontare un viaggio più lungo oppure ogni 15000/30000 km circa percorsi. Questo per assicurarsi che l’auto sia nelle giuste condizioni per garantire sicurezza e tranquillità nella marcia.

Manutenzione auto non è obbligatori ma è fondamentale

Il tagliando non è una misura obbligatoria per legge ma viene fatta per mantenere la garanzia del veicolo da parte della casa madre. Il discorso è simile per le auto a GPL anche se queste prevedono una manutenzione più costosa rispetto alle auto a benzina (circa 50 o 100 euro in più).

Infatti, questo costo maggiorato è dovuto al fatto che, oltre al controllo delle componenti tipiche (olio del motore, olio dei freni e pastiglie, sospensioni, candele, pressione degli pneumatici, liquido di raffreddamento, cinghie di trasmissione, livello dell’acqua, luci) bisogna anche prevedere la manutenzione periodica o la sostituzione del filtro del gas e dell’impianto stesso. Il controllo fatto a queste componenti peculiari delle auto a GPL, viene fatto proprio per verificare che funzionino bene, che non ci siano perdite e che non si debbano sostituire i filtri oppure le valvole.

Risparmio con l’auto GPL

E’ vero che le auto a GPL fanno risparmiare in termini di consumo ma bisogna ricordare che, per legge, dopo 10 anni dall’immatricolazione o dall’installazione dell’impianto GPL, deve essere fatta la sostituzione del serbatoio del GPL. Il suo costo è di circa 500 euro ed è accompagnato da altri costi legati alla manodopera, al collaudo obbligatorio ed eventuali altre componenti.

Inoltre, sarà una bella grana quella di occuparsi (eventualmente) della revisione della testata che capita se le valvole si usurano e si danneggiano: questo verrebbe a costare non meno di 1000 euro.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *