manutenzione auto diesel

Manutenzione auto diesel, le cose da guardare per prime

Dopo un certo numero di chilometri percorsi o dopo un certo numero di anni di possesso di un auto, è fondamentale sottoporre l’automobile ad una manutenzione completa.

Dopo un certo numero di chilometri percorsi o dopo un certo numero di anni di possesso di un auto, è fondamentale accertarsi che tutte le componenti del veicolo funzionino correttamente: per fare questo, bisogna sottoporre l’automobile ad una manutenzione completa.

Questo check up viene definito tagliando e non è obbligatorio per legge. Può essere svolto presso qualsiasi officina qualificata oppure da soli, se si è capaci e si hanno le strumentazioni adatte.

Manutenzione auto diesel, quando farla

In genere, la manutenzione deve essere fatta ogni volta che bisognerà utilizzare l’auto per un viaggio piuttosto lungo (soprattutto per una questione di sicurezza) o comunque ogni 15000/30000 km.

Le case automobilistiche consigliano di fare questo tagliando ogni uno o massimo due anni per tenere sempre attiva la garanzia.

Si tratta di un controllo a 360° di tutte le componenti soggette ad usura di un auto, come:

  • l’olio del motore;
  • il livello dell’acqua;
  • l’olio e le pastiglie dei freni;
  • il liquido di raffreddamento;
  • le luci;
  • le sospensioni;
  • le candele;
  • le cinghie di trasmissione;
  • la pressione degli pneumatici.

Particolare attenzione agli iniettori

Nello specifico, per le auto a diesel bisogna porre attenzione anche alla manutenzione e pulizia degli iniettori che sono una parte dell’impianto di alimentazione dell’auto. Infatti, il gasolio potrebbe andare a sporcarli e renderli rumorosi, creando dei problemi nelle performance.

Questa pulizia va fatta ogni 35000 km circa con l’utilizzo di additivi speciali: si può fare anche da soli, acquistando questo additivo (che ha un costo fra i 10 e i 50 euro). Un altro controllo è quello da fare al filtro antiparticolato che si trova nell’impianto di scarico dell’auto. Questo controllo va fatto per verificare che il filtro non sia ostruito: bisogna o smontarlo (anche se non è una procedura che dovrebbero fare persone non esperte, perché potrebbe andare a compromettere il motore) oppure usare degli additivi per ripulirlo.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *