cambio olio motore

Come si controlla l’olio nell’auto

In fase di manutenzione della propria auto, è necessario ed essenziale ricordarsi di fare un controllo al livello dell’olio motore per verificare se ci sia bisogno di aggiungerne altro oppure di sostituirlo.

E’ importante, infatti, che il livello dell’olio non sia basso perché questo può causare danni (anche gravi) al motore o non permetterne  il corretto funzionamento.

L’olio motore, infatti, ha queste funzioni:

  • permettere la lubrificazione di tutti gli elementi presenti nel motore;
  • garantire il raffreddamento del motore;
  • assicurare la pulizia di tutti i componenti ed eliminare eventuali residui.

I modelli più nuovi di auto, avvisano l’automobilista quando sia necessario controllare e rabboccare l’olio motore, mediante una spia. Comunque, periodicamente è molto semplice verificare il livello dell’olio: fermare l’auto su una superficie piana con freno a mano tirato, a motore spento e freddo ed estrarre l’asta del livello dell’olio.

Pulirla con un fazzoletto e reinserirla nella “boccetta” dell’olio, per poi estrarla di nuovo e controllare che il livello sia compreso fra la tacca inferiore e quella superiore; se è sotto il livello minimo sarà necessario un rabbocco.

Come e dove si controlla

In particolare, se si sono percorsi meno di 15000 km, sarà necessario fare solo un rabbocco oppure verificare che non ci siano problemi tecnici.

Nel fare questa operazione di aggiunta è necessario scegliere l’olio motore compatibile con la propria auto (si trovano tutte le informazioni necessarie sulla carta di circolazione).

Se nell’olio compaiono delle macchie bianche, vorrà dire che c’è un guasto al motore che necessita di un controllo da parte di un meccanico. Infatti, di solito, per le auto a benzina è bene sostituire l’olio ogni 15000 km mentre per quelle a diesel, ogni 30000 km; comunque non sforare mai i due anni dalla vecchia sostituzione.

Per la sostituzione dell’olio, meglio affidarsi a dei professionisti che provvederanno a svuotare l’olio vecchio e allo smaltimento dello stesso.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *