Nuova Audi e-tron, trazione integrale elettrica: agilità e prestazioni su qualsiasi terreno

Nuova Audi e-tron, trazione integrale elettrica: agilità e prestazioni su qualsiasi terreno

Con Nuova Audi e-tron il Marchio dei quattro anelli porta al debutto una nuova generazione di trazione quattro: la trazione integrale elettrica. Grazie a questo sistema, il SUV elettrico garantisce un grip ottimale in qualsiasi frangente. Tale tecnologia garantisce infatti la ripartizione totalmente variabile, e in una frazione di secondo, della coppia tra gli assali.

Nuova Audi e-tron si avvale del solo motore elettrico posteriore

In condizioni ordinarie, Audi e-tron si avvale del solo motore elettrico posteriore. Una configurazione che favorisce l’efficienza. Qualora il conducente richieda più potenza di quanta l’unità posteriore possa erogare, la trazione integrale elettrica chiama in causa anche il propulsore anteriore. Ciò avviene anche predittivamente, prima che la motricità si riduca a causa del fondo sdrucciolevole (o nella guida impegnata in curva).

I motori elettrici sono fonti di potenza ideali per la trazione quattro elettrica che opera in modo estremamente preciso e pressoché istantaneo: tra l’analisi delle condizioni di marcia e l’erogazione dei Nm trascorrono solo 30 millesimi di secondo. La ripartizione della coppia tra gli assali, che tendenzialmente privilegia il retrotreno, non è mai stata così rapida. Una caratteristica resa possibile dall’assenza di qualsiasi frizione meccanica e dalla rapidità di distribuzione dell’energia elettrica.

Trazione integrale

Alla base della trazione integrale elettrica opera il collegamento in rete di molteplici sistemi di regolazione. Per la prima volta, la centralina dell’assetto integra sia la regolazione della dinamica di marcia della trazione quattro, sia la gestione selettiva della coppia sulle singole ruote. Se, adottando uno stile di guida sportivo, la vettura accenna al sottosterzo, il sistema frena lievemente le ruote interne alla curva che tendono a perdere aderenza, spostando la coppia motrice verso il lato esterno del veicolo. In questo modo, l’auto s’inserisce agilmente in curva e l’avantreno mantiene rigorosamente la traiettoria impostata.

In aggiunta, un innovativo sistema antislittamento assicura trazione e stabilità in ogni frangente, dato che il mantenimento del grip è demandato all’elettronica di potenza dei motori elettrici, in grado di operare 50 volte più velocemente rispetto a un sistema tradizionale. Il conducente percepisce l’efficienza di quest’innovativa tecnologia complice l’abbinamento con il controllo elettronico della stabilità ESC a quattro stadi. Grazie all’ESC, il conducente può selezionare il livello di assistenza desiderato per la stabilizzazione della vettura, ottenendo un incremento delle performance di marcia. Oltre alla configurazione standard, l’ESC porta in dote le modalità Sport e Offroad, oppure può essere disattivato totalmente.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *